Sochi 2014 Uomini : la Svezia torna in finale dopo il passo falso di Vancouver

Dopo la quasi sorprendente vittoria contro la Russia, ma la compattezza del roster ed un reparto portieri di estremo livello possono fare questo ed altro, la Finlandia vuole cercare di centrare la finale come a Torino 2006 e non incappare in un’opaca prestazione come a Vancouver nel 2010, quando venne distrutta per 6 reti a 1 dagli Stati Uniti d’America. Lungo il suo tragitto, si trova ad affrontare proprio quella nazionale che le scippò l’oro otto anni fa in Italia : la Svezia, per quel derby scandinavo che ha sempre regalato grandi gioie agli spettatori. Un ostacolo che, per la delusione di tutti i cittadini finnici, il roster guidato da coach Ekka Westerlund non è stato in grado di oltrepassare, arrendendosi così alla “finalina” come successe quattro anni fa.

Per la Svezia si tratta del ritorno in finale dopo il giro a vuoto di Vancouver, dove venne eliminata malamente dalla Slovacchia, e la positività è più che lampante, poiché durante l’ultima volta, come già accennato, arrivò l’oro.

In una gara difensivamente perfetta, specialmente in un terzo periodo in cui la Finlandia non è stata in grado di produrre la dovuta pressione anche in situazione di superiorità numerica, gli svedesi sono stati in grado di portarla a casa grazie alle reti di Loui Eriksson ed Erik Karlsson, quest’ultimo alla quarta marcatura nel torneo e top scorer insieme all’americano Phil Kessel. Seconda rete delle “tre corone” in cui si è presentata la complicità di Kari Lehtonen, sceso sul ghiaccio al posto di un Tuuka Rask influenzato, non in grado di deviare adeguatamente una botta dalla blu del solito difensore degli Ottawa Senators.
Era stato Olli Jokinen a portare in vantaggio la Finlandia al minuto 6:17 del secondo periodo, andando a trafiggere un Henrik Lundqvist che in questo torneo sta offrendo quella sicurezza che l’ha reso uno, se non il, dei migliori goalie di tutto il mondo.
La Finlandia ha pagato il fatto di non aver sfruttato le cinque superiorità numeriche guadagnate, in una partita giocata senza creare gioco, mentre ha concesso la rete al giovane difensore dei Sens in una delle due singole superiorità arrivate a favore degli svedesi.

Svezia – Finlandia 2-1 (0-0; 2-1; 0-0)
Reti : 1-0 FIN – 26:17 – Olli Jokinen (Vatanen); 1-1 SVE – 31:39 – Loui Eriksson (Ericsson, Backstrom); 2-1 SVE – 36:26 – Erik Karlsson (Steen, Sedin)
Tiri : 25-26 (13-10, 9-8, 3-8)
PIM : 10-4 (6-0, 2-4, 2-0)

La Finlandia disputerà la finale per il bronzo domani pomeriggio, alle ore 16:00 italiane, mentre la Svezia disputerà la finale per l’oro domenica, alle ore 13:00 italiane. Le sfidanti arriveranno dalla sfida nord-americana tra USA e Canada.