Donne – Nippon Ganbatte, retrocessa la Lettonia

2013 magico per la nazionale femminile giapponese che dopo la qualificazione alle Olimpiadi di Sochi centra anche la promozione in Top Division. Un mondiale di ferro con tante pretendenti e dove il Giappone ha sconfitto tutti tranne la sorpresa Danimarca, giunta seconda. Alle danesi è stato fatale lo scivolone contro l’Austria, o anche solo il fatto di aver vinto contro le asiatiche “solo” ai rigori.
Nell’ultima decisiva giornata la Danimarca non ha avuto problemi a vincere contro la Lettonia già matematicamente sicura della retrocessione, demoralizzando le austriache senza più così chances di promozione. Manna per il Giappone motivato invece a vincere. Missione compiuta e appuntamento a Svezia 2015 nel girone preliminare con Svizzera, Germania e le stesse svedesi.
Onorevole terzo posto per la Slovacchia che ha precedeuto la più quotata Austia e una buona Norvegia. L’austriaca Janine Weber delle Sabres è top scorer con 4 gol e 3 assist, 7 punti come Marie Henriksen della Danimarca (2+5) e Hanae Kubo del Gappone (1+6). Miglior portiere la slovacca Zuzana Tomcikova con il 95% di parate, davanti a Kamila Lund Nielsen (Danimarca, 94%) e la giapponese Azuza Nakaoku (93%) che paga la battaglia della partita contro la Slovacchia che poteva costare il mondiale.

Classifica P.ti i V -ot P  gol  +/-
Giappone     13 5 4 0-1 0 17:7   10
Danimarca    11 5 3 1-0 1 15:9    6
Slovacchia    9 5 3 0-0 2 15:10   5
Austria       7 5 2 0-1 2 15:16  -1
Norvegia      5 5 1 1-0 3 13:15  -2
Lettonia      0 5 0 0-0 5  9:27 -15

-> Recap prima parte

  • 7 aprile
    Lettonia-Giappone 0-5 (0-3, 0-0, 0-2)
    Danimarca – Slovacchia 2-1 (2-0, 0-1, 0-0)
    Austria-Norvegia 3-4 ot (1-1, 2-1, 0-1, 0-1)
  • 9 aprile
    Giappone-Danimarca 1-2 d.r. (0-1, 1-0, 0-0, 0-0, 0-1)
    Slovacchia-Austria 3-1 (1-1, 1-0, 1-0)
    Norvegia-Lettonia 7-4 (2-1, 3-2, 2-1)
  • 10 aprile
    Danimarca-Austria 2-4 (0-2, 1-1, 1-1)
    Slovacchia-Lettonia 4-2 (1-0, 1-0, 2-2)
    Norvegia-Giappone 0-1 (0-1, 0-0, 0-0)
  • 12 aprile
    Austria-Lettonia 5-2 (3-0, 0-2, 2-0)
    Giappone-Slovacchia 5-3 (2-0, 0-3, 3-0)
    Norvegia-Danimarca 2-3 (0-2, 2-1, 0-0)
  • 13 aprile
    Lettonia-Danimarca 1-6 (1-1, 0-3, 0-2)
    Giappone-Austria 5-2 (3-1, 0-1, 2-0)
    Slovacchia-Norvegia 4-0 (1-0, 1-0, 2-0)