Eagles Hockey Academy: inizia la caccia la quinto titolo in fila

(com. stampa EV Bozen 84) – Domenica 1 marzo iniziano le finali per l’assegnazione dello scudetto del campionato femminile. Le Eagles sono più che mai favorite.

La conquista del prestigioso trofeo EWHL a metà mese non ha fatto venire meno la voglia delle Eagles di difendere lo scudetto che esibiscono sul petto da ormai quattro anni. Tutt’altro. Vincere lo scudetto significherebbe conseguire due obiettivi: essere la prima squadra femminile a vincere cinque campionati di seguito (a livello maschile finora era riuscito solo all’SG Cortina tra il 1964 e il 1968 e al Milano Vipers tra il 2002 e il 2006) e conquistare il diritto a partecipare alla Coppa dei Campioni. Due aspetti per i quali vale la pena tirare fuori gli artigli.
L’avversario sarà il Real Torino. Come già nelle tre edizioni precedenti. Il Real ha eliminato con due 3:0 il Feltreghiaccio. Le Eagles si sono invece sbarazzate dell’HC Lakers Egna con 6:0 e 9:0.

Quali sono i presupposti per la finale 2013/14? Il Real Torino, si è visto negli anni passati, è sempre un avversario temibile. In regular season le Eagles hanno vinto abbastanza agevolmente le due partite a Torino (10:1 und 7:3), mentre una partita era stata persa a tavolino per impraticabilità del campo alla Sill. Ma nonostante i risultati eloquenti e la modestia del Torino è risaputo che le partite di play off sono governate da leggi particolari. Sarà necessaria la piena concentrazione perché il Real dispone di giocatrici che possono creare grattacapi. Con l’uscita di scena del portiere Marta Bonnal, il Real ha però qualche problema in porta. L’erede della Lecchese, Elisa Biondi, ha ottimi numeri, ma è molto giovane e inesperta.
In termini di difesa della gabbia le Eagles sono sicuramente avvantaggiate. Daniela Klotz in è uscita imbattuta da ben 13 di complessive 34 partite tra EWHL, campionato e Coppa dei Campioni. Backup Magdalena Höller, proprio nella recente gara due di semifinale ha invece dimostrato che in qualsiasi altra squadra sarebbe candidata a ricoprire la posizione di portiere titolare.
A contribuire alla bassissima percentuale di reti subite dalle Eagles è anche la difesa. Questa stagione il reparto arretrato con Nadine Zaccherini, Franziska Stocker, Anneke Orlandini e l’esperta Michela Angeloni brilla per particolare sicurezza. Che dire dell’attacco? La coppia Chelsea Furlani – Eleonora Dalprà è superlativa, senza dubbio quanto di meglio si sia mai visto sulle piste italiane. Il grande “plus di prodotto” della squadra allenata da Max Fedrizzi è però l’equilibrio tra le tre linee d’attacco. Anche la terza linea segna ed è capace di decidere partite. Giocare costantemente con tre linee significa poter tenere il ritmo, comunque già più alto grazie all’EWHL, per sessanta minuti.
Conclusione: volendo scommettere sulla vittoria delle Eagles le quote pagate sarebbero probabilmente molto basse. Ma la semifinale di EWHL tra le Vienna Sabres che sembravano imbattibili e le Highlanders di Neuberg ha dimostrato che nei play off le leggi naturali non contano e che troppa sicurezza può creare parecchi danni.

Play Off Finale – gara 1
Real Torino VS Eagles Academy Poli
02.03.2014 – 15:15 h – Palatazzoli/Torino