Un progetto comune per i settori giovanili di Lugano, Chiasso e Ascona

(Comun. stampa HC Lugano) – Le diverse realtà e necessità hanno spinto le tre società di hockey su ghiaccio ad avvicinarsi, rimanendo fedeli al motto di formazione della Swiss Ice Hockey Federation: ”Il ragazzo al centro della formazione”. Il progetto si pone l’obiettivo di sfruttare importanti sinergie e creare il contesto di formazione ideale per le qualità di ogni singolo giovane giocatore di hockey.
L’incremento del numero degli effettivi, il loro sviluppo e il crescente entusiasmo nelle relative società e regioni d’appartenenza sono gli altri capisaldi del progetto collaborativo.

La collaborazione tra HCL e HCC

Le due società sono le uniche a disporre di piste coperte nel Sottoceneri. Questo garantisce costanza nella frequenza degli allenamenti, qualità della formazione e la minor distanza geografica possibile delle piste. Perciò HC Lugano e HC Chiasso si sostengono per quanto riguarda l’offerta di squadre giovanili adatte al livello sportivo dei singoli ragazzi, la formazione di allenatori non professionisti e la compensazione degli spazi sul ghiaccio. Una rete di trasporti realizzata dalle due società vuole aiutare a ridurre la distanza fisica tra le rispettive piste e facilitare dunque il flusso dei giocatori in ambo i sensi. Un obiettivo comune è anche garantire l’indipendenza e permettere a entrambe le società di continuare a crescere i giovani e renderli

entusiasti per l’hockey su ghiaccio.

La collaborazione tra HCL e HCA

Entrambe le società condividono la stessa filosofia di formazione dei giovani. Su questa importantissima base comune nasce una collaborazione incentrata sullo sviluppo degli allenatori, delle conoscenze tecniche e delle attività di gruppo. Gli allenatori di Ascona potranno, infatti, approfittare di corsi interni d’aggiornamento, di campi d’allenamento e di altre attività legate al lavoro con i giovani. Questo impegno, che rappresenta il logico completamento della collaborazione tra l’HC Ascona e l’HC Vallemaggia, allarga le prospettive di crescita dei ragazzi nelle diverse categorie, permettendo di sfruttare al meglio le
infrastrutture e gli spazi ghiaccio comuni.

Progetti attuali

Un esempio concreto, frutto dell’impegno condiviso, è rappresentato dal campo estivo di Power Skating della durata di cinque giorni, durante il quale giovani talenti delle tre società si sono riuniti alla Resega per intensivi allenamenti in vista della prossima stagione. Ogni giorno i ragazzi sono scesi sul ghiaccio per due sessioni da un’ora e quindici minuti ciascuna, dopodiché si sono allenati a secco per un’altra ora e hanno chiuso la giornata studiando “l’inglese per giocatori di hockey” per altri sessanta minuti. Inoltre, nel mese di agosto, sempre alla Resega, sono previsti allenamenti in comune per le categorie Mini e Moskito. Su queste solide basi, le tre società continueranno a lavorare per favorire lo sviluppo dei giovani talenti ticinesi
dell’hockey su ghiaccio.

Per ulteriori informazioni:

HC Lugano
Marco Werder, Presidente Sezione Giovanile (079/402.34.30)

HC Chiasso
Carlo Cantiani, Presidente (076/326.08.01)

HC Ascona
Gianni Roberto Rossi
Responsabile Sezione Giovanile (079/421.81.05)

Tags: ,