Preview – Coppa di Lega+Playoff QFG1, fase 2

La prima fase dei quarti di finale si è protratta fino a gara4. Fassa eliminato in gara3, Milano eliminato in gara4, e Valpe e Asiago sconfitte in gara4, dicono addio alle possibilità di giocarsi la Coppa di Lega, andando così a sfidare le due vincenti dei playoff della “parte bassa”, Cortina e Vipiteno. Sia la Coppa di Lega, che vedrà fronteggiarsi Renon e Val Pusteria, che la fase 2 dei quarti di finale, con le sfide tra Asiago-Vipiteno e Valpellice-Cortina, si giocheranno con serie “best of three”, che comincerà domani, giovedì 20 marzo.

Coppa di Lega

ritten-pusteriaRitten Sport Renault Trucks – Lupi Fiat Professional HC Val Pusteria
ore 20:30, Ritten Arena di Collalbo

Arbitri: Karel Metelka, Karl Pichler; Manuel Manfroi, Claus Unterweger
La serie di tre partite per aggiudicarsi la Coppa di Lega comincia all’Arena Ritten di Collalbo, in casa dei vincitori della Regular Season. Il Renon ha superato in gara4 il Valpellice, rimediando così all’unico k.o subito nella serie, in terra piemontese, e ribadendo il ruolo di pretendente al titolo. La squadra di coach Wilson non perde in casa da 15 gare, è in forma, a volte concede troppo, si deconcentra, ma ha un grande potenziale e grandi qualità, e la vittoria, tutto sommato a mani basse, nella stagione regolare, ne è la conferma. I Buam sono squadra ostica, che darà del filo dai torcere ai pusteresi, che sono anch’essi diventati una squadra, ora che hanno assimilato gli schemi di coach Richer. I Lupi hanno superato nella prima fase dei quarti i campioni in carica di Asiago, compagine tosta, capace di creare un ottimo gioco. Ma la veemenza, l’ottimo organico e la voglia di scudetto dei gialloneri hanno avuto la meglio, aggiudicandosi così il passaggio alla Coppa di Lega vincendo gara4 sul ghiaccio amico della Leitner Solar Arena. I favori del pronostico sono dalla parte del Renon, ma, si sa, ogni playoff ha una storia a sè, e lo stesso discorso vale per la Coppa di Lega. Nel Ritten Sport recupera Guentzel dopo i dolori all’anca, mentre sono ancora in forse Alber e Quinz. Nel Brunico sono ammalati Helfer e McLeod, due tegole quindi per il coach del Val Pusteria.
Si ricorda che la vincitrice della Coppa di Lega potrà scegliersi l’avversario tra le due vincenti della seconda fase dei quarti di finale, e potrà usufruire del fattore ghiaccio durante la semifinale e la finale. Nel caso in cui la squadra vincente della Coppa di Lega non acceda alla finale, conta, come anche in tutte le altri fasi, la classifica generale dopo la stagione regolare.
Prossime gare:
Gara 2: sabato 22 marzo a Brunico, ore 19:30
Gara 3:  martedì 25 Marzo a Collalbo, ore 20:30 (eventuale)
I precedenti stagionali
Stagione regolare Elite A Itas Cup
28/09: Renon – Val Pusteria 1-2 (1-2; 0-0; 0-0)
09/11: Val Pusteria – Renon 2-4 (0-3; 0-1; 2-0)
28/11: Renon – Val Pusteria 4-1 (1-0; 3-0; 0-1)
05/01: Val Pusteria – Renon 1-3 (0-1; 1-0; 0-2)
23/01: Renon – Val Pusteria 4-1 (2-0; 1-0; 1-1)
27/02: Val Pusteria – Renon 1-2 o.t (1-0; 0-1; 0-0; 0-1)
Finale Coppa Italia: Renon – Val Pusteria 4-3 o.t (1-1; 0-2; 2-0; 0-0; 1-0)
Quarti di finale fase 2
asiago2-vipitenoSupermercati Migross HC Asiago – SSI Broncos Vipiteno Weihenstephan
ore 20:30, Stadio Odegar di Asiago
Arbitri: Nadir Ceschini, Leandro Soraperra; Cristiano Biacoli, Luca Zatta
In questo quarto di finale si sfidano i vicentini, sconfitti nella serie da un ottimo Val Pusteria, e il Vipiteno, che forse un pò a sorpresa, ma meritatamente, ha eliminato il Milano vincendo tre delle quattro gare della serie. Alla squadra di coach Parco è mancata un pò di concentrazione, lo dimostra lo 0-7 subito tra le mura amiche in gara3. Il Vipiteno, lontano parente dell’affannosa squadra vista nella stagione regolare, ha fatto fuori il Milano proponendo un gioco “da playoff”, fatto di solidità difensiva, dove spicca l’ottimo stato di forma di Joni Myllykoski, e di grande freddezza in attacco, con i top player stranieri capaci di segnare al momento giusto e nel momento giusto delle gare. Il Milano ha dovuto soccombere questi elementi salutando così anticipatamente il campionato. Il Vipiteno, rigenerato dalla cura Kammerer, ora è una squadra solida e quadrata, che cercherà di creare problemi ad un Asiago pur sempre pericoloso e capace di un grande un gioco, ma a cui serve ritrovare la concentrazione e la lucidità dei playoff della scorsa stagione per difendere il titolo. Nota per i goalie: Marozzi si sta riprendendo dal trauma cranico ma sarà sicuramente assente in gara1, Myllykoski è, come detto, in forma e dà certezze al reparto offensivo. Il Vipiteno deve continuare con la strada intrapresa nella serie contro il Milano, l’Asiago deve tirare fuori gli attributi e cercare di andare a segno col suo ottimo potenziale offensivo. Ancora incerta la presenza di Ludvik, assente in tutta la serie contro i rossoblu.
I precedenti stagionali
Stagione regolare Elite A Itas Cup
28/09: Vipiteno – Asiago 4-3 (0-0; 4-2; 1-0)
09/11: Asiago – Vipiteno 1-4 (0-2; 1-1; 0-1)
23/12: Asiago – Vipiteno 6-1 (3-0; 1-1; 2-0)
30/12: Vipiteno – Asiago 2-4 (2-1; 0-1; 0-2)
23/01: Vipiteno – Asiago 1-4 (0-2; 1-1; 0-1)
27/02: Asiago – Vipiteno 4-2 (1-0; 2-1; 1-1)
Coppa Italia – Qualificazione Final Four: Asiago – Vipiteno 5-3; Vipiteno – Asiago 3-5
valpellice-cortinaHC Valpellice Bodino Engineering – Hafro Sportivi Ghiaccio Cortina
ore 20:30, Valmora Cotta Moradini Arena di Torre Pellice
Arbitri: Luca Cassol, Andrea Moschen; Matthias Cristeli, Nicola Basso
In diretta su Rai Sport 2 dalle ore 20:25
L’altro quarto di finale della seconda fase propone la sfida tra Valpellice e Cortina. I piemontesi sono usciti sconfitti dalla serie contro il Renon, pur avendo l’attenuante delle molte defezioni straniere, compensata dall’ottimo inizio tra i Bulldogs di Petrak. Il Cortina di Beddoes ha superato il Fassa in tre gare, segnando 5 reti a partita e mettendo in pista l’ormai collaudato gioco, ordinato, pulito ed efficace, che valorizza i due top player stranieri Gron e Dingle, e dà modo agli italiani, giovani e veterani, di giocare bene e di crescere. I torresi hanno cuore e coraggio, l’unica vittoria nella serie contro i Rittner Buam lo dimostra. Tra i pali il giovane Armand Pillon, con molti stranieri assenti, la Valpe ha fatto il colpaccio vincendo, nonostante non sia poi riuscita a confermarsi in seguito. La serie si preannuncia equilibrata ed interessante, fra la “prima classificata” della parte bassa, e l’ultima della parte alta. Tattica e ordine degli ampezzani, contro forza e prolificità offensiva dei piemontesi. Ancora assente Maxwell per squalifica nella Valpe, mentre potrebbero e dovrebbero recuperare Nunn e Strong. Nel Cortina mancheranno ancora a referto Baldo e Zandonella. Il passaggio e colpaccio del Cortina passa anche dalle stecche dei suoi uomini migliori, cui va aggiunto l’ultimo arrivo, Doell. Prevista la diretta su Rai Sport 2.
I precedenti stagionali
Stagione regolare Elite A Itas Cup
28/09: Valpellice – Cortina 4-2 (1-0; 2-0; 1-2)
09/11: Cortina – Valpellice 8-4 (2-1; 2-1; 4-2)
28/11: Valpellice – Cortina 3-5 (0-1; 1-2; 2-2)
05/01: Cortina – Valpellice 3-1 (0-0; 1-1; 2-0)
23/01: Valpellice – Cortina 11-3 (2-0; 5-1; 4-2)
27/02: Cortina – Valpellice 4-1 (1-0; 2-1; 1-0)

Tags: