NHL Awards 2013: Tutti i Vincitori

Abbandonata la consueta formula del passato con tanto di vincitore eletto con la fatidica frase “and the winner is…” la Lega ha presentato nei primi due atti della stellare finale di Stanley Cup i vincitori dei vari storici trofei della lega e qui vi riportiamo i vincitori,relative statistiche e finalisti vari ; in fondo anche i premi assegnati in precedenza al termine della regular season:

Hart Memorial Trophy (MVP della stagione NHL) : Alex Ovechkin (Caps)

Dopo aver portato a casa questo prestigioso trofeo già in due occasioni (2007-2008) , l’ambitissimo trofeo arride per la terza volta al talentuosissimo giocatore russo che ha chiuso la short season con 32 reti (miglior scorer tra le altre cose) e 24 assist in 48 uscite e +2 all’attivo nel plus minus superando l’arcigna concorrenza di John Tavares (Islanders) al termine di un ottima annata a Long Island ma soprattutto al cospetto di Sidney Crosby (Pens) assolutamente mostrouso fino al micidiale slap di Orpik che lo ha spedito ai box anzitempo e probabilmente decisivo in termini di assegnazione.

 

 Ted Lindsay Award (miglior giocatore eletto dalla NHLPA): Sidney Crosby (Pens)

Secondo Ted Lindsay per il talentuoso capitano dei Pittsburgh Penguins che s’è visto fermare la propria stratosferica annata dall’ennesimo infortunio chiudendo con sole 36 uscite condite da 15 reti e 41 assit (plus minus +26!) davanti ad Alex Ovechkin (Caps) e Martin St.Louis (Bolts) anch’essi candidati.

James Norris Memorial Trophy (miglior difensore) : PK Subban (Canadiens)

 Il promettente difensore dei Montreal Canadiens si aggiudica lo storico premio chiudendo la propria miglior stagione con gli Habs (11+27 e +12 nel plus minus) in 42 uscite superando senza troppe remore Kris Letang (Pens) e Ryan Suter (Wild) meritevoli dopo un ottima annata nei rispettivi team.

Vezina Trophy (miglior portiere) : Sergei Bobrovsky (Jackets,segue articolo )

Il portiere siberiano diventa il primo goalie di scuola russa ad aggiudicarsi l’ambito trofeo con 38 uscite all’attivo (21W) il 93,2% di parate e 4SO per 2.00 goal di media reti subite a partita superando Henrik Lundqvist (Rangers) ed Antti Niemi (Sharks) sempre tra i top goalie della Lega.

Calder Trophy (miglior rookie) : Jonathan Huberdeau (Panthers)

Unica nota lieta in una stagione decisamente da cestinare per i Florida Panthers col proprio rookie che chiude con 14+17 la sua prima stagione in NHL (a pari merito con Yakupov,Oilers) superando nella corsa al trofeo Brendan Callagher (Canadiens) e Brandon Saad (B’Hawks).

Frank J.Selke Trophy (miglior attaccante difensivo) : Jonathan Toews (B’Hawks)

Il capitano dei Chicago Blackhawks ancora in corsa nei playoff della Stanley Cup in regular season contribuisce in maniera determinante alla causa della Windy City con 23+25 in cascina ed uno stellare + 28 nel plus minus preferito all’aficionados di questa categoria Pavel Datsyuk (Red Wings) e sul rivale in finale Patrice Bergeron (Bruins).

Jack Adams Award (miglior allenatore) : Paul MacLean (Sens)

Un po’ a sorpresa il baffuto 55enne coach degli Ottawa Senators porta a casa il premio quale coach dell’anno (25W-17L-6Ot) preferito a Bruce Boudreau (Ducks) e soprattutto Joel Quenneville (B’hawks) comunque sia autori di un ottima short reason.

General Manager of The Year (miglior GM) : Ray Shero (Pens)

Al quarto anno di vita di questo trofeo,è il GM dei Pittsburgh Penguins a portare a casa il premio quale miglior General Manager con Bob Murray (Ducks) e Marc Bergevin (Canadiens) quali finalisti.

Lady Byng Memorial Trophy ( premio sportività ed eccellenza hockeystica ) : Martin St.Louis (Bolts)

Terzo Lady Byng per il 37enne Martin St.Louis e vincitore dell’Art Ross di quest’anno preferito a Patrick Kane (B’Hawks) e Matt Moulson (Islanders).

NHL Foundation Player Award : Henrik Zetterberg (Red Wings)

Al Capitano dei Detroit Red Wings va il riconoscimento quale miglior esempio di perseveranza,passione e lavoro di squadra.

King Clancy Memorial Trophy : Patrice Bergeron (Bruins)

Premio riconosciuto all’unanimità quale miglior esempio per la propria comunità per gli aspetti inerenti sia sul ghiaccio sia fuori ed in special modo dopo i tragici eventi della Maratona di Boston.

Bill Masterton Memorial Trophy : Josh Harding (Wild)

Al backup dei Minnesota Wild va il premio per la dedizione,perseveranza e passione hockeistica tornato on ice dopo che quest’estate gli è stata riscontrata la sclerosi multipla.

Mark Messier Leadership Award : Daniel Alfredsson (Sens)

Allo storico capitano degli Ottawa Senators va l’ambito premio dedicato al capitano di mille battaglie Mark Messier che riconosce le qualità i leadership per la propria squadra ; gli altri finalisti erano Jonathan Toews (B’Hawks) e Dustin Brown (Kings).

Premi assegnati al termine della short season :

Art Ross Trophy (miglior scorer) : Martin St.Louis (Bolts)

Il  quebecoise dei Tampa Bay Lightning si ri-porta a casa il premio quale miglior scorer della Lega (nel 2004 il primo Art) chiudendo con 17 reti e 43 assist (miglior assist-man) per un totale di 60 punti in 48 uscite assieme alla gratificante soddisfazione di giocatore più “attempato” a portare a casa l’Art Ross davanti al proprio teammate Stamkos (57 punti) ed il duo scomodissimo Crosby ed Ovechkin (entrambi a 56) in terza piazza.

 Maurice “Rocket” Richard Trophy (miglior scorer): Alex Ovechkin (Caps)

Terzo trofeo per lo sniper russo che chiude la short season con 32 reti all’attivo in questa stagione,ben 16 in power play davanti a Stamkos (Bolts,29) e Tavares (Islanders,28).

NHL Plus-Minus Award (miglior plus-minus): Pascal Dupuis (Pens)

Il 34enne quebecoise dei Penguins porta a casa con un mirabilante +31 questa speciale classifica superando Kunitz (Pens,+30) e Toews (B’Hawks,+28).

Roger Crozier Saving Grace Award (goalie col miglior record di parate) : Craig Anderson (Sens)

Con uno stellare 94,1% di parate il portiere USA degli Ottawa Senators porta a casa questo trofeo per la prima volta davanti a Bobrovsky (Jackets 93,2%) e Rask (Bruins 92,9%).

William M.Jennings Trophy (miglior record di reti incassate per team) : Corey Crawford & Ray Emery (B’Hawks)

Il tandem di goalie della Windy City porta a casa il record per il minor numero di reti subite (102) davanti ai Sens (104) e Bruins (109).

Tags: