EWHL: le Eagles affrontano le stellari Sabres

(dal sito delle Eagles di Bolzano) – Domani, sabato 18 gennaio le viennesi finora imbattute affronteranno le aquile al Palaonda.
Alle 17 l’arbitro scodellerà il primo disco e allora per le Eagles avrà inizio un incontro importantissimo in termini di punti. Con tre partite ancora da disputare, si tratta infatti di raccogliere il possibile per agguantare la migliore posizione di partenza possibile per il torneo finale a metà febbraio, per il quale entrambe le squadre sono comunque già qualificate.
La partita non è priva di significato neppure per le Sabres: la vittoria significherebbe matematicamente il primo posto in classifica. I due incontri contro il Salisburgo ancora da giocare poi non avrebbero più importanza e potrebbero essere affrontati con sufficienza. Un aspetto che non giova alle Eagles, perché aumenterebbe le azioni delle salisburghesi nel tentativo di sorpassare le bolzanine in classifica.
Le Sabres si presentano al Palaonda con l’impressionante differenza reti di 116:8 sulla quale pesa in positivo soprattutto l’ultima partita contro il Neuberg vinto per 20:2! Le Sabres convincono sia come collettivo che per la qualità individuale delle giocatrici. Il portiere Victoria Vigilanti finora fa registrare il 97% di tiri parati, la “nostra” Valentina Bettarini è il miglior difensore non-straniero (Vale è considerata austriaca a tutti gli effetti) e alle prime quattro posizioni della classifica marcatori troviamo quattro viennesi con due austriache DOC, Esther Kantor e Anna Meixner, a comandarla. Altro vantaggio per le Sabres è quello di disporre di quattro straniere tra le quali spicca la slovena Pia Pren. La sua vena realizzatrice è paurosa e sarà uno dei nodi da risolvere per la difesa delle Eagles.

Difesa che sarà chiamata agli straordinari. Di positivo c’è che contro le Sabres le Eagles hanno finora sfoderato le loro prestazioni migliori. Nel caso della sconfitta per 3:1 a Vienna per un po’ di tempo le Eagles potevano addirittura sperare ragionevolmente nei tre punti. Chelsea Furlani e company hanno scaldato i motori domenica scorsa contro il Feltreghiaccio, ma le Sabres sono un altro pianeta. Il capitano delle Eagles attualmente occupa la decima posizione nella classifica marcatori dell’EWHL, tallonata dalla compagna di linea Eleonora Dalprà. Proprio “Confu” Dalprà domani potrebbe rivelarsi l’asso nella manica. Rispetto alle prime due partite contro le Sabres infatti recentemente ha migliorato parecchio l’efficienza nelle conclusioni a rete. Se la squadra riesce ad essere più precisa in fase di tiro e il portiere delle Eagles Daniela Klotz riesce a richiamare tutto il suo potenziale (non a caso è terza nella classifica portieri con un’ottima percentuale del 92,79% di tiri parati), la squadra di casa non sarà condannata a fare da statista. Un altro asso nella manica di coach Max Fedrizzi potrebbe essere la terza linea con Giorgia Battisti e Samantha Gius in veste di registe e Eleonora Bonafini come cecchino.
Fare punti contro la favorita al titolo sarebbe di duplice importanza: sia matematicamente sia psicologicamente. In caso di sconfitta che comunque non sarebbe scandalosa, le Eagles devono poi puntare tutto sulle due ultime partite contro il Neuberg. Solo due vittorie daranno la matematica certezza di poter evitare il pericoloso quarto posto che significherebbe trovarsi contro le Sabres già in semifinale. E non è una bella prospettiva.

EVB Eagles Academy Poli VS EHV Sabres Vienna
Sabato, 18.01.2014 – 17:00 h – Palaonda/Bozen