Preview – Playoff, Quarti di finale fase 1 – Gara 1

It’s playoff time. I tifosi sono stati chiamati a non tagliare più la barba, le squadre si preparano alla parte più importante della stagione, e i palazzetti cominciano a riempirsi (si spera). Le 8 squadre di Elite A Itas Cup sono state divise in “parte alta” (Renon, Asiago, Val Pusteria e Valpellice) e “parte bassa” (Cortina, Milano, Vipiteno, Fassa), e all’interno di queste due divisioni si sfideranno la prima e la quarta, e la seconda contro la terza. Le vincenti della “parte alta” si sfideranno nella Coppa di Lega (gara al meglio delle 3), mentre le due sconfitte sfideranno le due vincitrici della “parte bassa”. Le due sconfitte dai quarti della parte bassa termineranno la stagione.

“Parte alta”

ritten-valpelliceRitten Sport Renault Trucks (1) – HC Valpellice Bodino Engineering (4)

ore 19:00, Ritten Arena di Collalbo
Il solido Renon, vincitore della Regular Season senza troppi patemi, incontra in questa fase 1 dei quarti di finale il Valpellice, squadra tosta ma con meno mordente rispetto alla scorsa stagione, nonostante vanti il miglior reparto offensivo del campionato. Dal canto suo, il Renon ha la difesa meno battuta, capitanata da Travis Ramsey, giunto quest’anno sull’altopiano e già capitano dei Buam. La squadra di Rob Wilson è cresciuta nel corso della stagione, non perde da 13 turni e punta senza troppi giri di parole alla finale e allo scudetto. Il primo trofeo della stagione, la Coppa Italia, è già nelle mani degli altoatesini; concentrazione e solidità di gioco necessari per evitare il brutto k.o ai quarti nella scorsa stagione. Nel Renon sono recuperati Rampazzo e Alber e sono sotto osservazione le condizioni di Siddall. La Valpe fa i conti con due squalifiche, di cui una maxi: Maxwell è stato squalificato per 60 giorni, fino al 4 maggio 2014, il che vuol dire stagione finita. Barney, top scorer dopo l’ormai ex Ihnacak, è stato fermato per due giornate. Per contro, ecco disponibili i tre nuovi acquisti: Grimaldi, Dusseau e Petrack.
Precedenti stagionali in regular season
21/09/13 Valpellice – Ritten 1-6
16/11/13 Ritten – Valpellice 2-3
26/12/13 Ritten – Valpellice 3-2
28/12/13 Valpellice – Ritten 7-4
16/01/14 Valpellice – Ritten 9-3
04/03/14 Ritten – Valpellice 2-0
Semifinale Coppa Italia: Ritten – Valpellice 2-1
asiago2-pusteriaMigross Supermercati HC Asiago (2) – Lupi Fiat Professional Val Pusteria (3)
ore 20:30, Stadio Odegar di Asiago
Asiago, squadra temibile, organizzata, efficace quando necessario, e con un roster generoso pur privato del top scorer DiDomenico, incontra il Val Pusteria, squadra solida, anch’essa con un roster di tutto rispetto, aggressiva, grintosa, ma con un difetto che sembra quasi mentale, e che ha inciso lungo tutto l’arco della Regular Season: un rendimento altalenante che ha causato diverse battute d’arresto. Il coach Mario Richer, chiamato a dicembre a sostituire l’esonerato Busniuk, ha dovuto ridare una dimensione ai Lupi, che contano su grandi giocatori come Scandella, Oberrauch, Bona, Ling, McCauley, il goalie Aubin. La Regular Season è ormai passata, e per i playoff i Lupi devono mettere sul ghiaccio tutta la loro grinta. L’Asiago ha il migliore special team, ha ben figurato in Europa, e vorrà difendere lo scettro di campione d’Italia dopo aver già conquistato la Supercoppa italiana. Gli infortuni tra gli stellati ora si riducono al solo Marchetti, con P. Zanette che ha recuperato. Tra i Lupi assente O’Marra, fermato dal giudice sportivo per due giornate.
Precedenti stagionali in regular season:

10/10/13 Asiago – Val Pusteria 6-4
31/10/13 Val Pusteria – Asiago 4-5 ot
05/11/13 Asiago – Val Pusteria 6-3
21/12/13 Val Pusteria – Asiago 3-1
11/02/14 Asiago – Val Pusteria 3-5
15/02/14 Val Pusteria – Asiago 5-0
Semifinale Coppa Italia: Val Pusteria – Asiago 3-1
“Parte bassa”
cortina-fassaHafro Sportivi Ghiaccio Cortina (5) – Sportiva HC Val di Fassa Volvo (8)
ore 20:30, Stadio Olimpico di Cortina
Il Cortina di Beddoes ha coniugato al meglio le esigenze societarie di “spending review” creando la più volte citata amalgama tra esperti giocatori e giovani promettenti. Tra l’americano Borelli, i fratelli Zanatta, i top scorer Gron e Dingle, il capitano De Bettin, il promettente Zandonella e via dicendo, il Cortina si è tenuto ben stretto il quinto posto per buona parte della stagione, e ora si presta ad affrontare il Fassa, fanalino di coda della classifica, con un Regular Season chiusa a 20 punti (-24 dal Vipiteno). I ladini erano a rischio iscrizione a fine dell’anno scorso, poi, iscrittasi al campionato, la squadra ha cercato la crescita più che il risultato, affidandosi alle giocate di Sindel, alle buone invnezioni di Kostner, Gilmozzi, Castlunger, e togliendosi piccole (poche) soddisfazioni. Coach Kostner ha avuto un bel da fare, e gli infortuni nel reparto di gabbia, dove il finlandese Tillanen è arrivato a dar manforte, hanno frenato molto i risultati dei fassani, che ora devono tentare il colpaccio nelle sfide contro il Cortina. Ampezzani favoriti, ma, è banale dirlo, nell’hockey tutto è possibile.
Precedenti stagionali in regular season

21/09/13 Fassa –Cortina 4-6
16/11/13 Cortina – Fassa 3-1
05/12/13 Cortina – Fassa 3-1
03/01/14 Fassa – Cortina 4-1
16/01/14 Fassa – Cortina 1-5
04/03/14 Cortina – Fassa 7-1
milano-vipitenoHockey Milano Rossoblu (6) – SSI Vipiteno Broncos Weihenstephan (7)
ore 18:30, Stadio Agorà di Milano
La prima gara della giornata va di scena all’Agorà, dove il Milano ospita nella prima gara della serie il Vipiteno. La stagione regolare dei Rossoblu è cominciato tra le fatiche, gli infortuni e un gioco che stentava a decollare. Verso dicembre la squadra ha cominciato a carburare, gli innesti in corso (DiDiomete, Guerra) e i recuperi di Schell e Lo Presti hanno influito sui risultati, allungando un roster che aveva bisogno di fiato per poter competere anche con formazioni più ostiche. Due vittorie esterne a Brunico, tanta lotta ad Asiago, una vittoria Torre Pellice, una Cortina e due a Vipiteno, e alcuni buoni risultati tra le mura amiche, hanno permesso al Milano di terminare al sesto posto giocandosi la serie col Vipiteno col “fattore campo”. Il Vipiteno, dopo la difficile Regular Season, i vari cambi di giocatori starnieri e del coach, deve reagire, puntare sui suoi top player, nella fattispecie Caig, Erat, Knowlton, Eastman, per cercare di fare sua la serie contro un avversario comunque ostico. In più il Milano si appresta a festeggiare i suoi 90 anni di storia. Insam senza Latin e Migliore, ma con Caletti e DiDiomete, Kammerer senza Ludvik.
Precedenti in regular season:

05/10/13 Milano-Vipiteno 3-2
02/11/13 Vipiteno – Milano 7-6
21/11/13 Milano – Vipiteno 4-3 ot
11/01/14 Vipiteno – Milano 3-6
28/01/14 Milano –Vipiteno 4-3
20/02/14 Vipiteno – Milano 2-3 ot

Tags: