Si è concluso anche il secondo camp giovanile, soddisfazione della SG Cortina

(Comun. stampa SG Cortina) – Si è conclusa sabato, con una grigliata organizzata allo Stadio Olimpico, la seconda settimana del camp per i giovani atleti, le promesse del domani.

«È stato un grande successo», hanno commentato i responsabili del settore giovanile, in coro, che insieme hanno organizzato il camp, durato due settimane. «Abbiamo avuto oltre sessanta ragazzi iscritti, e l’entusiasmo e la voglia di fare di questi bambini ci hanno ripagati dell’impegno dell’organizzazione. È senz’altro un’esperienza che vogliamo ripetere anche il prossimo anno».

Arrivo allo stadio verso le otto e mezza, poi subito un allenamento sul ghiaccio; quindi la preparazione atletica, i giochi, il pranzo insieme e poi di nuovo sul ghiaccio, la merenda e un ultimo allenamento a secco: questa la giornata tipo degli iscritti, che hanno potuto contare sulla professionalità di Marco Scapinello e di Elmar Parth, i due allenatori del settore giovanile, aiutati dal preparatore atletico Federico Majoni e da alcuni ragazzi più grandi che militano in under 20 (Luca Burzacca, Riccardo Lacedelli e Renè Vallazza). Ospite d’eccezione, per la seconda settimana del camp, il giocatore dell’Hafro Cortina Stanislav Gron:

«Ringraziamo anche Stanislav che si è reso disponibile a venire a Cortina per il camp», commentano gli organizzatori. «Ovviamente i giovanissimi atleti sono stati più che contenti di poter avere come allenatore un giocatore del calibro di Gron, che ha seguito tutti e ha regalato i suoi consigli fino all’ultimo giorno, durante la partita finale».

E il ringraziamento per tutti si è concretizzato proprio sabato, durante la grigliata finale con i genitori dei bambini. Dopo le premiazioni, gli autografi con Gron e i saluti finali, ci si è dati appuntamento al prossimo anno, per un’iniziativa che ha riscosso grande successo sia tra i giovani sia nelle loro famiglie e che è un vero e proprio fiore all’occhiello per la Sportivi Ghiaccio Cortina.

Tags: