Il resoconto della ventottesima giornata

Per l’assenza dell’Asiago, impegnato a Rouen, anche stasera, il tabellone delle gare in programma per la ventottesima giornata, non prevedeva lo svolgimento completo. La gara tra i campioni d’Italia e la capolista Renon è stata infatti rinviata al prossimo 21 gennaio, mentre le altre sfide in programma, sia pure con un mini spezzatino legato ai diversi orari di inizio gara, si sono regolarmente disputate, dando esiti tutt’altro che scontati o prevedibili. Nel dettaglio, sia Milano che Valpellice hanno vinto, ambedue, fuori casa e con risultati tennistici, mentre il Cortina ha affondato le speranze di aggancio al vertice del Val Pusteria infliggendo ai giallo neri un perentorio 4:0

S.S.I. Vipiteno Broncos Weihenstephan – Hockey Milano Rossoblu 3-6 (1-3/0-1/2-2)

Il Milano prosegue nella positiva serie di risultati ed espugna la Weihenstephan Arena di Vipiteno con l’altisonante punteggio di 6 a 3. La pattuglia di Adolf Insam reduce da due successi consecutivi, costruisce la sua vittoria nei primi due tempi chiusi sul rassicurante vantaggio di 4-1. Con i tre punti conquistati stasera i meneghini scavalcano proprio la formazione dell’alta Val d’Isarco, assestandosi al sesto posto nella Tabella Generale, in attesa della partita di giovedì prossimo quando, sul ghiaccio dell’Agorà, saranno di scena i giallo rossi stellati di Asiago. Per il Vipiteno la sconfitta è giunta assolutamente inattesa. Le ultime prestazioni della pattuglia di Travniceck, non ultima la vittoria di giovedì sera a Torre Pellice, non facevano certo immaginare che i Broncos potessero avere un crollo di questa portata, ma, di certo, il Milano di questa parte di stagione è formazione in buona salute che può mettere in crisi chiunque.

Marcatori: 01:57 (0-1) M.Ranallo (E.Caletti/T.Goi); 05:05 (1-1) G.Braito (J.Taylor/L.Liotti); 07:40 (1-2) A.A. Estoclet (N.Fontanive/E.Caletti); 09:07 (1-3) A.Gellert (N.Fontanive/A.A.Estoclet); 27:47 (1-4) M.Lo Presti (N.Fontanive/A.A.Estoclet); 46:12 (1-5) N.Fontanive (A.A.Estoclet/J.Fritsch); 51:42 (2-5) F.Wieser (D.Eastman/R.Erat); 58:05 (3-5) T.J.Caig (D.Ludvik/R.Erat); 59:13 (3-6) M.Lo Presti (A.A.Estoclet/A.Gellert) a porta vuota; Tiri in porta: Vipiteno 38 (15/12/11) – Milano 30 (10/15/5); Penalità: Vipiteno 2×2’ – Milano 3×2’; Arbitri: Alex Lazzeri e Karel Metelka; Giudici di linea: Claus Unterweger e Maurizio Lorengo;

Hafro S.G. Cortina – Lupi Fiat Professional H.C. Val Pusteria 4-0 (2-0/1-0/1-0)

Il Cortina che non ti aspetti infligge una pesantissima sconfitta per 4-0 ai  Lupi della Pusteria, vanificandone le speranze di momentaneo aggancio alla vetta della Classifica. I giallo-neri, stasera in maglia grigia, davanti al loro nuovo trainer, Mario Richer, hanno disputato una delle più brutte partite della stagione, dando così al nuovo Coach italo canadese, molto materiale sul quale poter meditare. Tra i pusteresi si contavano numerose assenze (Christian Mair, Giulio Scandella, Daniel Eliscassis, Lukas Tauber) mentre non è ancora disponibile il nuovo acquisto David Ling, atteso a Brunico nel corso di questa settimana. Il Cortina, in grande spolvero, ha festeggiato il primo shutout della stagione del suo goalie Borelli ed anche questo particolare la dice lunga sulla serata di vena degli avanti brunicensi. Giovedì sera, il Val Pusteria salirà a Vipiteno mentre il Cortina andrà ad Alba di Canazei a far visita al Fassa.

Marcatori: 05:27 (1-0) G.De Bettin (S.Gron/J.Grof) in sup.num.; 18:54 (2-0) J.Grof (P.Albers/S.Gron) in sup.num.; 38:09 (3-0) L.Felicetti (M.Zanatta/F.Adami) in sup.num.; 53:51 (4-0) S.Gron (L.Zanatta/A.Borelli); Tiri in porta: Cortina 37 (9/15/13) – Val Pusteria 31 (7/9/15); Penalità: Cortina 4×2’ – Val Pusteria 12×2’; Arbitri: Claudio Ferrini e Gregory Loreggia; Giudici di linea: Lorenzo Calligaro e Simone Mischiatti;

Sportiva H.C. Val di Fassa Volvo – H.C. Valpellice Bodino Engineering 2-6 (1-2/0-2/1-2)

Il Valpellice vince largamente al Gianmario Scola superando il Fassa con un punteggio tennistico. A parziale giustificazione per l’opaca prestazione, i Ladini possono lamentarsi per una serie di assenze, tutte assai pesanti, che costringono Coach Kostner, a fare a meno di: Burlin, Jeslinek, Trottner, Casagranda e Matteo Dantone. Il Valpellice, di contro, recupera Ambrosi in difesa, ma deve rinunciare a Tyler Maxwell, volato negli Stati Uniti per festeggiare la nascita del figlio. Con la vittoria di questa sera, il Fassa, resta, desolatamente ultimo con un distacco dalla settima (il Vipiteno) che è oramai arrivato a ben sedici punti. La Valpe, invece, dopo il passo falso interno con il Vipiteno, riprende la marcia di avvicinamento alle posizioni di alta classifica e, con i pronunciati arrivi, è ben pronta a recitare, appieno, un ruolo di primo piano nel campionato. Intanto nel prossimo turno di giovedì i Bulldogs ospiteranno il Renon mentre il Fassa riceverà la visita del Cortina, rinfrancato assai dalla bella prestazione odierna col Val Pusteria.

Marcatori: 13:41 (0-1) D.Strong (S.Tomko/G.Nunn); 13:54 (0-2) M.Pozzi (A.Silva/A.Ambrosi); 16:41 (1-2) M.Jakovlevs (E.Chelodi/M.Bernard); 22:59 (1-3) A.Ambrosi (P.Nicolao); 38:50 (1-4) A.Silva (P.Nicolao/A.Ambrosi); 42:06 (1-5) A.Silva (M.Pozzi/P.Canale); 43:39 (1-6) B.Ihnacak (S.Barney/P.Rizzo); 47:00 (2-6) T.Dantone (D.Turon/J.Sindel) in sup.num.; Tiri in porta: Fassa 24 (6/7/11) – Valpellice 46 (16/19/11); Penalità: Fassa 5×2’ + 10’ a Soel Costantin –  Valpellice 8×2’ + 10’ a Paolo Nicolao;  Arbitri: Andrea Benvegnù e Daniel Gamper; Giudici di linea: Christian Gamper e Federico Stefenelli;

Classifica Elite A Itas Cup

1) Ritten 56 punti;*

2) Val Pusteria 55 punti;

3) Asiago 54 punti;**

4) Valpellice 48 punti;

5) Cortina 41 punti;*

6) Milano 32 punti;

7) Vipiteno 30 punti;

8) Fassa 14 punti;

* una partita in meno

** due partite in meno

 

 

Tags: