U16, ultima – La “zona Cesarini” qualifica il Fassa. Agli ottavi Feltre contro Trentino-AA

Il Fassa, qualificatosi alla seconda fase all’ultimissima partita contro il Cortina, passa ancora il turno allo scadere dell’ultimissimo impegno strappando un punto nientemeno che al Gherdeina dominatore della stagione. Il Pieve di Cadore aveva fatto il suo compito sconfiggendo il Varese e raggiungendo a pari punti il Fassa con il favore dello scontro diretto, ma il gol a un minuto dalla fine di Stephan Deluca s’è accaparrato il punto d’oro che manda ai play-off i trentini. Ai quarti di finale accedono tutte squadre che erano inserite nel girone nord-orientale; eliminate tutte e tre le migliori rappresentanti lombardo-piemontesi.
Nel gruppo B il Caldaro legittima del primato mente lo Juniorteams si qualifica come seconda vincendo lo scontro diretto contro il Vipiteno.
Da martedì iniziano i play-off. Ai quarti di finale il Ghedeina e il Caldaro sono favorite rispettivamente su Feltre e Fassa. Molto incerte le sfide tra Ritten Sport – Vipiteno e Juniorteams – Val Pusteria. Di queste, nella seconda fase si sono comportate meglio le squadre che inizieranno in casa ma nella prima parte di stagione il punteggio ha sorriso alle loro avversarie.
La serie sarà al meglio delle tre partite, le vincenti si giocheranno tutto nella Final Four del weekend tra il 29 e 30 marzo.

Gruppo A
freccia risultati

Nel doppio derby ladino tra Fassa e Gherdeina (c’era anche il recupero in ballo) le due formazioni avevano ambizioni diverse. Il Gherdeina doveva solo riprendersi la prima posizione ai danni del Ritten Sport, ben più importante l’obiettivo trentino di accesso ai quarti di finale.
La gara di Canazei mercoledì ha visto le Aquile della Val di Fassa soccombere per 1-5 con decisivo il passivo nel drittel centrale. Per i giovani di Delucca in gol Gluck, Bergmeister, Demetz, Vinatzer e Runngaldier al 56°. Kustatscher a due minuti segna per il Fassa il gol della bandiera.
Venerdì sulla pista di Selva il Fassa centra invece l’impresa conquistando quel punto indispensabile per il passaggio del turno. Comoscendo già il risultato di Varese, fassani più determinati a fare la partita, tra il 10° e il 16° vanno sul 3-0 con Boneccher in powerplay, Soracreppa e Zanet. Il Gherdeina si risveglia a un minuto dal riposo segnando con Holzknecht, poi al 30° accorcia con Runngaldier e al 36° pareggia con Bergmeister. Un minuto dopo Lauton riporta avanti gli ospiti ma la gioia dura poco perché nemmeno due minuti dopo Demetz manda le due squadre in spogliatoio sul 4-4. Nei primi secondi dell’ultimo drittel Kasslatter manda le Furie in vantaggio per la prima volta, condannando il Fassa all’eliminazione, scongiurata invece grazie al gol di Deluca al 58:55.
Una delusione per i ragazzi del Pieve di Cadore, che a Varese avevano fatto ciò a cui erano stati chiamati a fare: vincere. Partenza choc dei cadorini che vanno al primo riposo sotto di 4 gol. Reti lombarde in 6 minuti di Formentini, Cavalli, D’Agate e Viavattene. Il Varese viene ripagato dalla stessa moneta subendo lo stesso parziale nella ripresa. Dopo 7 minuti i veneti erano già sul 3-4 (Larcher e doppietta i Gabriele Longo in un minuto), poi al 34° pareggio di Frescura. 4 degli 8 gol sono stati realizzati in powerplay, equamente divisi. Nel terzo tempo il Pieve fa suoi i due punti che sembravano potessero bastare per la qualificazione. In gol Rossi, Da Val e ancora Emanuele Larcher. Ma è stato tutto inutile.
Partita ininfluente per la classifica considerato il punto appena incassato dal Gherdeina, Val Pusteria e Renon s’è concluso con un pareggio. Lo 0-0 si infrange solo al 34° per la rete di Stefan Spinell in favore del Ritten Sport, assistito dall’altro top scorer Fink. Il Val Pusteria chiude il secondo tempo in vantaggio con due reti al 38°: Oberpertinger in superiorità numerica e Miciulla. La rete del pareggio finale è di Prast al 51°.

recupero 5ª giornata 12/03/2014 mercoledì
Fassa – Gherdeina 1-5 (0-0, 0-4, 1-1)

10ª giornata 14/03/2014 venerdì
Varese – Pieve d.C. 4-7 (4-0, 0-4, 0-3)
ValPusteria – Ritten Sport 2-2 (0-0, 2-1, 0-1)
Gherdeina – Fassa 5-5 (1-3, 3-1, 1-1)

Classifica    P.ti  i V-N-P    gol +/-
Gherdeina       16 10 7-2-1  60-31  29
Ritten Sport    15 10 6-3-1  55-32  23
Val Pusteria    12 10 5-2-3  47-36  11
Val di Fassa     9 10 4-1-5  38-40  -2
Pieve di Cadore  8 10 4-0-6  37-39  -2
Varese           0 10 0-0-10 28-87 -59


Gruppo B
freccia risultati

La sfida più importante del girone B era lo scontro diretto tra Juniorteams e Vipiteno: in palio il secondo posto. La spuntano i ragazzi di Bassa Atesina al termine di una partita spigolosa con una serie di penalità per gioco duro. Primo tempo con la zampata dello Juniorteams che al 19° segna due gol in 30 secondi con Sbop e Zerbetto. A metà partita Berger segna il terzo gol, i Broncos accorciano al 35° ma non segna più nessuno nei restanti 25 minuti.
Il Caldaro conferma la sua leadership battendo il Feltreghiaccio. Primo tempo con una rete per parte (De Donà e Dall’Agnol per gli ospiti). In equilibrio anche la ripresa, alla rete caldarese di Aste risponde il feltrino Da Forno. Il pareggio resiste fino al 35° quando per i Lucci Alex Gasser segna il primo dei suoi tre gol. Il ragazzo del Caldaro in questa seconda fase sale a 27 punti (10 gol e 17 assist) in 10 partite, terzo dietro solo ai due sniper del Renon, Stefan Spinell e Kevin Fink, entrambi a 38 punti rispettivamente con 21 gol più 17 assist e 20+18. Per il 4-2 aveva segnato A. Tomasini. I ragazzi veneti (con l’ausilio dei coetanei di Boscochiesanuova) devono accontentarsi del quarto posto e ai quarti di finale troveranno di fronte il cliente pieggiore.
Il Milano Rossoblù di Massimo Da Rin chiude la stagione con una vittoria, roboante, ai danni del Valpellice che subisce altre 13 reti dopo quelle incassate settimana scorsa dal Caldaro. Tripletta meneghina di Yan Gallarotti, due a testa per Matteo Marini, Samuele Finessi e Andrea Fadani, una per Bernini, Pirelli, Da Rin e infine Suevo. Per i piemontesi di Paolo Scatà tre reti sono di Manuel Garnier, tra cui il momentaneo 1-2 al 13°, e una di Gherghe e Geymonat.

10ª giornata 12/03/2014 mercoledì
Milano – Valpellice 13-5 (4-1, 3-1, 6-3)
14/03/2014 venerdì
Juniorteams – Vipiteno 3-1 (2-0, 1-1, 0-0)
Caldaro – Feltreghiaccio 6-2 (1-1, 3-1, 2-0)

Classifica    P.ti  i V-N-P   gol +/-
Caldaro         17 10 8-1-1 59-21  38
Juniorteams     14 10 7-0-3 47-31  16
Vipiteno        12 10 6-0-4 37-30   7
Feltreghiaccio  10 10 5-0-5 43-39   4
Milano           6 10 2-2-6 34-49 -15
Valpellice       1 10 0-1-9 27-77 -50


Quarti di finale
(tra parentesi il piazzamento nella seconda fase e in regular season)
gara 1 martedì 18, gara 2 venerdì 21, ev. gara 3 mercoledì 26 marzo

Gherdeina (1ªA, 1ª r.s.) – Feltreghiaccio (4ªB, 7ª r.s.)
Precedente stagionale: 10-2

Ritten Sport (2ªA, 6ª r.s.) – Vipiteno (3ªB, 5ª r.s.)
Precedente stagionale: 1-3

Juniorteams (2ªB, 3ª r.s.) – Val Pusteria (3ªA, 4ª r.s.)
Precedente stagionale: 2-6

Caldaro (1ªB, 2ª r.s.) – Val di Fassa (4ªA, 9ª r.s.)
Precedente stagionale: 5-0

Prima fase
gruppo ESTfreccia Risultatifreccia Classifica finalefreccia Girone di consolazione
gruppo OVESTfreccia Risultatifreccia Classifica finalefreccia Girone di consolazione
freccia La formula

Tags: ,