Il resoconto della ventinovesima giornata

Con la ventinovesima giornata è iniziato il terzo ed ultimo girone del Campionato di Elite A ITAS Cup che determinerà le posizioni finali della “griglia play-off”. Con la conclusione della fase finale della Continental Cup ed il rientro dell’Asiago, si pensava che, finalmente, si sarebbero potute disputare tutte le gare in programma, invece ciò non è avvenuto in quanto il match dell’Agorà è stato sospeso alla fine del secondo tempo per la rottura di un vetro della balaustra e, dopo vari tentativi per sostituirlo, gli addetti alla sicurezza hanno dichiarate chiuse le ostilità. La partita è stata rinviata a data da stabilire e la classifica conseguente, è ancor più provvisoria, con i Campioni d’Italia terzi, ma con ben tre gare da recuperare.  Nelle altre partite disputate stasera, si sono viste le larghe vittorie del Valpellice, e del Cortina, mentre il Val Pusteria ha superato, in rimonta, il Vipiteno.

Hockey Milano Rossoblu –Supermercati Migross H.C. Asiago sospesa sul risultato parziale di 1:4 (1-2, 0-2,)
La partita è stata sospesa alla fine del secondo tempo (per l’esattezza al 39 minuto) per la rottura di un vetro della balaustra. La decisione è stata presa per proteggere l’incolumità dei giocatori.

Sportiva H.C. Val di Fassa Volvo – Hafro S.G. Cortina 1-5 (0-3, 1-0, 0-2);
Larga vittoria del Cortina che viòla il Gianmario Scola con un pesante 1-5. Tra i Ladini è assente lo squalificato Soel Costatin unitamente agli indisponibili Damiano Casagranda, Federico Glimozzi e Mark Trottner. Recuperano invece Johan Burlin, Michal Jeslinek, Matteo Dantone e Marco Marzolini. Nel Cortina, sono assenti Talamini e Vallazza, rientra a roster il backup Renè Baur, ed è della partita Ronny De Zanna. Tra gli Scoiattoli, inoltre, si registra l’esordio del difensore lettone Ricards Birzins. La partita non ha praticamente avuto storia e gli ospiti hanno messo al sicuro il risultato già nel primo drittel. Da segnalare la grande prestazione di Stanislav Gron che ha apposto la sua firma in tutte le segnature della formazione di Clayton Beddoes. Il Cortina bissa la buona prestazione di sabato scorso contro il Val Pusteria mentre per il Fassa, con la sconfitta di questa sera, sono cinque i risultati negativi consecutivi.
Marcatori: 08:08 (0-1) De Bettin (S.Gron) in sup.num.; 10:01 (0-2) S.Gron (L.Zanatta/J.Grof); 15:26 (0-3) J.Grof (S.Gron/G.De Bettin); 34:40 (1-3) D. Turon (M.Castlunger/S.Kostner); 41:20 (1-4) G.De Bettin (J.Grof/S.Gron); 42:25 (1-5) R.Dingle (S.Gron); Tiri in porta: Fassa 33 (9/15/9) – Cortina 19 (6/9/4); Penalità: Fassa 6×2’ – Cortina 7×2’; Arbitri: Karel Metelka e Claudio Pianezze; Giudici di linea: Fabrizio De Toni e Omar Piniè;

S.S.I. Vipiteno Broncos Weihenstephan – Lupi Fiat Professional H.C. Val Pusteria 2-4 (1-0, 1-3, 0-1)
Grande spettacolo di pubblico per il Derby altoatesino tra il Vipiteno ed il Val Pusteria con una Weihenstephan Arena che,  nonostante la fredda serata feriale,  risulta essere gremita da oltre mille spettatori tra i quali si segnala una larga rappresentanza proveniente da Brunico. I padroni di casa, dopo l’esordio avvenuto lo scorso sabato di Justin Taylor, salutano il debutto degli altri neoacquisti Derek Lee e Chris Knowlton. In porta Joni Myllykoski è preferito a Steinmann. Unica assenza tra i Broncos quella dell’attaccante Florian Wieser, infortunatosi in allenamento. Nelle file del Val Pusteria, in serie negativa da due partite, lunghissimo è l’elenco degli indisponibili. In difesa sono assenti Ivan Althuber, Danny Elliscasis e Christian Mair mentre in attacco mancano Lukas Tauber, Christian Söderström e Ryan O’Marra. Rientra peraltro Giulio Scandella mentre esordisce l’attaccante canadese David Ling, già a Brunico due stagioni fa. Il Vipiteno parte bene ed dopo centotrentasei secondi dal face-off è già in vantaggio. La segnatura porta la firma del nuovo acquisto Chris Knowlton che concretizza un’azione portata avanti dal blocco offensivo composto dai nuovi arrivati Justin Taylor e Derek Lee. Nel secondo tempo, nel momento di maggior pressione offensiva dei giallo-neri, i padroni di casa si portano sul 2-0 grazie a Caig, ma il Val Pusteria sembra aver ritrovato il bandolo della matassa del gioco e premendo sull’acceleratore riesce a recuperare il risultato in meno di trenta secondi con le segnature di Helfer e McLeod. Meno di quattro minuti più tardi, il punto di Scandella sancisce il sorpasso della formazione di Mario Richer. Nel terzo drittel le squadre si affrontano a ritmo meno forsennato e, nonostante i numerosi power play a disposizione, il Vipiteno non riesce ad impattare il risultato. Il disperato tentativo finale di pareggiare dei Broncos, che tolgono il portiere per inserire un uomo in più di movimento, porta solo alla segnatura, a porta vuota, di Max Oberrauch che a 45 secondi dalla sirena mette, definitivamente, in ghiaccio la vittoria dei Lupi della Pusteria. La formazione di Coach Richer, con la concomitante sconfitta del Renon ed approfittando delle tre gare in meno dell’Asiago, oltre alla vittoria nel derby può festeggiare anche la (provvisoria) riconquista del vertice della Classifica Generale.
Marcatori: 02:16 (1-0) C.Knowlton (D.Lee/J.Taylor); 28:45 (2-0) T.J. Caig (L.Liotti/R.Erat); 31:06 (2-1) A.Helfer (G.Scandella/A.Hofer) in sup.num.; 31:35 (2-2) K.McLeod (D.McCauley/P.Bona); 35:24 (2-3) G.Scandella (K.McLeod/A.Helfer); 59:15 (2-4) M.Oberrauch (A.Helfer/G.Scandella) a porta vuota; Tiri in porta: Vipiteno 22 (9/7/6) – Val Pusteria 38 (16/16/6); Penalità: Vipiteno 4×2’ – Val Pusteria 7×2’; Arbitri: Karl Pichler e Leandro Soraperra; Giudici di linea:Federico Stefenelli e Christian Cristeli;

H.C. Valpellice Bodino Engineering – Ritten Sport Renaul Trucks 9-3 (3-0, 3-2, 3-1)
Il Valpellice che non ti aspetti umilia letteralmente la corazzata di Rob Wilson. Tra i Piemontesi debutta il nuovo acquisto: il difensore lettone Maris Jass. Ben quattro le assenze tra i Rittner Buam: Tudin, Ploner, Eisath ed Alber. Valpellice molto accorto e soprattutto ben reattivo in avanti, capace di capitalizzare ben nove volte su trentanove conclusioni in porta. Il Renon subisce troppo, soprattutto in difesa e ben poco può contro lo strapotere offensivo dei Torresi. La gara è divertente ed i quasi 1.400 presenti non trovano modo di annoiarsi anche perchè le segnature si susseguono a ritmo indiavolato. E’ la festa del goal!!! ben tre ne realizzerà Strong mentre il terzino Jass bagna il suo debutto con una splendida doppietta. Tra i Buam la magrissima soddisfazione della doppietta dell’ex NHL Rissmiller non addolcisce certamente l’amarezza per una prestazione sotto tono di tutta la squadra.
Marcatori: 02:46 (1-0) D.Strong (S.Barney/T.Johnson); 15:38 (2-0) M.Jass (D.Strong/A.Silva) in sup.num.; 19:50 (3-0) G.Nunn (S.Barney/B.Ihnacak); 25:31 (3-1) P. Rissmiller; 30:02 (4-1) D.Strong (M.Pozzi/F.De Biasio); 33:56 (4-2) L.Daccordo (D.Urquhart); 34:19 (5-2) B.Ihnacak (S.Tomko/S.Barney); 38:38 (6-2) P.Rizzo (G.Nunn/D.Strong); 40:32 (7-2) Strong; 46:20 (8-2) S.Barney (B.Ihnacak/T.Johnson) in inf.num.; 50:27 (9-2) M.Jass (P.Rizzo); 57:28 (9-3) P.Rissmiller (I.Tauferer/L.Nelson); Tiri in porta: Valpellice 39 (12/12/15) – Renon 32 (10/10/12); Penalità: Valpellice 12×2’ – Renon 14×2’; Arbitri: Glauco Colcuc e Andrea Moschen; Giudici di linea: Simone Lega e Matthias Cristeli;

Classifica Elite A Itas Cup
1) Val Pusteria 58 punti;
2) Ritten 56 punti;*
3) Asiago 54 punti;***
4) Valpellice 51 punti;
5) Cortina 44 punti;*
6) Milano 32 punti;*
7) Vipiteno 30 punti;
8) Fassa 14 punti;
* una partita in meno
*** tre partite in meno

Tags: