Esordio amaro per il Vipiteno: il Val Pusteria sbanca la Weihenstephan Arena

Il Val Pusteria non stecca la prima uscita stagionale, andando a violare la Weihenstephan Arena di Vipiteno nel primo derby della nuova Elite A. 5 a 1 per gli ospiti il risultato finale, un passivo forse un po’ troppo pesante per i Broncos, che di fatto sono però scesi sul ghiaccio soltanto per una breve parte di terzo tempo, sprecando un’infinità di powerplay concessi dai gialloneri. Una squadra che deve trovare ancora delle trame di gioco e l’incisività dei nuovi acquisti, Roman Erat e David Ludvik su tutti. Non si può dire di certo lo stesso del Val Pusteria, che nonostante le troppe penalità concesse ha di fatto preso in mano il pallino del gioco fin dal primo minuto: ottimo l’esordio dei nuovi stranieri, con la doppietta di Soderstrom e le reti di McCauley e McLeod. Gialloneri che hanno giocato quasi in casa, visto la massiccia presenza di supporters provenienti dalla Val Pusteria, anche grazie al treno speciale messo a disposizione dei tifosi alla volta di Vipiteno.

SSI Vipiteno Weihenstephan – Lupi Fiat Professional Val Pusteria 1 – 5 [0-2; 0-0; 1-3]
In avvio di prima frazione sono subito gli ospiti a premere in avanti e il Vipiteno si affida alle ripartenze, con T.J. Caig protagonista. Al 04:56 arriva però la rete che sblocca il risultato a favore dei gialloneri: è Christian Soderstrom a trovare il tassello vincente dalla blu. L’inerzia del gioco non cambia e al 13:19 lo svedese trova anche il raddoppio: difesa del Vipiteno ferma a guardare l’attaccante avversario, che si accentra e scarica un preciso polsino a battere Corsi. La più grande occasione per i Broncos arriva in chiusura di primo tempo, in situazione di doppia inferiorità numerica: Caig ha sulla stecca il comodo goal che accorcerebbe le distanze, ma a porta totalmente sguarnita e da due passi spara incredibilmente fuori. 2 a 0 per la truppa pusterese dopo i primi venti minuti.

Il secondo tempo offre al pubblico uno spettacolo pressoché nullo: il Vipiteno in avvio spreca un lungo 5vs3 e la bellezza di quattro powerplay nel corso della frazione. Dall’altra il Val Pusteria si limita a controllare il gioco, senza fare gli straordinari per fermare gli sterili tentativi offensivi avversari. Le uniche occasioni degne di nota del periodo centrale fanno riferimento a un breakaway di McLeod da una parte, ben fermato da Corsi, e un tentativo di prima intenzione di Stofner dall’altra, con il puck che termina di poco a lato della porta difesa da Aubin. Alla seconda sirena quindi il risultato è ancora inchiodato sullo 0-2.

L’avvio del terzo dritell è senza dubbio più spumeggiante: dopo soli 23 secondi Dennis McCauley trasforma senza problemi un assist al bacio di Scandella, che si era ben involato sulla sinistra. Al 42:30 però è il Vipiteno a trovare il primo goal stagionale, che riapre la partita: disattenzione difensiva pusterese, il disco arriva dalle parti di Stofner, che viene fermato da Aubin così come Caig, alla fine sul disco si avventa Michael Catenacci che va in rete all’esordio con la maglia dei Broncos. Il Vipiteno adesso ci crede e aumenta sensibilmente il proprio baricentro: Caig va vicino alla seconda rete, poi sono Ludvik ed Erat a sprecare clamorosamente due ghiottissime occasioni sotto porta. La poca incisività è letale per i padroni di casa, che al 51:07 subiscono la quarta rete: in powerplay è Kiel McLeod a trasformare in oro l’assist di Bona. Il goal fiacca il morale dei Broncos, che perdono così ogni velleità di rimonta: il Val Pusteria trova così anche la quinta marcatura, grazie ad Armin Helfer che su assist di Scandella dalla media distanza fa secco Corsi. Nel finale c’è tempo anche per il ridicolo spettacolo offerto da Giulio Scandella: diretto in panca puniti per una carica in zona neutra nei confronti di un avversario, l’attaccante in segno di protesta nei confronti degli arbitri si lancia sul ghiaccio rotolando, simulando la caduta del giocatore dei Broncos nella carica precedente. Il penoso teatrino frutterà al giallonero altri 10 minuti di penalità. Il match non ha invece più nulla da dire e si chiude sul 5 a 1 a favore dei lupi pusteresi.

SSI Vipiteno Weihenstephan – Lupi Fiat Professional Val Pusteria 1 – 5 [0-2; 0-0; 1-3]
Reti: 0-1 Christian Soderstrom (04.56), 0-2 Christian Soderstrom (13.19), 0-3 Dennis McCauley (40.23), 1-3 Mike Catenacci (42.30), 1-4 Kiel McLeod (51.07), 1-5 Armin Helfer (56.28)
Tiri: 31-24
Minuti di penalità: 8-16 (+10 Scandella)
Arbitri: Gasser, Metelka, Lorengo, Manfroi

httpvh://www.youtube.com/watch?v=Ic3Bl3h2dsw