Il Milano Rossoblu inizia il 2014 con il botto

2014-01-01 Milano Rossoblu-Ritten Sport (1)Il Milano Rossoblu ospita per questa insolita giornate di gare nel giorno di capodanno il Ritten Sport, la formazione di Collalbo arriva a Milano priva del suo goalie Chris Mason infortunatosi con la maglia del Team Canada nella Spengler Cup appena terminata. L’avvio è subito in salita per il Milano che dopo 28 secondi si ritrova in inferiorità numerica, il Renon capitalizza subito con il suo power play che permette a Urquhart di scagliare un tiro dalla blu che si infila alle spalle di Dainton, passano quattro minuti ed è Daccordo ad insaccare nella porta meneghina il disco del due a zero, il Milano prova a reagire e si fa pericoloso dalle parti di Roland Fink, quest’oggi a difesa della porta del Renon, ma il risultato non cambia fino all’ 11.35 quandoMigliore riesce ad insaccare da due passi il disco del 1a2, il Renon torna quindi ad insediarsi con maggiore convinzione nel terzo difensivo del Milano e gli sforzi vengono ripagati al 15.43 quando Rampazzo fulmina Dainton al termine di un’azione corale costruita da Ansoldi e Tudin per la rete del 3a1 punteggio con cui si chiude il primo periodo.

2014-01-01 Milano Rossoblu-Ritten Sport (2)Nell’intervallo coach Insam deve aver saggiamente istruito i suoi ragazzi di tirare più spesso e maggior convinzione verso la porta di Fink apparso tutt’altro che sicuro in più di un’occasione, infatti il Milano aggredisce fin da subito gli ospiti e al 22.09 Edo Caletti finalizza alla grande un’azione ben costruita dai compagni, la rete esalta squadra e pubblico e dopo soli 39 secondi è Alex Gellert con un preciso diagonale a siglare la rete del 3-3. Lo staff tecnico del Renon capisce che è ora di chiamare timeout per riordinare le idee, ma la mossa non frutta gli effetti desiderati, sulle ali dell’entusiasmo il Milano ribalta il risultato portandosi in vantaggio al 25.46 grazie a DiDiomete che riceve un delizioso assist da Fontanive e realizza la rete del 4a3 per i rossoblu, il Renon si scuote Scelfo e Rissmiller potrebbero pareggiare, la difesa meneghina si salva come può ma è solo il preludio alla rete del 4a4 che arriva al 30.07 per mano di Siddall che ben appostato nello slot viene servito con precisione e fulminando cosi Dainton, il Milano soffre il vigore fisico e i ritmi alti imposti dagli altoatesini che sanno perfettamente che devono tenere il Milano lontano dalla gabbia di Fink, la difesa del Milano resiste anche ad una inferiorità numerica, quindi la frazione centrale termina con le squadre in perfetta parità sul punteggio di 4a4.

2014-01-01 Milano Rossoblu-Ritten Sport (3)Il Milano inizia il terzo periodo guadagnandosi una superiorità numerica, segnare è di vitale importanza per i rossoblu e se sul primo tentativo di Estoclet con un bolide Fink si salva nulla può quando Lutz tira fuori una perla con una penetrazione dove dribbla la difesa del Renon per poi infilare il goalie altoatesino per la rete del 5a4 al minuto 43.27, è subito veemente la reazione degli ospiti con Dainton costretto agli straordinari sulle incursioni degli ospiti, al minuto 47.45 è LoPresti a realizzare con un bel tiro la sesta rete del Milano che lo porta cosi a due reti di vantaggio(6a4), la partita si gioca su ritmi elevati ed è aperta ad ogni soluzione, poco oltre la metà periodo una superiorità numerica viene convertita dagli ospiti in soli 4 secondi da Siddall che fredda Dainton con un missile su azione da ingaggio nel terzo difensivo milanese portando cosi il risultato sul 6a5 , il Renon vede il pareggio nel mirino, Dainton e la difesa milanese vacillano ma resistono con un grande cuore e organizzano ficcanti contropiedi  che hanno il duplice scopo di mettere in apprensione Fink e la sua difesa e “mangiare” secondi al cronometro che corre velocemente impietoso contro la squadra ospite, al 59.20 Fink e la sua difesa non si intendono e DiDiomete ne approfitta per mettere il sigillo del definitivo 7a5 con cui il Milano supera il Renon in questa prima giornata del 2014.

HOCKEY MILANO ROSSOBLU – RITTEN SPORT   7-5  (1-3; 3-1; 3-1)
Reti: 01.30 (0-1 PP1) Urquhart (Ansoldi, Tudin); 05.39 (0-2) Daccordo (Spinell Urquhart); 11.35 (1-2) Migliore (Schell, DiDiomete); 15.43 (1-3) Rampazzo (Tudin, Ansoldi); 22.09 (2-3) Caletti (Goi, Ranallo); 22.48 (3-3 Gellert ( Lo Presti, Estoclet); 25.46 (4-3) DiDiomete (Fontanive, Schell); 30.07 (4-4) Siddall (Rissmiller, Johansson); 43.27 (5-4 PP1) Lutz (Caletti); 47.45 (6-4) Lo Presti (Fontanive, Estoclet); 52.48 (6-5 PP1) Siddall (Johansson, Rissmiller); 59.20 (7-5) DiDiomete (Schell).

Tiri: Milano 36 (14,13,9) Ritten Sport 45 (16,15,14)
Penalità: Milano 10 (4,4,2) Ritten Sport 6 (2,2,2)