Parte il campionato femminile italiano

(com. stampa Eagles Bolzano) + Dopo molte perplessità e dubbi la Federazione è riuscita finalmente a stilare un calendario per le quattro squadre rimaste in lizza. Il Milano Black Widows purtroppo non gareggiano più in quanto non in grado di reperire sufficiente spazio per allenarsi. L’assurdità della cosa è che la loro società di appartenenza, i Diavoli Rossoneri gestiscono il Palasesto… Sono rimaste le classiche quattro: Real Torino, all’ultimo momento e per fortuna Feltreghiaccio (erede della società dieci volte campione d’Italia HC Agordo), le Lakers che hanno sostituito“Appiano” con “Egna” e le campionesse uscenti dell’EV Bozen Eagles Academy. Si disputerà un girone di andata e ritorno più un’andata seguiti dai play off. Per quale motivo le Eagles sono state condannate a giocare tre volte in casa e sorbirsi sei trasferte rimarrà un arcano. Si parte sabato 9 novembre con gli abbinamenti HC Lakers contro Real Torino e HC Feltreghiaccio contro le Eagles quest’ ultima di scena ad Alleghe. Feltreghiaccio ha perso alle Lakers due pedine della scorsa stagione, vale a dire Mia Campo Bagatin e Giovanna Speranza mentre la storica Federica Zandegiacomo era in dubbio se rimettersi i pattini. Le Eagles per contro hanno allargato l’organico e si presentano ai nastri di partenza con dieci partite di EWHL e Coppa dei Campioni nelle gambe. I favori del pronostico vano quindi logicamente a loro anche se non scenderanno sul ghiaccio due dei nuovi acquisti, Carola Saletta e Eleonora Dalprà. Le Eagles non faranno però l’errore di dare per scontato l’esito dell’incontro. Domenica, 10 novembre alle ore 10 le Eagles affronteranno invece il Real Torino alla Sill. Si tratta della riedizione della finale della passata stagione. Anche il Real ha perso due giocatrici alle Lakers e devono colmare il grande vuoto lasciato in porta da Marta Bonnal che sembra abbia appeso i pattini al chiodo. Chi subentrerà in questa fondamentale posizione è ancora un punto interrogativo.

Per quanto riguarda le giocatrici di movimento, anche Anna De La Forest, Elena Ballardini e la giovane Michelle Masperi hanno il ritmo dell’EWHL nelle gambe e avranno il compito di caricarsi la squadra in spalla. Il successo contro le piemontesi dipenderà dalla capacità delle Eagles di controllare Anna De la Forest.