Le due settimane di “vacanza” del Pieve di Cadore

(dal sito del Pieve di Cadore)

UNDER 18 (ALLEGHE) – Le civette ed i compari orsi partono il 2 gennaio per la capitale meneghina. Il Milano è dietro e ci sono speranze di fare risultato. Il primo drittel si chiude sul minimo vantaggio per gli atleti di casa, che trasformano un tiro di rigore, cosa che non si vede spesso nell’hockey.
Nel secondo drittel vanno a segno le civette per due volte, con assist, nella seconda rete, del nostro Larcher. Il Milano riesce a pareggiare prima della sirena.
Il terzo periodo vede ancora la rete delle civette e, a cinque dalla fine, dei milanesi, per un pareggio che lascia alcuni rimpianti.
MILANO – ALLEGHE 3-3 (1-0 1-2 1-1) – giocata giovedì 2 gennaio

UNDER 18 (ALLEGHE) – Lunedì pomeriggio trasferta a Pergine, squadra che si trova al quarto posto della classifica (alle spalle delle tre corazzate alto atesine). Sarà molto dura.

Primo tempo con minimo scarto per le linci. Momentaneo pareggio di Erwin Martini. Poi si scatenano i trentini. Tre gol in sequenza e seconda sirena sul 4 a 1.
Nel terzo altre tre reti del Perzen e si chiude sul 7 a 1. L’Alleghe si allontana ancora dall’ottava posizione, ultima utile per i play-off. Peccato.
PERGINE – ALLEGHE 7-1 (1-0 3-1 3-0) – giocata lunedì 6 gennaio

Tra i due impegni sopra menzionati era prevista, il 04 gennaio, la trasferta di Merano. Il viaggio si è interrotto causa chiusura strade per un incidente che non ha consentito alle civette di arrivare nella terra delle aquile. Si giocherà in data da definire.
Prossimo appuntamento, quindi, sabato 11 a Vipiteno.

UNDER 16 – Gli orsi maggiori ci hanno abituato bene ed hanno inanellato una serie record che li mette al sicuro per la seconda fase. Cinque vittorie negli ultimi cinque incontri e trasferta più lunga della prima fase prevista per la fine anno, destinazione Laces (Alto Adige), squadra fanalino di coda. Il primo tempo si gioca a “bago-bago” e si chiude a reti bianche. Nel secondo capitan Larcher dà la sveglia con una doppietta.
Nel terzo drittel la squadra segue il capitano che va ancora a segno, imitato dal “mago” Bravin, Giulio da Val ed Alan Monferone (due volte). Si chiude sul 7 a 0 rientrando con altri due punti nel sacco per la fine dell’anno. Sei vittorie consecutive: ruolino di marcia “spaventoso”. L’ultimo incontro della regular season sarà in casa, con il Feltre. Sia noi che i picchi siamo già qualificati e la partita servirà solo a definire la posizione di classifica e, quindi, l’assegnazione all’uno o l’altro girone della seconda fase. Appuntamento domenica 05 alla Cadore Ice Arena.
VINSCHGAU – PIEVE 0-7 (0-0 0-2 0-5) – giocata domenica 29 dicembre

UNDER 16 – Le civette danno forfait e Peter fa di necessità virtù. Convoca piccoli orsetti classe 2001 per completare il roster dell’ultimo incontro. Due minuti e mezzo e siamo già sotto di due. A cinque dalla sirena subiamo anche il terzo. Mirco Talamini serve “Wizard” Bravin a trentotto secondi dalla fine e si va al riposo sul 1 a 3.
Nel secondo altra rete dei picchi e risposta di Mirco Talamini. Altre due sberle dei picchietti ed ancora Mirco ad accorciare. Seconda sirena sul 3 a 6.
Nel terzo altre due reti del Feltre che fissano il punteggio sul 8 a 3 per loro. Partita bella “carica” con diverse penalità per eccessive durezze a giocatori di entrambe le squadre.
Citazione d’obbligo per la famiglia Longo: venerdì il piccolo Giorgio, categoria under 10, ma impegnato in 12, rimedia 2 minuti di penalità (con sorriso dell’arbitro) per “eccessive durezze”. Sabato, in under 14, ci pensa Giacomo ad imitare il fratellino, sempre per “eccessive durezze”. Poteva Gabriele mancare l’occasione dell’en-plein di famiglia, domenica? I bookmaker fissavano le quote delle scommesse… Risultato? Penalità per “eccessive durezze” a Gabry! Grandi i tre “G”, degni figli di “cotanto padre” che, sembra, a suo dire, da piccolo fosse come loro… piccoli, ma decisi!
Il Feltre ci scavalca in classifica e si va a posizionare nel girone che comprende Milano, Valpellice, Caldaro, Ora e Vipiteno. Noi affronteremo Gardena, Varese, Valpusteria, Renon e chi riuscirà a strappare l’ultimo biglietto utile nella sfida all’ultimo sangue tra Fassa e Cortina.
Si parte domenica 12 per dieci incontri di grande difficoltà. Attendiamo il calendario. L’obiettivo di inizio stagione è però già raggiunto. Tutto ciò che potrà ancora arrivare è in più. Bravi ragazzi!
PIEVE – FELTRE 3-8 (1-3 2-3 0-2) – giocata domenica 5 gennaio

UNDER 14 – L’anno inizia per gli orsi minori contro il Pergine, squadra di alta classifica.
Sin dall’inizio si soffre ed in dieci minuti siamo sotto di tre gol. In meno di un minuto e venti la partita si mette sul pari. Prima Alex Rossi serve il “Triky” Luca Talamini, poi la “zecca” Giacomo Longo segna in azione solitaria e poi il “Triky” restituisce l’assist ad Alex. 3 a 3 e trombe che suonano a festa. Prima della sirena ancora le linci vanno però in gol. 3 a 4 e primo thè.
Nel secondo segnano le linci, ma il “piccolo Budda” (Matteo Vecellio) non ci sta e ci rimette in partita. Ancora loro in gol e di nuovo il “Triky” a rispondere. Secondo drittel che si chiude sul 5 a 6 per loro.
Il terzo tempo purtroppo è un incubo. Improvvisamente si rivedono i nostri limiti e le linci, impietosamente, ne mettono a segno sette, facendo apparire il numero 13 sotto la parola “ospiti”.
Certo loro meglio di noi, ma, ad onor del vero, c’è da dire che, in tutti i loro tredici gol, a referto vanno solo quattro giocatori tra assist e reti. Sono tre moschettieri: Cristellon (per lui 11 punti !), Loss, Biasoni ed una “gentil dama”, Nadia Mattivi, tutti già incontrati in passato e ben conosciuti, decisamente bravi.
Prossimo appuntamento sabato 11 a Canazei, contro il capoclassifica Fassa. Sarà molto dura.
PIEVE – PERGINE 5-13 (3-4 2-2 0-7) – giocata sabato 4 gennaio

UNDER 12 – Tra il 27 ed il 29 dicembre gli orsetti di mezzo hanno partecipato al torneo internazionale di Caldaro. Sei incontri con squadre di buon livello in un paio dei quali abbiamo fatto vedere buone cose. Dopo la prima sonora sconfitta con il Vipiteno (dominatore del torneo, chiuso senza sconfitte) siamo stati sconfitti di misura (2 a 1) dagli austriaci del Graz (poi classificatisi terzi) ed abbiamo vinto contro i Pergine (2 a 1). Terminato il girone di qualificazione abbiamo trovato gli austriaci del Tirol e, da qui, abbiamo fatto vedere purtroppo i nostri limiti, perdendo 5 a 0. In semifinale incrociamo il Real Torino. Dopo il vantaggio dei piemontesi, ribaltiamo il risultato, ma, sulla sirena, in superiorità (gulp!), subiamo il gol del pari con un tiro da centrocampo (doppio gulp!). Di lì è tutta in discesa… per loro… che vanno a segno altre cinque volte (l’ultimo ancora sulla sirena… fantastico…). Nella finalina per il settimo posto ritroviamo il Pergine. Finisce sul pari (1-1), ma i nostri “killer del penalty” non ciccano la prova. Chiudiamo settimi. Comunque bella esperienza, divertente e … mentre in Cadore era sceso il grande buio ed il grande freddo, gli orsetti erano al caldo, in piscina, nell’albergo del paese sulla strada del vino … vuoi mettere?

UNDER 12 – Con il nuovo anno gli orsetti di mezzo ospitano i novizi del Padova. Partita senza storia, come da pronostico. Finisce 23 a 1 (il gol loro, a tre secondi dalla fine del secondo drittel, scatena l’entusiasmo del pubblico patavino per la quarta rete stagionale delle “onde” della pianura). Vinciamo anche la sfida ai rigori. Onori a loro per la volontà. Chissà perchè ci ricordano molto i nostri orsetti qualche lustro fa, quando ne prendevano tante… ma tante… Speriamo mantengano l’entusiasmo per andare avanti e siamo certi che, fra qualche anno, ci daranno filo da torcere.
PIEVE – PADOVA 23-1 (8-0 11-1 4-0) + vittoria ai rigori

UNDER 12 – Gli scoiattoli, raggiunti in vetta dai galletti di Auronzo, si presentano con le solite due linee alla Cadore Ice Arena il giorno della befana. Noi, come sempre, siamo a tre linee belle gonfie, con i più piccoli ( i 2004) nella terza. La presenza più importante è però, quella di Ivano, a cui abbiamo preparato il posto nella cabina cronometristi. Grande emozione, sia per lui che per noi, con i ragazzi del Pieve e del Cortina che, alla presentazione delle squadre, passano davanti al vetro ed alzano le stecche per salutare il “leone”. Sono trascorsi 360 giorni da quando Ivano è stato portato, di corsa, in ospedale a Pieve, poi a Belluno ed ancora a Treviso. Poi la lunghissima degenza a Motta di Livenza. Un anno di assenza, per lui e per la sua famiglia, pesantissimo. Di certo (molto più in piccolo rispetto a Lilly, Martina, Carlo e Ricky) anche noi abbiamo sentito molto la mancanza del nostro amico ed “anima” della società.
Il primo tempo scorre sino a quando, a pochi secondi dalla fine, in un lampo, gli scoiattoli vanno a segno due volte. Il piccolo Ale Frescura non ci sta e, in stile NHL, accorcia prima della sirena. Ivano ha gli occhi felici. Sono proprio i suoi piccoli i migliori dei nostri e quelli che sono andati in gol.
Nel secondo drittel, purtroppo, cambia la musica e gli scoiattoli bucano cinque volte “Juan el loco” (Giovanni de Bona). Secondo drittel sul 7 a 1 e partita, di fatto, chiusa.
Nel terzo ancora gli ampezzani in gol una volta fissano sul 8 a 1.
La sfida ai rigori vede i soliti cecchini “Calty” (Lorenzo Caltana) ed “Enrichetto” (Larcher) segnare il penalty. Anche “capitan Jack Sparrow” (Giacomo Gorian) mette a segno il suo. Si chiude, fortunatamente per la classifica, con il solito punticino in più.
PIEVE – CORTINA 1-8 (1-2 0-5 0-1) + vittoria ai rigori

Prossimo appuntamento il 19 quando arriveranno in Cadore i leoncini dell’Asiago.

Oggi, però, abbiamo strappato la vittoria più bella della stagione. Inutile spiegarla: è IVANO, ancora con noi. Alla fine molti vengono in cabina a salutarlo e lui chiede di andare a trovare i ragazzi in spogliatoio. Altre emozioni per tutti.
Con un filo di voce dice di ringraziare tutti e promette che ci sarà, da adesso in poi, ogni volta che potrà. Vuole vedere l’under 16 all’opera. E’ certo che il suo posto, in cabina cronometristi, sarà sempre riservato.

UNDER 10 – MINITORNEO PIEVE – ASIAGO “A” – ASIAGO “B” – CORTINA
Domenica 5 ospitiamo il minitorneo. Sotto neve e pioggia arriva un pulman di leoncini vicentini ed una truppa di scoiattoli ampezzani. Noi schieriamo con le maglie giallo e blu tre linee belle “piene” affrontando le altre squadre, tutte a due linee. I nostri cuccioli giocano bene e si fanno valere.
Alla fine dieci chili di mezze penne rigate ed una distesa di dolci attendono le “piccole bestie” affamate (ed i loro accompagnatori e genitori). In questa sfida diamo per certa la vittoria degli orsi su leoni e scoiattoli. Qualcuno è riuscito a mangiare quattro piatti di pasta… incredibile… (del resto, un portiere deve avere “volume” per coprire bene lo specchio della porta…)
Prossimo minitorneo a Cortina domenica 19.

UNDER 8 – Vacanze (o quasi) per i baby, che si sono allenati durante le vacanze con Lukas, per affrontare i prossimi impegni al meglio, sempre in attesa di “mamma orsa”.