Preview – Playoff, Quarti di finale fase 1 – Gara3

Terzo turno di playoff che potrebbe già rivelarsi determinante su alcune piste. Milano e Fassa sono obbligati a vincere per continuare il loro campionato. Nella parte alta, entrambe le serie sono in parità, lo scontro prosegue.

Parte alta

asiago2-pusteriaMigross Supermercati HC Asiago – Lupi Fiat Professional Val Pusteria
ore 20:30, Stadio Odegar di Asiago 
Arbitri: Leandro Soraperra,Glauco Colcuc ;Cristiano Biacoli, Omar Piniè
Tra le mura amiche il Val Pusteria è risucito a pareggiare la serie a pochi secondi dalla fine grazie a Rob Sirianni, autore anche del gol del vantaggio.La sfida torna sull’altopiano, dove l’Asiago cercherà di riportarsi avanti della serie, mettendo in mostra quell’hockey efficace di John Parco, capace di rimontare e cambiare velocemente l’inerzia delle partite, forte di un gruppo solido e di qualità. I Lupi sono però migliorati dalla Regular Season, e vorranno giocarsi le loro chance anche all’Odegar, dove li aspetta una sfida intensa come quella della Leitner Solar Arena. Nel Val Pusteria torna O’Marra che ha scontato la squalifica, l’Asiago ha recuperato Marchetti, tornato dopo i problemi fisici durati oltre un mese.

Serie: 1:1
Gara1: Asiago – Val Pusteria 5:2 (1:0; 3:1; 1:0)
Gara2: Val Pusteria – Asiago 3:2 (1:0; 1:0; 1:2)
ritten-valpelliceRitten Sport Renault Trucks – HC Valpellice Bodino Engineering
ore 20:30, Ritten Arena di Collalbo 
Arbitri: Nadir Ceschini, Karl Pichler; Manuel Manfroi, Matthias Cristeli
Anche la Valpe ha pareggiato con un vero e proprio colpaccio ai danni del Renon. Con un roster dimezzato da assenze e squalifiche ma tutt’altro che motivato da tali defezioni, i piemontesi si sono imposti su un Renon disattento e a tratti svogliato. Il Valpellice è stato autore di una prova d’orgoglio, per la gioia del Cotta Morandini, personificata dall’esordio del giovanissimo Armand Pillon a difesa della gabbia, e dalle prove del neo acquisto Petrak in veste di scorer, e di De Biasio in difesa. Ora i Bulldogs possono guardare la serie con più concretezza, dopo aver dimostrato di poter essere competitivi pur senza molti importanti giocatori. Il Renon dovrà dimenticare le distrazioni di gara2, tornando velocemente a mettere in mostra il gioco solido e determinato che l’ha portato a vincere la regular season. Alla Ritten Arena i Buam devono cercare di riportarsi avanti nella serie. Nella Valpe sono in forse le condizioni di Frazee, Nunn, Johnson e Strong, mentre Barney e Maxwell sono ancora squalificati. Senza questi giocatori la Valpe si è però portata a casa gara2.
Serie: 1:1
Gara1: Renon – Valpellice 5:0 (0:0; 3:0; 2:0)
Gara2: Valpellice – Renon 4:2 (1:0; 1:2; 2:0)
Parte Bassa
milano-vipitenoHockey Milano Rossoblu – SSI Vipiteno Broncos Weihenstephan  
ore 20:30, Stadio Agorà di Milano
Arbitri: Andrea Moschen, Luca Cassol; Simone Lega, Stefano Giovanni Terragni
In differita su Rai Sport 2 dalle ore 22:30 circa
Vipiteno è riuscito a vincere gara2, mettendo così Milano con le spalle al muro e con l’obbligo di vincere per forza gara3 per restare a galla. Il supporto dell’Agorà sarà necessario ai ragazzi di Insam, sottotono in questo playoff, incapaci di imprimere una svolta al calo di forma di fine regular season, poco concreti in power play e apparsi in debito d’ossigeno. I rossoblu dopo il positivo stato di forma del periodo invernale (da metà dicembre fino a febbraio) hanno faticato, cedendo in questa fase1 dei quarti sotto i colpi di un coriaceo e concreto Vipiteno, che invece ha saputo ridefinirsi, migliorando vistosamente dopo la difficile stagione regolare. Il gruppo, più volte cambiato, sta trovando una sua dimensione., ed è probabile, se non certo, che in tutto questo ci sia la mano del nuovo coach Axel Kammerer. Il Vipiteno può chiudere il discorso nella difficile trasferta di Milano, contro una squadra che sa però affrontare le reazioni d’orgoglio. Padroni di casa senza Caletti, infortunatosi nel terzo periodo alla DiscoArena (stagione conclusa), Migliore e Gherardi. A referto Latin. Vipiteno senza il solo Ludvik.
Serie: 0:2
Gara1: Milano – Vipiteno 1:4 (1:2; 0:1; 0:1)
Gara2: Vipiteno – Milano 4:3 (0:0; 3:1; 1:2)
cortina-fassaHafro Sportivi Ghiaccio Cortina – Sportiva HC Val di Fassa Volvo
ore 20:30, Stadio Olimpico di Cortina 
Arbitri: Karel Metelka, Daniel Gamper; Lorengo Maurizio, Claus Unterweger
Anche il Cortina può accedere alla seconda fase dei quarti già con gara3. Le due vittorie sul Fassa, ottenute per mezzo del collaudato e ordinato gioco degli ampezzani, hanno fino ad ora vanificato le speranze fassane di proseguire il loro onesto seppur difficile campionato. Gron, Dingle e compagni, che in gara2 hanno comunque rischiato qualcosa dopo il momentaneo 2-2, si sono mostrati determinati nel portare a casa il risultato, e sul ghiaccio amico dell’Olimpico la stessa determinazione sarà necessaria per raggiungere la terza vittoria ed eessere la prima squadra a qualificarsi alla fase successiva dei playoff. Il Fassa, sfortunatamente falcidiato da infortuni in queste ultime settimane, deve fare a meno di Jakovlevs, infortunatosi al dito della mano, e anche Burlin è in forse. Il pronostico vede il Cortina favorito, ma il Fassa non starà a guardare e onorerà l’impegno.
Serie: 2:0
Gara1: Cortina – Fassa 5:0 (2:0; 1:0; 2:0)
Gara2: Fassa – Cortina 2:5 (1:1; 1:2; 0:2)