INL: Gherdeina primo nel Master Round. Caldaro vince e va avanti

INL_alpenliga_2013_thumIl Gherdeina perde all’overtime la sfida contro il Palaoro Lustenau, ma conclude il Master Round al primo posto. Il punto conquistato e la concomitante sconfitta dell’Appiano contro lo Zell am See permettono ai biancorossi di restare in vetta. Contro il Lustenau, che conclude ultimo a quota 7, i gardenesi perdono 3 a 2 (decide Lahti a 62:50) dopo aver agguantato il pareggio a 2 minuti dalla fine con Stampfer. Il primo posto è tutto sommato meritato, e suona da vendetta dopo la bruciante e contestata eliminazione nella Final Four di Seconda divisione, vinta dall’Appiano, che invece conclude secondo a pari punti con l’Egna. I Pirati cedono davanti allo Zell am See, incassando 4 gol e trovando solo la marcatura di Peruzzo per il 2-1. Così il Master Round termina col Gherdeina primo con 18 punti, Egna e Appiano a 14, Zell am See 13 e Palaoro Lustenau 7.

Gare poco significative per la classifica del Qualifying Round A. Il VEU Feldkirch, già sicuro del primo posto, perde in casa contro il Triglav Kranj, regalando così l’ultima gioia della stagione agli sloveni, giunti terzi nel girone. La stessa gioia di consolazione non abbraccia il Merano, che dopo la vittoria di ieri (proprio sul Kranj), perde in casa del Celje, che ottiene così i primi ed unici 3 punti in questo girone. La sconfitta per 8-5 parla da sé, ed è specchio della difficile e deludente stagione delle Aquile, relegati nella parte bassa della Regular Season, e deludenti in questa post-season. E’ già tempo di guardare al futuro.

 E’ invece festa italiana nel Qualifying Round B. Il Caldaro, superando il Maribor a domicilio con un sonoro 9 a 2, si prende il secondo posto ai danni del Playboy Slavija e raggiunge lo spareggio in gara secca per raggiungere la fase finale del campionato. Ora i Lucci, dopo questa importante e meritata vittoria, se la vedranno con Jesenice, giunto secondo nel gruppo B, a ridosso del VEU Feldkirch. Altoatesini sempre in controllo del match, doppietta per Röggl e hat-trick per Zelger. Con 16 punti, il secondo posto è del Caldaro, che può festeggiare l’ottimo risultato raggiunto dopo una Regular Season difficile ma giocata con grande agonismo. 9 gol anche per Bregenzerwald, che conclude il girone a punteggio pieno e arriva ai playoff in forma e in striscia positiva. A farne le spese e subire 9 reti senza segnarne, è il Bled, unica squadra a concludere la post-season a quota 0. Per il Bregenzerwald, i 27 punti sono un ottimo biglietto da visita nelle mani dei campioni in carica.

Determinato il vincitore tra Caldaro e Jesenice, cominceranno i playoff, a partire dai quarti di finale con serie al meglio delle cinque gare. Le squadre qualificate fino ad ora sono: Gherdeina, Egna, Appiano, Zell am See, Lustenau, VEU Feldkirch e Bregenzerwald. Quattro italiane e quattro austriache. Le speranze slovene di portare almeno una squadra ai playoff dopo l’eliminazione del Playboy Slavija sono tutte nelle mani del roster dello Jesenice, composto da soli giocatori sloveni. I ragazzi di Gorazd Rekelj, nominato head coach quest’anno, sono stati la più solida realtà slovena del campionato, ed hanno disputato un ottima post-season.

Risultati domenica 23/02

MASTER ROUND

EHC Palaoro Lustenau – HC Gherdeina valgardena.it 3:2 ot (1:1; 1:0; 0:1; 1:0)
Reti: 0:1 Kostner (03:58), 1:1 Saarinen (10:07), 2:1 Auer (36:01), 2:2 Stampfer (58:05), 3:2 Lahti (62:50)

EHK Zell am See – HC Südtirol Bank Appiano 4:1 (1:0; 1:1; 2:0)
Reti: 1:0 Tschernutter (17:43), 2:0 Rataj (30:04), 2:1 Peruzzo (36:52), 3:1 Schernthaner (46:21), 4:1 Grosslercher (54:31)

QUALIFYING ROUND A

VEU Feldkirch – HK Triglav Kranj 3:5 (1:1; 2:3; 0:1)
Reti: 0:1 Zupan (03:47),1:1 Maier (12:00), 1:2 Terlikar (30:48), 2:2 Schennach (32:56), 3:2 Draschowitz (36:35), 3:3 Zupan (37:28), 3:4 Terlikar (39:24), 3:5 Zupan (42:18)

HK Celje – HC Merano Pircher 8:5 (3:1; 3:2; 2:2)
Reti: 0:1 Faggioni (02:08), 1:1 Jezovsek (05:22), 2:1 Klavzar (16:25), 3:1 Planko (19:58), 4:1 Ograjensek (21:00), 5:1 Knez (24:20), 5:2 Cainelli (28:52), 5:3 Desmet (31:59), 6:3 Planko (38:10), 6:4 Plankl (43:30); 6:5 Plankl (44:11), 7:5 Knez (49:42), 8:5 Cuvan (50:46)

QUALIFYING ROUND B

EHC Bregenzerwald – HKMK Bled 9:0 (3:0; 5:0; 1:0)
Reti: 1:0 Wolf (06:02), 2:0 Unterberger (10:52), 3:0 Juex (11:28) 4:0 Ban (22:04), 5:0 Ban (24:23), 6:0 Judex (35:01), 7:0 Pohl (36:56), 8:0 Nilsson-Grans (38:05), 9:0 Fussenegger (45:32)

HDK Maribor – SV Caldaro Rothoblaas 2:9 (1:3; 1:4; 0:2)
Reti: 0:1 Vakiparta (09:02), 0:2 Gius (12:10), 0:3 Zelger (16:35), 1:3 Ribic (17:23), 1:4 R. Andergassen (26:20), 2:4 Ogrizek (27:31), 2:5 Röggl (31:25), 2:6 Röggl (33:27), 2:7 Zelger (35:55), 2:8 Deveri (50:03), 2:9 Zelger (59:52)

CLASSIFICA FINALE MASTER ROUND
HC Gherdeina valgardena.it 18
HC Egna Riwega 14
HC Südtirol Bank Appiano 14
EHK Zell am See 13
EHC Palaloro Lustenau 7

CLASSIFICA FINALE QUALIFYING ROUND A
VEU Feldkirch 21
HC Jesenice Jr. 18
HK Triglav Kranj 14
HC Merano Pircher 10
HK Celje 3

CLASSIFICA FINALE QUALIFYING ROUND B
EHC Bregenzerwald 27
SV Caldaro Rothoblaas 16
HK Playboy Slavija Ljubljana 15
HDK Maribor 8
HKMK Bled 0

Accedono ai playoff le 5 squadre del Master Round, VEU Feldkirch e EHC Bregenzerwald. Spareggio in gara unica tra HC Jesenice Jr e SV Caldaro Rothoblaas per stabilire l’ottava partecipante ai playoff.

TOP 5 SCORER
1. Dylan STANLEY (Gherdeina) 77 pts
2. Petr VALA (Zell am See) 72
3. Igor RATAJ (Zell am See) 64
4. Toni SAARINEN (Lustenau) 61
5. Diethard WINZIG (Feldkirch) 59

Tags: ,