Il 60° minuto: Bruins a forza quattro, Oilers a sorpresa sugli Sharks

Nell’ultima due giorni di NHL continua la serie positiva per i Boston Bruins, giunti a quota 4 partite vinte consecutive. Andiamo però con ordine, partendo dai match di martedì 28 gennaio.

Al T.D. Garden di Boston, come anticipato, i Bruins sorpassano agevolmente i Panthers con un netto 6 a 2: il parziale di 4 a 0 piega le gambe alla franchigia di Sunrise, che prova a risollevarsi con Boyes e Kulikov prima di essere definitivamente affondata da Thornton e Krejci. Una vittoria che conferma i Bruins in vetta all’Atlantic Division, relegando i Panthers al penultimo posto.
A Toronto i padroni di casa dei Maple Leafs vincono di misura contro i Bolts: 3 a 2 il finale, nel secondo periodo feroce botta e risposta con Carle e Barberio che rispondono alla doppietta di Kadri, poi Van Riemsdyk chiude i giochi nel terzo periodo. I canadesi si avvicinano così al secondo posto occupato proprio da Tampa nell’Atlantic.

Pesante sconfitta subita da Detroit a Philadelphia, tana dei Flyers: un 5 a 0 che non lascia adito a dubbi e doppietta di Scott Hartnell che si sposa con lo shutout di Steve Mason. Philadelphia mantiene così il terzo posto della Metropolita, a soli tre punti dai Rangers. Detroit invece continua a viaggiare nella zona centrale dell’Atlantic.
I Blue Jackets cadono tra le mura di casa, piegati per 3 a 2 dai Senators: doppietta di Da Costa che porta avanti i canadesi, poi raggiunti da Atkinson e Wisniewski prima del goal vittoria di Jason Spezza a cinque minuti dalla sirena finale. Terza sconfitta consecutiva per Columbus.
A Buffalo vittoria all’overtime per i Capitals contro i Sabres: il goal vittoria dopo un minuto di tempo supplementare è quello segnato da Mike Green, che chiude i giochi dopo che il punteggio dopo 60 minuti era fisso sul 4 a 4.
Tutto facile per Montreal, che davanti al suo pubblico cala un tris agli Hurricanes, concedendosi anche lo shutout di Price. Di Prust, Gallagher e Pacioretty le marcature di serata.
Medesimo risultato a St.Louis, dove i Blues infliggono un 3 a 0 ai Devils: Steen, Morrow e Lapierra piegano la truppa del New Jersey. Shutout per Halak e terza vittoria consecutiva per i Blues.
I Predators riescono a violare la tana dei Jets con un risicato 4 a 3 nel match che vedeva scontrarsi i fanalini di coda della Central Division: dopo due periodi chiusi sul 3 a 3, a 42 secondi dal faceoff iniziale del terzo tempo Mike Fisher in powerplay infila Pavelec per la vittoria degli ospiti.
Un altro 3 a 0, questa volta quello dei Coyotes ai danni di Los Angeles, in quel di Phoenix: shutout di Greiss e doppietta per Oliver Ekman-Larsson.
Sorprendente successo all’overtime per i Flames contro Chicago: il 5 a 4 finale è firmato da TJ Brodie, dopo tre periodi terminati sul 4 a 4. Da segnalare la doppietta di Mikael Backlund tra le fila canadesi.
In chiusura un’altra vittoria contro pronostico, quella dei Wild nella tana dei Ducks: dopo un primo periodo chiuso sull’1 a 1, gli ospiti infilano un parziale di 3 a 0 grazie a Granlund, Parise e Haula. A nulla vale la rete di Perreault a 10 minuti dalla sirena finale: la rimonta di Anaheim non si concretizza.

Panthers @ Boston 2 – 6 [0-2; 1-2; 1-2]
Bolts @ Toronto 2 – 3 [0-0; 2-2; 0-1]
Red Wings @ Philadelphia 0 – 5 [0-1; 0-2; 0-2]
Senators @ Columbus 3 – 2 [1-0; 1-1; 1-1]
Capitals @ Buffalo 5 – 4 OT [2-1; 2-2; 0-1; 1-0]
Hurricanes @ Montreal 0 – 3 [0-2; 0-1; 0-0]
Devils @ St.Louis 0 – 3 [0-1; 0-0; 0-2]
Predators @ Winnipeg 4 – 3 [1-1; 2-2; 1-0]
Kings @ Phoenix 0 – 3 [0-1; 0-1; 0-1]
Blackhawks @ Calgary 4 – 5 OT [2-2; 2-2; 0-0; 0-1]
Wild @ Anaheim 4 – 2 [1-1; 1-0; 2-1]

 

Proseguiamo con i tre match giocati stanotte.

Vittoria per i Rangers nel derby con gli Islanders al Nassau Coliseum: nel secondo tempo botta e risposta nel giro di 40 secondi tra Nelson e Pouliot, poi Dan Carcillo mette la sua firma per la vittoria finale, la seconda consecutiva per i Rangers. Isles sempre più ultimi nella Metropolitan.
A Edmonton netto 3 a 0 degli Oilers contro gli Sharks: nel primo tempo Schultz apre le marcature, nel terzo periodo le chiudono Hall ed Eberle, che festeggiano insieme a Scrivens lo shutout. Terza vittoria consecutiva per Edmonton, che prova a salvare quel che rimane restano comunque fanalino di coda della Pacific Division. Secondo K.O. consecutivo per gli squali.
A Vancouver infine i Blackhawks si rifanno della sconfitta di Calgary, battendo i Canucks per 5 a 2. Eppure i padroni di casa erano avanti di due reti dopo 26 minuti di gioco, poi Chicago ingrana la quinta e investe i canadesi portandosi a casa una meritata vittoria.

Rangers @ New York (Isles) 2 – 1 [0-0; 1-1; 1-0]
Sharks @ Edmonton 0 – 3 [0-1; 0-0; 0-2]
Blackhawks @ Vancouver 5 – 2 [0-1; 4-1; 1-0]