Foxes forza 5, questa volta i rigori sorridono al Bolzano

Finalmente i rigori sorridono al Bolzano. Grazie al penalty shot decisivo di Rick Schofield, l’HCB Alto Adige conquista i due punti contro il Graz, proseguendo la sua strada verso la parte alta della classifica. Un match giocato sottotono da parte di entrambe le squadre, il Bolzano spreca una miriade di powerplay ma riesce a portare a casa la quinta vittoria consecutiva, vincendo dopo i 60 minuti per la prima volta in questa stagione. I Foxes agganciano il Salisburgo a quota 57, ma restano al quarto posto, a meno un punto dalla coppia di testa formata da Vienna e Linz. Attenzione però, perché domani la truppa di coach Pokel recupererà il match contro lo Znojmo, sempre al Palaonda: una vittoria significherebbe la vetta.
I padroni di casa rinunciano al solo Charlebois, recuperando l’influenzato capitan Alexander Egger e l’assente di lunga data MacGregor Sharp.

I 99ers invece, decimati invece dalle assenze, giocano di fatto a sole tre linee: out Wiedergut, Scalzo, Lefebvre, Kinasewich e Woger.

HCB Alto Adige – Moser Medical Graz 99ers 2 – 1 d.t.r. [0-0; 0-1; 1-0; 0-0; 1-0]
Primo tempo decisamente scialbo e privo di particolari emozioni. Entrambe le squadre faticano a far decollare il gioco e anche in powerplay le occasioni da rete latitano: l’unico sussulto è quello creato da Sharp, che da due passi non riesce a battere Sabourin dopo una mischia.

In avvio di seconda frazione meglio il Bolzano, che va vicinissimo al goal con Gander prima, ma è bravissimo il goalie del Graz, e con Insam poi: sfortunato l’attaccante altoatesino, che centra in pieno la traversa. Al primo errore difensivo i biancorossi vengono puniti: al 23:49 brutto disco perso in difesa da John Esposito, ne approfitta Labelle per servire Olivier Latendresse, che tutto solo ha il tempo di prendere la mira e spolverare l’incrocio dei pali. Il Bolzano prova a reagire e lo fa in powerplay, ancora con Sharp, che è sfortunato però centrando in pieno la traversa. Doppio powerplay per i Foxes, che ancora non concretizzano e la seconda frazione si chiude con gli ospiti avanti per 1 a 0.

Inizio di terzo tempo sottotono per i biancorossi, che al 43:24 però riescono a centrare il pareggio in maniera fortuita: sciocchezza di Sabourin, che in uscita dietro la porta serve Beaudoin ed è poi l’arrivo a rimorchio di Stefan Zisser a risultare vincente. Il Graz concede poi la bellezza di tre powerplay ai Foxes, che non riescono a far girare lo special team a dovere e non trovano il vantaggio. Dopo 60 minuti così il risultato è fisso sull’1 a 1 e nemmeno all’overtime, nonostante l’ennesima superiorità numerica biancorosso, il punteggio si sblocca. Servono i tiri di rigore ed è finalmente il Bolzano ad uscirne vincitore: dopo le reti di Sharp e Day, ci pensa Rick Schofield con un gran rigore a mettere la parola fine alla gara.

 

HCB Alto Adige – Moser Medical Graz 99ers 2 – 1 d.t.r. [0-0; 0-1; 1-0; 0-0; 1-0]

Reti: 23:49 Olivier Labelle [0-1]; 43:24 Stefan Zisser [1-1]; Rigore decisivo: Rick Schofield

 

Altri risultati:
VSV – Orli Znojmo 1 – 3 [0-2; 0-1; 1-0]
KAC – Sapa Fehervar 3 – 2 d.t.r. [0-0; 1-1; 1-1; 0-0; 1-0]
EHC Liwest Linz – EC Red Bull Salzburg 3 – 1 [0-0; 2-1; 1-0]

 

Classifica:
1. Vienna 58 punti
2. Linz 58
3. Salisburgo 57
4. Bolzano 57 (1 partita in meno)
5. Villach 52
6. Znojmo 52 (1 partita in meno)
7. Klagenfurt 44
8. Graz 44
9. Sapa Fehervar 43
10. Dornbirn 42
11. Innsbruck 24
12. Lubiana 20