Al Barile, Mummie e Fantasmi protagonisti

di Marco Depaoli e Andrea Valla

PRAGA – Al di là dello spirito decoubertiano che anima questo torneo e della bella esperienza dentro e fuori dal ghiaccio, la classifica finale per le due italiane ha un sapore un po’ amaro. Le Mummie si son ben battute e dopo la vittoria sul Meteor avevano accarezzato l’idea di puntare a migliorare l’ottavo posto dell’anno scorso.
I Ghost di Bolzano, alla loro prima partecipazione, non hanno evitato il cucchiaio di legno pur avendo sfiorato la vittoria nell’ultima sfida contro la squadra di San Pietroburgo, che ha avuto la meglio dei sudtirolesi solo negli ultimi 15 minuti.
Esaurita anche questa prima tranche della decima edizione del torneo del Barile, dominata dai russi nelle prime 4 posizioni, si pensa già all’anno prossimo con le due italiane intenzionate a replicare l’avventura praghese. Nel frattempo ricordiamo che c’è ancora un posto vacante nella terza tornata di quest’anno in programma dal 27 febbraio al 2 di marzo. Per iscriversi consultare il sito hockey.praguesbarrel.eu.

Ghost Bolzano – Total Team (Svk) 1-8 (0-1, 0-4, 1-3)
Alle 9 del mattino squadre già in pista per le semifinali che valgono i piazzamenti dal 9° al 12° posto. Avversario dei bolzanini il Total Team, quinto l’anno scorso, formazione che raccoglie giocatori da ogni angolo della Slovacchia.
Avvio subito in salita per i Ghost che dopo 19 secondi vanno in svantaggio. Gli Slovacchi si fanno vedere con insistenza davanti alla gabbia difesa da Max Davì ma i Ghost si difendono con ordine e cercano di sfruttare il contropiede per insidiare la gabbia del Total Team. Ma senza successo, il primo periodo termina cosi senza altre segnature.
Nel secondo drittel sono i Ghost iniziare con buon piglio ma gli slovacchi chiudono bene ogni varco e al 6:14 una rapida azione in transizione porta al raddoppio. La squadra italiana accusa il colpo e si disunisce, così poco dopo il Total Team ne approfitta per segnare al 9:10 con i Ghost in superiorità numerica protesi in avanti alla ricerca della rete. Al 9:50 ancora in gol con una bella azione in velocità. Al minuto 11:57 il Total Team colpisce ancora e porta in questo modo il punteggio sul 5 a 0 al termine della frazione centrale.
A poco più di un minuto dall’inizio del terzo periodo, una bella azione corale porta alla sesta rete slovacca, i Ghost provano a rendersi pericolosi ma l’attenta difesa del Total Team spegne ogni velleità della squadra italiana. Al minuto 8:07 un’azione insistita permette agli slovacchi di segnare la settima rete e a due minuti dal termine il Total Team segna l’ottava rete. Negli istanti finali di gara, una bella azione del bolzanino Andreas Raffl viene fermata in modo falloso dagli slovacchi davanti alla porta. Viene così assegnato un tiro di rigore per i Ghost che lo stesso Raffl si incarica di tirare e realizzare. La partita termina con il punteggio di 8 a 1 in favore del Total Team, per i Ghost di Bolzano ci sarà quindi la finale del 11°12° posto con i russi del Meteor sconfitti venerdì dalle Mummie di Bologna.

Mummies Bologna – Barys Fans (Kaz) 1-4 (1-0, 0-1, 0-3)
torneo del barile, mummies bolognaContro i kazaki “semi” campioni in carica le Mummie ci han provato, mettendo in difficoltà gli avversari che hanno guadagnato la finale per il quinto posto solo nel terzo tempo. I kazaki di Astana si muovono meglio in pista ma non trovano gli spazi non concessi dal gioco dei ragazzi di Bologna. Sono proprio gli italiani ad andare per primi in vantaggio con Danilo Gerth, uno dei due tedeschi fatti scendere da Dresda a supporto delle Mummie. Disco raccolto nello slot e polsino in fondo al sacco verso la fine del primo tempo. Nel drittel centrale Bologna non si limita a difendere ma va anche in attacco sfiorando il raddoppio con slap e triangolazioni mancate di poco. A tre minuti dalla seconda sirena il Barys trova però il pareggio con un tiro di potenza.
Negli ultimi 15 minuti i ragazzi kazaki si giocano il tutto per tutto, alzano il ritmo e trovano il gol al 5°, al 10° e a 3:44 minuti dal termine.

 “Nel terzo periodo abbiamo smesso di pattinare – ammette il portiere felsineo Herman – ma da dire il vero la birra ha fatto la differenza”.

11° – 12° posto:
Meteor SPB (Rus) – Ghost Bolzano 4-2 (1-1, 0-1, 3-0)
torneo del barile ghost bolzano L’avvio di partita è abbastanza equilibrato, i russi vanno vicini alla segnatura colpendo una traversa  al 3° ma nonostante ciò la squadra italiana riesce a imbrigliare gli attacchi degli avversari. I Ghost vanno in vantaggio per la prima volta in questo torneo al minuto 10:23, al termine di una bella azione che Alex Tomba finalizza nel migliore dei modi. Passano meno di due minuti e arriva il pareggio dei russi che invita così le squadre ad andare alla prima pausa con il punteggio di 1 a 1.
Il secondo parziale si apre sui binari dell’equilibrio. A rompere la parità è ancora una volta Alex Tomba al minuto 6:34, bravissimo a ribadire in rete una respinta del portiere avversario. I Ghost hanno diverse opportunità per allungare nel punteggio ma è bravo il portiere dei Meteor ad impedire ulteriori segnature alla formazione italiana.
L’avvio dell’ultimo periodo vede il Meteor scendere sul ghiaccio pronto a dare tutto e al minuto 7:40 i Ghost si fanno infilare da un contropiede dei russi che impattano così il risultato. Passano meno di due minuti e come una doccia fredda arriva il vantaggio del Meteor. Con il tempo tiranno che viaggia inesorabilmente verso la sirena finale è ancora Alex Tomba ad avere il disco buono, ma la sua conclusione finisce ad un soffio dall’incrocio dei pali della gabbia russa. A 90 secondi dalla fine arriva anche la quarta rete del Meteor che vincendo per 4 a 2 si aggiudica così l’undicesima piazza. Per i Ghost la soddisfazione del debutto al Barile, aver condiviso questa incredibile esperienza con il proposito di fare meglio il prossimo anno.

7° – 8° posto:
Mummies Bologna – Dizel Veterany (Rus) 1-7 (1-4, 0-0, 0-3)
Risultato troppo severo quello dell’ultimo impegno delle Mummie bolognesi. La prima azione pericolosa capita sulle stecche dei bianconeri italiani con un tiro sventato di pinza dal portiere russo. Troppi i tiri degli attaccanti russi penetrati nello slot con agilità nonostante la stazza, ben sventati però da Vallieri fino al 2:59 quando i Veterany vanno in vantaggio con un polsino nell’angolo. Al 5:38 il raddoppio con un tiro da posizione molto angolata ma che trova lo stesso il modo di battere il portiere felsineo. Le Mummie vanno nel panico e i russi approfittano per segnare il terzo al 6:29 con una triangolazione utile per spalancare la gabbia. Al 10:16 un attaccante russo ruba il disco e ha tutta la calma in solitaria per cercare di scartare Vallieri, il quale in un primo tempo compie il prodigio da sdraiato ma non nel secondo tentativo quando il disco scivola via dalla pinza e ritorna sulle stecche russe. Al 12:25 arriva finalmente la rete italiana, la realizza il lombardo Andrea Vernetti incuneandosi nello slot.
Nel drittel centrale le Mummie giocano più ordinate e nessuno trova la via del gol. Peccato quando a 20 secondi dalla fine la precisa deviazione di Formica si infrange sui gambali del goalie avversario.
Una rete che poteva riaprire la gara. Nell’ultimo tempo sono invece i russi che tornano a segnare. Al 6:06 l’autore dell’1-0 gira attorno alla gabbia e voltandosi insacca ancora per la quinta volta. All’8:29 in un uno contro zero l’attaccante viene fermato da Vallieri una prima volta, non nel rebound. Settima rete all’11:56 quando il disco passa sulle stecche russe come un flipper prima di finire in rete.

-> risultati di ieri

Seconda fase

Semifinali 1°-2° posto
Stanley Topory (Rus) – HC Energy Novokuznetsk (Rus) 3-0
HC EMK Metallurg (Rus) – UVD “Svao” (Rus) 1-5

Semifinali 5°-8° posto
HC Barys Fans (Kaz) – Mummies Bologna 4-1
Donensk Krystall (Ucr) – Dizel Veterany Ekaterinburg (Rus) 5-2

Semifinali 9°-12° posto
Total Team (Svk) – Ghost Bolzano 8-1
Voyagers (Can) – Meteor SPB (Rus) 5-2

Finali

1° – 2° posto: Stanley Topory (Rus) – UVD “Svao” (Rus) 2-5
3° – 4° posto: HC Energy Novokuznetsk (Rus) –  HC EMK Metallurg (Rus) 2-7
5° – 6° posto: HC Barys Fans (Kaz) – Donensk Krystall (Ucr) 3-0
7° – 8° posto: Mummies Bologna – Dizel Veterany Ekaterinburg (Rus) 1-7
9° – 10° posto: Total Team (Svk) – Voyagers (Can) 5-2
11° – 12° posto: Meteor SPB (Rus) – Ghost Bolzano 4-2

Classifica finale

1.  UVD “Svao” (Rus)
2. Stanley Topory (Rus)
3. HC EMK Metallurg (Rus)
4. HC Energy Novokuznetsk (Rus)
5.  HC Barys Fans (Kaz)
6. Donensk Krystall (Ucr)
7. Dizel Veterany Ekaterinburg (Rus)
8. Mummies Bologna
9. Total Team (Svk)
10. Voyagers (Can)
11. Meteor SPB (Rus)
12. Ghost Bolzano

Premi individuali-Special prizes:
Best fans – Alle tifose del HC Barys Fans
Best shooter – n. 3 from Stalnye Topory
Best goalie – goalkeeper from HC EMK Metallurg

 

 

-> Le formazioni
-> Così l’anno scorso
-> Sito ufficiale