U20 – Valpellice “scippato” della sua vittoria sul Caldaro

Sulla pista del Caldaro il Valpellice aveva ottenuto il suo terzo successo consecutivo nella gara valida per il recupero dell’undicesima giornata. Un successo ancora più soddisfacente visto l’esiguo numero di giocatori a disposizione di coach Di Fazio: 12 giocatori di movimento. Ed è proprio questo scarno roster a consegnare la vittoria agli avversari dopo la decisione del giudice sportivo.
Con questo provvedimento il Valpellice perde il suo settimo posto e torna ad occupare l’ultima posizione mentre il Caldaro, multato comunque per il ritardo della partita, sale al sesto in compagnia del Merano.
Si sta giocando intanto la 19ª giornata.

freccia La formula
freccia Il calendario

recupero 11ª giornata, 15/01/2014
Caldaro – Valpellice 2-4 (0-0, 0-2, 2-2) -> 5-0 a tavolino

Classifica     p.ti PG  V-N-P    gol  +/-
1. Ritten Sport  26 16 12-2-2  97-47   50
1. Val Pusteria  26 16 11-4-1  62-29   33
3. Asiago        24 15 11-2-2  86-37   49
4. Vipiteno      18 16  8-2-6  44-49   -5
5. Cortina       15 15  7-1-7  59-46   13
6. Caldaro        9 16  4-1-11 43-69  -26
6. Merano         9 16  4-1-11 47-85  -38
8. Gherdeina      7 14  3-1-10 44-61  -17
9. Valpellice     6 16  3-0-13 32-91  -59

Prossimo turno

19ª giornata, 19/01/2014
Caldaro – Renon (ore 16.45)
Cortina – Merano (ore 18.00)
Valpellice – Val Pusteria (ore 18.00)
Vipiteno – Asiago (ore 18.15)
Riposo: Gherdeina

Ufficio giudice sportivo

Partita Caldaro – Valpellice del 15-01-2014

PERDITA GARA inflitta a H.C. VALPELLICE A.S.D. con la seguente motivazione:
La squadra dell’HC Valpellice si è presentata all’incontro, e disputato, con solo 12 (dodici) giocatori di movimento più 2 (due) portieri presenti in campo, rispetto ai 13 (tredici) giocatori di movimento più 2 (due) portieri previsto dalle Norme Organizzative Federali Annuali.
Perdita della gara a tavolino con il punteggio di 0 – 5 a favore della squadra del SV Kaltern.
Precedenti:
GSP13143 del 30/12/2013 ->Perdita gara

AMMENDA inflitta a S.V. KALTERN EISHOCKEY A.S.D. , multato di 150 euro con la seguente motivazione:
dal rapporto arbitrale emerge che la partita iniziava con 20 (venti) minuti di ritardo rispetto all’orario previsto da calendario (ore 17.15) poichè la squdra ospitante aveva in calendario le 17.45 come ora d’inizio; per questo motivo la pista ghiacciata non era pronta in tempo utile per iniziare la gara all’orario stabilito.
Pertanto in applicazione dell’Art. 8 del Codice delle Penalità che sanziona il ritardo non giustificato di più di 15 (quindici) minuti, questo Giudice ritiene congruo infliggere alla squadra del SV Kaltern l’ ammenda di €. 150.00 (centocinquanta/00).

KASSEROLER-OBERACHER JOHANNES (Caldaro) 1 giornata
Al minuto 22.38, dopo una penalità inflitta ad un suo compagno di squadra, contestava la decisione arbitrale rivolgendosi ad alta voce al direttore di gara con la seguente irriverente e blasfema frase: “Ma dai po..o D..!”. Veniva cosi punito con 10 minuti di p.c.c.