Mondiali 2013: ancora uno stop per i padroni di casa

Due i match di giornata alla Globe Arena che vedono la vittoria ai rigori della Repubblica Ceca su una coriacea Danimarca e la netta affermazione dei Canadesi sui padroni di casa della Svezia, al secondoi stop dopo quello subito contro gli svizzeri nella gara d’esordio.

 

Repubblica Ceca – Danimarca 2-1 SO (0-0; 0-0; 1-1; 0-0 OT; 1-0 SO)

Succede tutto negli ultimi 20 minuti di gara tra Danimaca e Repubblica Ceca; infatti dopo 2 periodi in cui a farla da protagonisti sono gli special team difensivi (soprattutto quello danese) ed i goalie; da sottolineare l’ottima prova del goalie danese, sotto la costante pressione degli avanti avversari. Nel periodo finale, sono i Cechi a sbloccare il tabellino con Michalek (Hubacek-Smid)che sfrutta al meglio il suggerimento del compagno di linea per freddare Nielsen. Il pareggio arriva dopo dieci minuti, ad opera di Poulsen (Staal K) che appostato sul palo lontano, non deve far aktro che spingere in rete il disco. Il supplementare non offre altri spunti e così sono i rigori a dover decidere il vincitore, la Repubblica Ceca, grazie alla realizzazione del Ceco Irdl. Prossimi impegni delle due compagini, domani contro la Slovenia per i Cechi mentre i danesi torneranno sul ghiaccio sabato contro i sorprendenti svizzeri.

 

Svezia – Canada 0-3 (0-1; 0-2; 0-0)

Ancora uno stop per i padroni di casa che dopo aver lasciato strada alla Svizzera nel match d’esordio, si devono inchinare ai ben più quotati (rispetto ai rossocrociati) Canadesi che si impongono nettamente sul ghiaccio della Globe Arena. Per la nazionale della foglia d’acero, il vantaggio arriva sulla prima occasione di Power Play; è di Stamkos il tocco vincente che supera Enroth per l’1-0 con cui si arriva al primo riposo; nel periodo centrale, stante l’ottima guardia fatta da Smith alla gabbia canadese (per il goalie della foglia d’acero primo shutout del mondiale scandinavo), la nazionale nordamericana va immediatamente sul 2-0 con Luke Schenn (Read – Staal E) per prendere poi definitivamente il largo con Jordan Staal (O Reilly – Read) al 33′. Ottima la prova di Smith (33 salvataggi) ma anche di Enroth (22 i suoi saves) poi sostituito a dieci minuti dalla sirena finale da Markstrom. Prossimi impegni: per il Canada domani contro la Bielorussia mentre gli scandinavi se la vedranno sempre domani con la Slovenia.