Mondiali U18 Div.I Gr.A: Danimarca in top division, Italia splendida terza

Si è chiuso questa sera ad Asiago il Mondiale under 18 prima divisione gruppo A. A conquistare la top division con pieno merito la Danimarca che ha sconfitto nello scontro diretto la Norvegia, che chiude con un deludente secondo posto. Un Italia mai doma rimonta tre reti alla Francia arrendendosi poi ai rigori ma quel che conta è il punto ottenuto che significa terzo posto. Quarta è arrivata la Bielorussia a cui non è valso il netto successo con la Slovenia(retrocessa in seconda divisione) nel primo incontro di oggi per conquistare il bronzo sfuggitogli per la sconfitta nello scontro diretto con gli azzurri.

Come migliori giocatori del torneo sono stati premiati: il portiere danese Sorensen ed i giocatori norvegesi Klavestad (difensore) e Soberg (attaccante).

Italia – Francia 3-4 dtr (0-2; 1-1; 2-0;o-o; o-1)

Grande prova di carattese quella offerta questa sera dai ragazzi di coach Chizzali che hanno rimontato ben tre reti di svantaggio dalla Francia conquistando al termine dei sessanta minuti un meritato pareggio che vale il bronzo finale.

Francia che parte più convinta sfiorando subito il gol alla prima sortita offensiva con Bozon. Azzurri che nel proseguo hanno due penalità consecutive a favore ma Aubrun non corre nessun pericolo, è anzi la Francia a passare in vantaggio al 5° con il gol in contropiede realizzato da Ville. Italia che fatica a creare gioco ed i transalpini al primo contropiede raddoppiano: tiro di Crinon respinto da Morandell che non può nulla sul rebound di Metais. I ragazzi di Chizzali finalmente reagiscono creando tre occasioni al 16° con la seconda linea; nel ribaltamento di fronte mischia in area azzurra e, complice il disco trattenuto da un giocatore in area, il capo arbitro svizzero Wirth decreta il tiro di rigore. Della battuta s’incarica Chapuis ma Morandell gli intercetta il dribbling con la stecca.

Drittel centrale che si apre con il 3 a o francese con il disco scagliato un metro prima della blu da Gallet che va ad infilarsi all’incrocio dei pali, Morandell non esente da colpe. Italia che reagisce guadagnando con il passare dei minuti sempre più ghiaccio e riaprendo la partita al 35° con una splendida azione orchestrata da Pace che libera al tiro Meneghini, Aubron respinge ma in agguato c’è Lambacher che realizza a porta sguarnita.

Ultima frazione in cui l’Italia accorcia ulteriormente le distanze con la rete di Ramoser dopo nemmeno due minuti. Al 46° quarta linea francese che crea lo scompiglio in area ma Morandell in qualche modo si salva. Due minuti dopo incrocio dei pali di Crinon. Italia però che dimostra cuore coraggio e generosità come quella di Ramoser che al 49° lotta contro tre francesi sulla balaustra guadagnandosi un decisivo powerplay in cui arriva il 3 a 3 di Lancsar. Finale soffertissimo con la Francia che toglie il portiere a 62 secondi dal termine ma il fortino azzurro regge. Al 60° esplode la gioia dell’Italia con tutti i giocatori sul ghiaccio. L’esultanza per il podio raggiunto costa due minuti di penalità nell’overtime in cui proprio le penalità(ben sei) spezzettano il gioco e risultato che rimane anche dopo gli ulteriori cinque minuti sul 3 a 3. Ai rigori realizzano prevale la Francia con le reti di Ville e Bozon.

Premiati come migliori in pista Giovanni Morini e Arthur Montenoise-Oudot.

ITALIA: Morandell (Mantovani); Bachlechner ”A”, Lazzeri; Ramoser, Pace, Lambacher; Cordiano, Costa; Morini G. ”C”, Morini P., Lacedelli ”A”; Beber, Taufferer; Lancsar, Meneghini, Magnabosco; Cordin, De Zanna, Purdeller, Steiner, Ulessi. Head coach: Robert Chizzali
FRANCIA: Aubrun (Papillon); Crinon, Lanvers; Bouvet, Kazarine, Leclerc; Gallet, Montenoise-Oudot; Chapuis, Bozon ”A”, Douay ”A”; Colombin, Milesi; Laplace, Marion, Metais ”C”; Palis; Dutruel, Guillame, Lamboley, Ville. Head coach: Bernard Martin.
Reti: 05.53 (0-1, PK) Ville (Crinon); 13.53 (0-2, PP) Metais (Crinon, Bouvet); 21.27 (0-3) Gallet (Milesi); 35.09 (1-3) Lambacher (Pace, Meneghini); 42.17 (2-3, PP) Ramoser (Lazzeri); 51.22 (3-3, PP) Lancsar (Steiner, Lambacher); 65.00(3-4) Ville
Penalità: 12-16
Tiri: 16-30
PPG: 2-1
SHG: 0-1

____________________________

Risultati quinta giornata:
Slovenia-Bielorussia 1-5 (0-0, 0-2, 1-3)
Danimarca-Norvegia 6-3(2-1, 0-2, 4-0)
Italia-Francia dtr 3-4(0-2, 1-1,2-0,0-0,0-1)

Classifica FINALE
Danimarca 14 (promossa in top division)
Norvegia 12
Italia 7
Bielorussia 7
Francia 5
Slovenia 0 (retrocessa in seconda divisione)

freccia Prima giornata
freccia Seconda giornata
freccia Terza giornata
freccia Quarta giornata