INL: Gherdeina vince la Regular Season. Appiano secondo a pari punti

INL_alpenliga_2013_thumE’ la differenza reti negli scontri diretti a decretare il Gherdeina vincitore della Regular Season di Inter-National League. La squadra allenata da Thom ha concluso a 64 punti, come l’Appiano. Ma i numeri sono dalla parte dei gardenesi, che quindi terminano la regular season al primo posto. Entrambi i team italiani hanno vinto nell’ultimo incontro: 3-1 del Gherdeina sul VEU Feldkirch, trascinata da Stanley. 0-1 a Bregenzerwald per i Pirati, con rete decisiva di Platter nel primo drittel. Al terzo posto si piazza un’altra italiana: Egna, vittoriosa per 3-1 nel derby altoatesino contro il Caldaro, a segno Margoni, Walter e Locatin per le Oche selvagge, A. Andergassen per i Lucci. Gli altri due posti disponibili per il Master Round vanno a due austriache, ma non poteva andare diversamente. La spuntano il Palaoro Lustenau, quarto, e il Zell am See, quinto, ai danni del VEU Feldkirch, sconfitto dal Gherdeina e scivolato al sesto posto. Posizione inaspettata per la squadra della Vorarlberg. Lustenau e Zeller agganciano il Master Round superando due team sloveni, rispettivamente il Celje (8-2) e il Playboy Slavija (5-1). Sorride il Merano, che regola il Maribor 6 a 2 e vede segnali di crescita in ottica futura. Conclude all’ultimo posto il Bled, sconfitto in casa 8 a 5 dai connazionali di Jesenice, rivelazione slovena della competizione.

Grazie alla posizione raggiunta, Gherdeina, Appiano, Egna, Lustenau e Zell am See sono già qualificate per i quarti di finale. VEU Feldkirch, Jesenice, Merano, Triglav Kranj e Celje dispuetranno il girone di qualificazione gruppo A. Bregenzerwald, Playboy Slavija, Caldaro, Maribor e Bled si scontreranno invece nel girone di qualificazione gruppo B. Le vincenti dei due gruppi, e la squadra vincitrice dello scontro diretto, in partita unica, tra le migliori seconde, determinerà le altre squdre che si uniranno alle prime cinque del Master Round per formare il tabellone dei playoff, che partiranno con i quarti di finale al meglio delle cinque partite.

Il bilancio delle italiane a fine Regular Season è positivo. Tre nelle prime tre posizioni. Gherdeina, Appiano ed Egna, già sicure dei playoff, possono togliersi delle soddisfazioni. Chi forse ha reso meno di quanto ci si aspettasse è il Merano. Le Aquile hanno fatto fatica nella prima parte del torneo, cambiando poi allenatore in corsa dando il benservito a Frycer e accogliendo Suarez. Ma nell’ultimo periodo sono sembrati in crescita, dare il meglio nel girone di qualificazione è d’obbligo. Qualche fatica anche per i giovani di Caldaro, che tuttavia hanno vissuto un buon momento di striscia positiva e stanno mettendo la faccia in ogni gara. Fra gli altri roster, colpisce come detto la mancata qualificazione del Feldkirch al Master Round, così come quella dei campioni in carica del Bregenzerwald, fino ad ora autori di un campionato anonimo. Buon piazzamento per gli sloveni di Jesenice, che fra i connazionali sembrano i più temibili. Anche la squadra di Ljubljana non ha sfigurato. Bled, Celje e Maribor, invece, sembrano avere una marcia in meno.

Risultati 30ª domenica 19 gennaio

HC Gherdeina valgardena.it – VEU Feldkirch 3:1 (1:1; 1:0; 1:0)
Reti: 0:1 Draschkowitz (03:45), 1:1 Fauster (17:50), 2:1 Stanley (35:18), 3:1 Stanley (49:24)

EHC Bregenzerwald – HC Südtirol Bank Appiano 0:1 (0:1; 0:0; 0:0)
Reti: 0:1 Platter (03:06)

HC Merano Pircher – HDK Maribor 6:2 (2:0; 3:1; 1:1)
Reti: 1:0 Faggioni (10:19), 2:0 Fabris (16:53), 2:1 Stebih (22:23), 3:1 Desmet (23:38), 4:1 Plankl (25:52), 5:1 Laliberte (32:26), 5:2 Ogrizek (46:55), 6:2 (54:46)

EHC Palaoro Lustenau – HK Celje 8:2 (4:0; 2:1; 2:1)
Reti: 1:0 Julkunen (02:48), 2:0 Harand (09:35), 3:0 Hollendonner (12:29), 4:0 Wilfan (14:48), 5:0 Hollendonner (25:30), 6:0 Schwendinger (30:55), 6:1 Kastelic (37:50), 7:1 Scheffknecht (41:53), 7:2 Kolar (47:35), 8:2 Ofner (57:56)

EHK Zell am See – HK Playboy Slavia Ljubljana 5:1 (3:0; 2:1; 0:0)
Reti: 1:0 Vala (10:20), 2:0 Vala (13:26), 3:0 Rataj (18:54), 3:1 Sotlar (23:26), 4:1 Rataj (34:44), 5:1 Wilfan (39:03)

HC Egna Riwega – SV Caldaro Rothoblaas 3:1 (1:0; 1:0; 1:1)
Reti: 1:0 Margoni (05:25), 2:0 Walter (24:18), 2:1 A. Andergassen (50:37), 3:1 Locatin (54:56)

HKMK Bled – HC Jesenice Jr. 5:8 (0:1; 3:4; 2:3)
Reti: 0:1 Brus (14:30), 1:1 Kovacec (23:01), 1:2 Stan (27:44), 1:3 Berlisk (31:02), 2:3 Tisov (33:20), 3:3 Kaimel (34:48), 3:4 Berlisk (37:49), 3:5 Sefic (38:44), 4:5 Smirnov (42:00), 4:6 Dolinsek (48:06), 4:7 Dolinsek (58:11), 5:7 Smirnov (59:38), 5:8 Zajsek (60:00)

Classifica finale Regular Season
HC Gherdeina valgardena.it 64
HC Südtirol Bank Appiano 64
HC Egna Riwega 61
EHC Palaoro Lustenau 60
EHK Zell am See 59
VEU Feldkirch 56
EHC Bregenzerwald 56
HC Jesenice Jr 47
HK Playboy Slavija Ljubljana 39
HC Merano Pircher 36
SV Caldaro Rothoblaas 33
HK Triglav Kranj 27
HDK Maribor 14
HK Celje 9
HKMK Bled 8

MVP
Dylan Stanley (Gherdeina) 64 pts
Petr Vala (Zell am See) 57 pts
Toni Saarinen (Lustenau) 54 pts

Tags: ,