Il resoconto della ventisettesima giornata

La ventisettesima giornata del Campionato Elite A ITAS Cup prevedeva che si disputassero, stasera, solo tre incontri in quanto il quarto, quello tra Val Pusteria ed Asiago, era stato anticipato al 21 dicembre 2013 ed era terminato con la vittoria dei padroni di casa per 3-1. Con la larga vittoria casalinga contro il Fassa, i Rittner Buam, unitamente ai tre punti, conquistano, in solitario, anche la vetta della classifica. Nelle altre gare il Milano fa sua la classicissima sfida contro il Cortina mentre il Vipiteno vince ai rigori in terra Piemontese.

H.C. Valpellice Bodino Engineering – S.S.I. Vipiteno Broncos Weihenstephan 4 – 5 d.t.r. (1-0, 2-2, 1-2, 0-0, 0-1)

Il Vipiteno, orfano dei nuovi acquisti, non ancora disponibili per problemi di tesseramento, viola il Cotta Morandini, imponendosi ai tiri di rigore al termine di una interminabile contesa. I tempi regolamentari si erano chiusi sul risultato di 4-4 ed il punteggio non era cambiato neppure nei cinque minuti supplementari giocati in quattro uomini di movimento contro quattro. Agli Shootout segnavano Trevor Johnson (Valpe) e Trevor Jon Caig (Vipiteno) mantenendo ancora in equilibrio il risultato, mentre il rigore decisivo era trasformato da Roman Erat che consegnava i due punti alla formazione di Zdenek Travnicek. Con la vittoria esterna i Broncos mantengono la sesta posizione di classifica con un solo punto di vantaggio sul Milano.

Marcatori: 17:48 (1-0) S.Barney (T.Johnson/G.Nunn) in sup.num.; 27:23 (1-1) T.J.Caig (F.Hackhofer) in inf.num.; 29:30 (2-1) D.Strong (P.Nicolao/S.Tomko); 29:59 (3-1) A.Silva (M.Pozzi/T.Johnson); 31:32 (3-2) F.Hackhofer in inf.num.; 45:37 (3-3) T.J.Caig (L.LiottiD.Eastman) in sup.num.; 47:18 (3-4) D.Ludvik (T.J.Caig/D.Eastman) in sup.num.; 52:20 (4-4) T.Maxwell (B.Ihnacak/S.Barney); 65:00 (4-5) Rigore decisivo R.Erat.  Tiri in porta: Valpellice 33 (16/12/5/0/0) – Vipiteno 37 (5/18/10/3/1); Penalità: Valpellice 7×2’ – Vipiteno 6×2’; Arbitri: Claudio Ferrini e Andrea Benvegnù; Giudici di linea: Matthias Cristeli e Stefano Marchetti;

Ritten Sport Renault Trucks – Sportiva H.C. Val di Fassa Volvo 6 – 1 (2-0, 2-0, 2-1)

Il Renon si sbarazza facilmente del Fassa che, complice anche una serata storta dei suoi estremi difensori, non può nulla contro lo strapotere tecnico-fisico dei Rittner Buam. I Ladini, dopo aver ben iniziato il match, naufragano, alla lunga contro il gioco straripante dei padroni di casa che con due segnature per tempo mettono tranquillamente in ghiaccio il risultato. Con i tre punti il Renon conquista la vetta della classifica attestandosi a quota 56 in attesa del recupero del match, già programmato per lo scorso 26 dicembre tra Cortina ed Asiago che non venne disputato a causa della violenta nevicata e del conseguente black out.

Marcatori: 12:38 (1-0) E.Johansson (A.Alber/A.Tauferer); 18:55 (2-0) L.Nelson (P.Rissimiller/E.Johansson) in sup.num.; 26:27 (3-0) D. Tudin (L.Daccordo/I.Gruber) in inf.num.; 38:39 (4-0) L.Ansoldi (I.Gruber/D.Tudin); 41:03 (4-1) M.Jeslinek (M.Ganz/D.Iori); 43:29 (5-1) R.Rampazzo (E.Johansson/I.Gruber); 50:57 (6-1) T.Spinell (L.Daccordo/E.Scelfo); Tiri in porta: Ritten 33 (12/11/10) – Fassa 29 (7/9/13); Penalità: Ritten 5×2’ – Fassa 4×2’; Arbitri: Michele Gastaldelli e Nadir Ceschini; Giudici di linea: Christian Gamper e Maurizio Lorengo;

Hockey Milano Rossoblu – Hafro S.G. Cortina 5 – 3 (2-1, 0-1, 3-1)

Dopo aver sconfitto per 4-1 il Fassa nel recupero disputato martedì sera al Gianmario Scola (2-0, 2-0, 0-1 i parziali a favore dei meneghini) il Milano si ripete sconfiggendo, a domicilio, anche il Cortina ed accorciando a nove punti la distanza che lo separa dagli ampezzani nella classifica generale. La formazione di Adolf Insam ha vinto e convinto confermando il buon momento di forma. La crescita dei meneghini si era già evidenziata nei precedenti quattro incontri disputati, nei quali i Rossoblù si erano confrontati con le prime quattro della classe. In queste gare Estoclet e compagni avevano colto una vittoria di prestigio (7-5 al Pala Agorà contro il Renon) e nelle altre tre occasioni avevano dovuto soccombere per un soffio contro Valpellice (2-1) Val Pusteria (4-2) ed Asiago (4-3 all’overtime), mai dando l’impressione di essere inferiori agli avversari. Nella partita di questa sera il Milano si era presentato al completo mentre il Cortina presentava un roster un po’ ridotto all’osso per le contemporanee assenze di Baur, Zandonella, Bravin, Talamini e Vallazza. La gara filava via equilibrata nei primi due drittel salvo poi sorridere decisamente ai padroni di casa che, nel tempo finale, segnavano prima con Manuel Lo Presti e poi mettevano fuori discussione il risultato grazie alla doppietta di Adam Estoclet.

Marcatori: 07:04 (0-1) R.Dingle (S.Gron/G.De Bettin); 07:32 (1-1) D.DiDiomete (B.J.Schell/T.Migliore); 19:43 (2-1) D.DiDiomete (A.Gellert/B.J..Schell) in sup.num.; 24:39 (2-2) R.Dingle (G.De Bettin/P.Albers) in sup.num; 43:20 (3-2) M.Lo Presti (A.A.Estoclet/N.Fontanive); 50:40 (4-2) A.A.Estoclet (M.Lo Presti/J.Fritsch); 57:27 (5-2) A.A.Estoclet (A.Gellert/M.Lo Presti) in sup.num.; 59:59 (5-3) L.Felicetti (C.Menardi/G.De Bettin) in sup.num.; Tiri in porta: Milano 34 (12/10/12) – Cortina 30 (9/9/12); Penalità: Milano 6×2’ – Cortina 6×2’ + 10’ a Riccardo Lacedelli; Arbitri: Andrea Moschen e Karl Pichler; Giudici di linea: Vinicio Willy Volcan e Pier Lorenzo Chiodo;

Fiat Professional H.C. Val Pusteria – Supermercati Migross H.C. Asiago 3-1 (0-0/0-1/3-0). Giocata Sabato 21 dicembre 2013:

Marcatori: 26:20 (0-1) C.DiDomenico (S.Marchetti/D.Sullivan); 48:13 (1-1) A.Hofer (M.Oberrauch/P.Bona) in sup.num.; 50:26 (2-1) D.McCauley (R.O’Marra/A.Helfer); 56:18 (3-1) M.Oberrauch (C.Soderstrom/D.Campbell) in sup.num.; Tiri in porta: Val Pusteria 38 (6/19/13) – Asiago 26 (10/7/9); Penalità: Val Pusteria 4×2’ – Asiago 4×2’; Arbitri: Claudio Pianezze e Luca Cassol; Giudici di linea: Fabrizio De Toni e Omar Piniè;

Classifica Elite A Itas Cup

1) Ritten 56 punti;

2) Val Pusteria 55 punti;

3) Asiago 54 punti; *

4) Valpellice 45 punti;

5) Cortina 38 punti;*

6) Vipiteno 30 punti;

7) Milano 29 punti;

8) Fassa 14 punti;

* una partita in meno;

 

Tags: