KHL, show di Salavat Yulaev e Magnitogorsk

Ora che i playoff sono distanti soli sei turni, ogni gara assume un’importanza particolare. Spesso, le squadre di prima fascia, oramai sicure dell’accesso alla postseason, alzano un po’ il piede dall’acceleratore, aumentano il minutaggio delle seconde linee e spesso si limitano a mantenere la posizione ottenuta, dando così un po’ di respiro alle superstars in vista dell’imminente inizio dei playoff.

Non è questo il caso del team del momento, il Metallurg di Magnitogorsk, andato a punti in quindici delle ultime sedici partite e in striscia positiva dall’inizio dell’anno, eccezion fatta per la sconfitta del 14 gennaio, subìta tra l’altro solamente agli shootout, contro l’Ufa. In settimana le volpi degli Urali si sono prese la rivincita dello smacco con un solido 5:2, senza che i verdeblù di Ufa, attualmente quarti ad Est, riuscissero mai a contrastare il dominio biancoblù. Nel mirino di Filatov e compagni si fa tuttavia sempre più nitida la sagoma delle tigri bianche di Astana, sconfitte in settimana dagli orsi di Zagabria e dal Donbass di Donetsk. Il ruolino di marcia di gennaio degli ex capilista parla di appena tre vittorie su sette incontri, con il margine sul Salavat Yulaev ridottosi ora a sole sette lunghezze. Dietro al Torpedo, sorprendentemente vittorioso oggi contro lo SKA, risale l’Avtomobilist, che il prossimo 10 febbraio incrocerà le stecche con il Milano sulla pista svizzera di Leukerbad.

Dietro il Sibir, comodamente settimo, imperversa la bufera con Traktor, Avangard e Admiral a contendersi l’ultimo posto utile per i playoff. La squadra di Vladivostok, ferma ai box fino a giovedì, ha perso oggi contro il CSKA dopo la bella vittoria di venerdì sullo Slovan Bratislava; il Traktor, dopo i fuochi artificiali sparati giovedì contro il Salavat Yulaev, ha malamente perso ieri contro un Neftekhimik oramai (quasi) fuori dai giochi. Settimana positiva, invece, per i falchi di Omsk, vittoriosi nelle (facili) sfide con Spartak Mosca e Dinamo Minsk. Gli orsi bianchi possono però contare su una partita in più ancora da giocare, mentre i falchi già domani accoglieranno l’insidioso Donbass Donetsk.

Se ad Est già tre squadre hanno ormai in mano i biglietti per la postseason, ad Ovest i soli teams matematicamente sicuri dell’accesso ai playoff sono Dynamo Mosca e SKA San Pietroburgo, saldamente al comando delle rispettive Conference e uniche due squadre della metà occidentale ad aver infranto la barriera delle 150 reti stagionali. Dopo la vittoria nell’esplosivo big match di mercoledì, dove Kovalchuk e soci avevano superato i diretti rivali per sei reti a tre (raccogliendo forse più del seminato, ma tant’è), i rossoblù si sono fatti sgambettare oggi dal Torpedo Nizhny Novgorod, mentre i capitolini superavano di misura il Lokomotiv Yaroslavl.

In terza posizione, continua a stupire il Lev Praga, forse la squadra più in forma del momento nella Conference Ovest. I Cechi, la cui striscia positiva si protrae oramai da ben sei gare, sono ora a soli sei punti dallo SKA San Pietroburgo e, non fosse per il calendario, si potrebbe quasi fantasticare un aggancio. I praghesi nei prossimi impegni andranno infatti ad affrontare le mine vaganti di Nizhny Novgorod, la Dynamo Mosca e il Bars Kazan, in aperta crisi ma pur sempre una squadra difficilissima da battere.

In quarta posizione, il CSKA di Mosca punta ad allungare a cinque gare l’attuale filotto positivo, impreziosito oggi dalla vittoria di misura sull’Admiral, con una possibile vittoria nel Derby moscovita per eccellenza, quello di mercoledì contro la Dynamo. Più dietro, il Donbass è ad una sola lunghezza dalla Dinamo Riga dopo la bella vittoria sul Barys per 6:2, mentre i Lettoni sono in fase nettamente calante e non è da escludere un clamoroso sorpasso da parte del Medvescak di Zagabria, vittorioso giovedì sul Barys e ieri (sabato) sull’Ugra. 

Ottavo a 69 punti il Lokomotiv Yaroslavl, autore venerdì di un rarissimo 4:0 sulle ben più quotate tigri di Kazan. Su un piano strettamente matematico, nessuna delle sei squadre rimanenti è ancora esclusa dalla postseason, ma concretamente parlando,  solo l’Atlant Oblast’ di Mosca nutre ancora delle (flebili) speranze di postseason. Già matematicamente escluse dalla corsa ai playoff, invece, Amur Khabarovsk e Metallurg Novokuztnesk ad Est.

Classifica Conference Ovest

Team GP W OTW SOW SOL OTL L G PTS
1
Dynamo Msk
46
30
2
1
4
0
9
151-97
100
2
SKA
47
26
1
4
4
0
12
153-99
92
3
Lev
46
21
2
7
1
4
11
128-89
86
4
CSKA
48
23
2
4
0
1
18
120-108
82
5
Dinamo R
46
19
5
4
4
1
13
121-103
80
6
Donbass
45
22
3
3
1
0
16
116-85
79
7
Medvescak
46
20
1
3
7
3
12
124-110
78
8
Lokomotiv
46
18
2
3
4
1
18
86-88
69
9
Atlant
46
15
1
6
2
2
20
94-104
63
10
Severstal
46
15
0
4
4
2
21
106-125
59
11
Slovan
46
13
3
4
2
1
23
104-142
56
12
Spartak
45
11
4
3
3
2
22
88-116
52
13
Vityaz
47
10
1
5
7
1
23
93-128
50
14
Dinamo Mn
45
11
0
2
3
2
27
83-136
42

Classifica Conference Est

Team GP W OTW SOW SOL OTL L G PTS
1
Metallurg Mg
46
26
3
1
6
2
8
148-101
94
2
Barys
46
25
1
4
2
1
13
165-128
88
3
Ak Bars
47
25
4
2
3
1
12
123-94
91
4
Salavat Yulaev
46
22
2
2
4
3
13
140-125
81
5
Torpedo
46
21
2
5
2
1
15
134-105
80
6
Avtomobilist
47
19
0
7
4
1
16
117-107
76
7
Sibir
47
19
1
4
5
1
17
104-101
73
8
Traktor
46
16
1
4
4
1
20
105-126
63
9
Avangard
47
16
0
5
4
1
21
123-142
63
10
Admiral
47
16
1
4
3
1
22
117-118
62
11
Ugra
46
13
1
2
2
6
22
109-140
53
12
Neftekhimik
46
13
2
2
2
1
26
107-123
50
13
Amur
47
8
1
3
9
1
25
93-154
42
14
Metallurg Nk
47
9
1
1
3
6
27
91-149
40

Tags: