Spinell, Daccordo e Scelfo da paura, al Renon il derby con il Vipiteno

Torna Mason e torna la vittoria. Il Renon, forte del suo goalie titolare al ritorno dalla Spengler Cup, piega il Vipiteno all’Arena Ritten conquistando il derby altoatesino con un netto 6 a 2. Vittoria dei Rittner Buam maturata nel terzo tempo, dopo due frazioni piuttosto equilibrate: nel finale però i Broncos non ne hanno più e scoprono il fianco alla goleada dei padroni di casa. Prestazione maiuscola della terza linea del Renon, quella composta da Spinell, Daccordo e Scelfo, protagonista di ben cinque delle sei reti segnate.
Il Renon rinuncia al solo Levi Nelson, per il turnover degli stranieri, mentre i Broncos devono fare a meno di Derek Eastman, che è diventato papà, e Florian Wieser per una botta alla testa, restando in attesa dei tre nuovi acquisti Knowlton, Taylor e Lee.

Ritten Sport Renault Trucks – SSI Vipiteno Weihenstephan 6 – 2 [2-2; 1-0; 3-0]

Più Renon in avvio di primo tempo, ma l’occasione più grande è per Ludvik, che dopo aver messo a sedere Mason spara alto. Al 09:54 i Rittner Buam passano, grazie a Thomas Spinell che devia in rete un tiro di Guentzel. I padroni di casa sfiorano a più riprese il raddoppio, con Scelfo fermato ottimamente da Myllykoski e con un mischia incredibile davanti alla gabbia dei Broncos, ma sono proprio i ragazzi di coach Travnicek a trovare invece il pareggio all’11:16, grazie a T.J. Caig bravo a trasformare in goal l’assist d’oro di Stofner. Nel corso del primo powerplay a loro disposizione, gli ospiti centrano anche il vantaggio: al 17:34 David Ludvik fa partire un tiro non di certo letale, ma tanto basta per battere Mason, probabilmente ingannato dal traffico davanti alla propria gabbia. La reazione del Renon è veemente e nel giro di 20 secondi la parità è ristabilita: grande azione di Daccordo dietro la porta di Myllykoski, disco per Thomas Spinell che scarica una missile che vale la doppietta personale.

Dopo il 2 a 2 nel primo tempo il ritmo non si abbassa nella seconda frazione ed è il Vipiteno a rendersi più pericoloso, ma Mason risponde presente. Il capoarbitro Thomas Gasser è costretto ad uscire al giro di boa del match per un infortunio al ginocchio, subito dopo il Renon protesta contro la terna arbitrale per un goal non convalidato a Spinell. I padroni di casa prendono comunque coraggio e prima vanno vicinissimi al vantaggio con Guentzel, poi centrano il 3 a 2 grazie Dan Tudin, che in superiorità numerica da posizione centrale fa fuori Myllykoski sull’assist da dietro porta di Ansoldi. Nel finale ancora Tudin protagonista con un enorme opportunità a tu per tu con il goalie dei Broncos, che questa volta allarga bene il gambale.

Nell’ultimo drittel il Vipiteno non ha la forza di provare la rimonta e tutti tentativi sono sono estremamente confusionari. Al 52:21 allora Gabe Guentzel cala il poker con una bomba dalla blu che spolvera l’incrocio dei pali, mentre al 54:22 tocca a Lorenz Daccordo a trasformare con un bel tiro ad incrociare l’assist dello stesso Guentzel. A chiudere la pratica ci pensa infine Ingermar Gruber, che deposita in rete il disco toccato da Daccordo dopo una grande azione di Scelfo. 6 a 2 il finale e Renon che, con un Mason in più, torna alla vittoria.

Ritten Sport Renault Trucks – SSI Vipiteno Weihenstephan 6 – 2 [2-2; 1-0; 3-0]

Reti: 09:54 Thomas Spinell (1-0); 11:16 T.J. Caig (1-1); 17:34 David Ludvik PP (1-2); 17:54 Thomas Spinell (2-2); 22:51 Dan Tudin PP (3-2); 52:21 Gabe Guentzel (4-2); 54:22 Lorenz Daccordo (5-2); 56:53 Ingemar Gruber (6-3)