Mastini: massimo risultato col minimo sforzo

2014_01_26 varese chiavenna_2E’ un Varese opaco quello sceso sul ghiaccio contro il Chiavenna; recuperato Piccinelli, tornato a disposizione dopo un lungo infortunio muscolare, e con un Borghi in più, Pietro, all’esordio in Serie B con la formazione Senior, l’attacco ha mostrato idee confuse nella costruzione del gioco. Le numerose penalità inflitte agli ospiti hanno consentito ai gialloneri di trovare la via del goal e la tranquillità necessaria alla gestione del risultato.

L’avvio della gara è giocato su ritmi blandi, anche durante il primo power play a favore dei Mastini produce solo il tiro dalla blu di Cortenova che non impensierisce Antonori. Sebbene la superiorità territoriale sia dalla loro parte, i ragazzi di Ilic necessitano di tempo per carburare, la conclusione di Sorrenti, al 5.08, prova a far scoccare la scintilla con la quale avviare i motori del reparto offensivo; tuttavia il propulsore rimane ingolfato e anche la seconda superiorità viene vanificata. Le difficoltà in attacco del Varese favoriscono il Chiavenna che, chiuso nel proprio terzo difensivo, riesce ad arginare gli avversari senza troppi affanni. A sbrogliare la situazione, divenuta imbarazzante, ci pensa l’esperienza di Sorrenti, il cui backhand davanti allo slot, in situazione di cinque contro quattro, pietrifica l’estremo difensore chiavennasco.

2014_01_26 varese chiavenna_1Frazione di gioco centrale decisamente più vivace con repentini botta e risposta, il Chiavenna sfiora il pareggio a 37” dall’ingaggio, il Varese risponde con una gragnola di conclusioni che mettono in evidenza le doti di Antinori. Michael Mazzacane, lanciato da un compagno, ha la possibilità di raddoppiare al 25.35, giunto a tu per tu con Antinori tira sul portiere sprecando malamente. E’ ancora il power play a  venire in soccorso dei Mastini, i quali raddoppiano con Privitera, terminale dell’azione imbastita da Sorrenti e Andreoni. L’allungo potrebbe portare la firma di Francesco Borghi, se il tiro centrale del terzino non fosse preda del goalie verdeblu.  A dare tranquillità ai gialloneri ci pensa Senigagliesi a 19” dal secondo intervallo.

2014_01_26 varese chiavenna_3Con in dote il triplo vantaggio, nel terzo tempo, ai varesini non rimane che amministrare il gioco; i ragazzi capitanati da Andreoni abbassano il baricentro lasciando agli ospiti l’iniziativa del gioco che, nonostante ciò, risulta poco efficace; l’azione più nitida degli ospiti è di Orio, il quale, con un diagonale, prova ad impensierire Broggi. Sebbene i Mastini pratichino una tattica conservativa, non rinunciano a cercare la zampata che possa archiviare la pratica Chiavenna, il giocatore maggiormente attivo è Andreoni, che, in due distinti momenti, non trova l’acuto. Cala il sipario sul Palalbani, Broggi festeggia il primo shutout stagionale, il Varese approfitta della sconfitta del Trento per accorciare le distanze dal quarto posto, ora a tre punti di distanza. Sabato i ragazzi di Ilic ospiteranno il Feltreghiaccio, formazione contro la quale conquistare i due punti è imperativo.
Il Chiavenna, domenica, tornerà nel proprio palaghiaccio ed incontrerà il Bolzano.

Hc Varese Suisse Gas – Hc Chiavenna 3-0 (1-0, 2-0, 0-0)
Marcatori: 15:06 (1-0) Sorrenti S. (Mazzacane C., Privitera R.), 29:33 (2-0) Privitera R. (Borghi F., Sorrenti S.), 39:41 (3-0) Senigalesi F. (Andreoni M., Mazzacane E.)
Hc Varese Suisse Gas: P: Broggi L, (De Lorenzo S) – D: Borghi Francesco, Cortenova D., Ilic S, Pipitone M. A: Andreoni M “C”, Borghi Pietro, Fiori M, Mazzacane Michael, Piccinelli, Mazzacane Erik, Milo F, Privitera R, Sansonna S, Senigalesi F, Sorrenti S – Coach: Ilic Nenad
Hc Chiavenna: P: Antinori, (Clap) – D: Bonazzola, Frizzera, Orio, Tenca, A: Balgera, De Alberti, Gallegioni, Banchero , Maraffio, Molinetti, Montanari, Pedranzzini, Pedretti, Bonazzola, Sciaini “C”, Vener. – Coach: Inama Mark
Penalità: 8-20 (2-10, 2-4, 4-6)
Spettatori: 230
Arbitri: Lottaroli Fabio (Lambrughi Fabrizio, Pioldi Maurizio)

Tags: