Trofeo HockeyTime: il Lugano concede il bis

di Andrea Valla e Marco Depaoli

La pista della Resega di Lugano ospita la seconda edizione del trofeo HockeyTime ad affrontare le ticinesi di casa quest’anno c’è la formazione altoatesina delle Lakers

La partita inizia con il Lugano proteso in attacco e le Lakers che appaiono un po imballate dal lungo viaggio che le ha portate dall’Alto Adige, dopo essersi assestate sono le Lakers a portare il primo pericolo davanti alla gabbia ticinese ma Luana Jam non si fa sorprendere, al 07.27 sono invece le bianconere padrone di casa a passare in vantaggio con un bel tiro di Evelina Raselli che si infila sotto la traversa della porta difesa da Rita Flor. Passano quattro minuti e il Lugano raddoppia al 11.36 in superiorità numerica al termine di una triangolazione di Evelina Raselli e Nicole Bullo finalizzata da Anja Stieffel, le Lakers accusano il colpo e al 12.12 un tiro dalla blu di  Celine Abgottspon si infila nella porta italiana, c’è ancora il tempo per un’azione condotta dalle gemelle Larger ma il tiro di Beatrix si spegne addosso al portiere.

L’inizio del secondo parziale si apre con una bella azione di Mia Campo Bagatin che semina le avversarie e serve al centro per l’accorrente Tanja Larger ma il tiro del capitano delle Lakers esalta la bravura di Luana Jam, la squadra italiana insiste alla ricerca della prima rete ma le Ladies di Lugano seppur prive di alcune titolari (cosi come anche le Lakers  contano diverse assenze nel proprio roster) dimostrano una migliore tecnica oltre una migliore condizione atletica essendo già scese più volte sul ghiaccio(tra cui il torneo disputato a Bolzano con il Planegg e le Eagles Bolzano) al contrario delle Lakers che finora hanno fatto solo due allenamenti in pista. Al 22.18 entrambe le squadre effettuano il cambio del goalie, per le Lakers entra la giovanissima Romy Pardatscher mentre nel Lugano a difesa della gabbia entra la sedicenne Sasha Ronchi già messasi in mostra al torneo Danae di Sesto San Giovanni con la maglia del Chiasso dove si è distinta come miglior portiere del torneo. Al 27.17 un azione insistita davanti alla porta delle Lakers viene risolta da Nicole Bullo che sigla la rete del 4-0 bianconero con cui si chiude il periodo centrale.

Il terzo drittel inizia con una fase di equilibrio rotto dalla quinta rete del Lugano per  opera di Evelina Raselli che ribadisce in rete un rimbalzo del goalie delle Lakers, ci provano ancora le ragazze allenate dal neo coach Alex Obkircher a realizzare la rete della bandiera ma il contropiede di Mia Campo Bagatin non ha gli esiti sperati. Sono anzi le vice campioni di Svizzera ad andare vicine alla sesta marcatura con la nazionale Nicole Bullo che in contropiede ed inferiorità numerica va a colpire il palo, ma sul ribaltamento di fronte il power play delle Lakers realizza al 38.15 la meritata rete con un’azione imbastita da Caroline Theiner e Tanja Larger che mettono Beatrix Larger in condizioni di battere a rete. C’ è ancora tempo per un palo colpito dalla onnipresente Nicole Bullo ma il risultato non cambia e le Ladies di Lugano si aggiudicano il trofeo HockeyTime con il punteggio di 5-1. Per il Lugano un buon test in vista dell’imminente inizio del campionato svizzero, mentre per le Lakers un buon test per dare modo a coach Alex Obkircher di conoscere le potenzialità del materiale umano a disposizione in vista della stagione 2013-14.

HC Lugano Ladies Team – Lakers 5-1 (3-0, 1-0, 1-1)
Marcatrici: 6:27 (1-0) Raselli (Stiefel); 11:36 (2-0) Stiefel (Raselli, Bullo), 12:12 (3-0) Abgottspon, 27:17 (4-0) Bullo (Masperi), 34:38 (5-0) Stiefel (Bullo), 38:25 (6-1) 27
HC Lugano Ladies Team: Luana Jam 31 (dal 22.18 Sasha Ronchi 39); Celine Abgottspon 7, Federica Galtieri 14, Michelle Masperi 92, Nathalie Buser 10; Nicole Bullo 23 “C”, Evelina Raselli 13 “A”, Anja Stiefel 16, Claudia Cantamessi 63. Allenatore: Marzio Brambilla
Lakers: Rita Flor 51 (dal 22.18 Romy Pardatscher 4); Anneke Orlandini 20, Tahnee Wild 11, Lisa Gallmetzer 12, Anna Florian 89, Maria Pernstich 8; Tanja Larger “C” 13, Beatrix Larger 27, Mia Campo Bagatin 5, Lisa Jaitner 19, Caroline Theiner 6, Martina Toniatti 44, Antonella Serra 9. Allenatore: Alex Obkircher
Arbitri: Mario Pace e Daniele Gadina
Penalità: 4-10 (0-4, 2-4, 2-2)
Spettatori: 30

freccia La prima edizione 2012