Final four under 16, Vipiteno Campione

di Lukas

Miglior fine stagione non potevano avere i Broncos di Vipiteno che domenica 24 si sono aggiudicati il titolo nazionale giocando davanti al pubblico amico.
La Final Four disputatasi alla Weihensthepan Arena ha visto prevalere i padroni di casa che in finale hanno battuto il Renon per 4-1 mentre al Pergine è andata la medaglia di bronzo che ha superato nella finalina l’Asiago per 4-3
Prima di arrivare alle finali, nella di giornata di sabato, le squadre si sono affrontate in un girone all’italiana con partite di due tempi da 18 minuti, di seguito i risultati di sabato 23.

Vipiteno – Pergine 9-1 (3-0, 6-1)
Parte subito forte la squadra di casa che chiude la contesa già nel primo drittel con le reti di Tschimben, Pitschieler e Gschnitzer; nel secondo tempo il Pergine non oppone resistenza e subisce altri quattro gol (Trenkwalder, De Luca, e nuovamente Gschnitzer e Tschimben) prima di imbastire una reazione che porta alla rete di De Carli, poi monologo Broncos sino al termine con la reti di Bernard ed ancora Felix Tschimben (hat trick nella partita di apertura).

Asiago – Renon 0-4 (0-2, 0-2)
Corazzata Renon già straripante nella prima partita di giornata; capitan Markus Spinell firma un hat trick che fa la differenza mentre Peter Quinz pone il suo nome del tabellino per completare il poker di reti che permette agli altoatesini di battere i veneti.

Vipiteno-Asiago 3-1 (2-0, 1-1)
I Broncos sospinti dai tifo amico, superano anche l’Asiago in una partita non facile ma già messa in discesa dalla doppietta di Ivan De Luca (5.27 e 11.31). Nella ripresa i veneti dimezzano il vantaggio in situazione di powerplay con Basso (23.18) ma dopo cinque minuti tocca a Delueg (28.11) riportare il Vipiteno a distanza di sicurezza dalla squadra dell’Altopiano.

Renon – Pergine 5-2 (0-2, 5-0)
Rittner sorpresi in apertura dalla partenza a razzo delle Linci che vanno in rete con Salomon (3.12) e raddoppiano con baby Biasioni (anno 2000!).
Nello spogliatoio della squadra di Collalbo le “parole” degli allenatori Holba e Scelfo risvegliano il team che al rientro in campo impiega 3 minuti per raggiungere e superare i trentini: Kevin Fink si incarica in prima persona di finalizzare in rete le azioni dei Rittner (18.48,19.47 e 21.18) mentre Vigl al 23.20 mette il piede sull’acceleratore per la rete de 4-2. Pergine alla deriva e sempre Fink cala il personale poker per il 5-2 finale, da segnalare nel tabellino i quattro assist di Markus Spinell.

Pergine – Asiago 5-4 dr (3-2, 1-2, 1-0)
Nonostante la partita ininfluente ai fini della qualificazione alla finalissima, i due team danno vita ad una gara aperta e divertente risolta solo ai rigore dal tiro decisivo di De Carli. Primo tempo a favore dei trentini con la doppietta di Salomon e la rete di De Carli mentre per i veneti rispondono con Fracaro e Stella; il secondo drittel vede la risposta veneta con Dal Sasso e Basso mentre per le Linci segna Cimadom. Come già descritto la gara si decide ai penalty in favore del Pergine; da notare che tutti e quattro le reti dei trentini sono state frutto di situazioni di powerplay.

Renon-Vipiteno 3-2 d.r. (0-2, 2-0, 1-0)
In attesa di affrontarsi nella finale per il primo posto i due team si dividono la partita; primo tempo in favore dei Broncos con le reti di Obexer e De Luca (entrambe in powerplay) mentre il secondo drittel vede il recupero dei Rittner con Quinz e Markus Spinell. Gara decisa ai rigori con lo shoot decisivo di Seehauser.

Class. P.ti G V -ot P  gol  +/-
Renon     8 3 2 1-0 0 12-4   +8
Vipiteno  7 3 2 0-1 0 14-5   +9
Pergine   2 3 0 1-0 2  8-18 -10
Asiago    1 3 0 0-1 2  5-12  -7

Finale 3-4 posto:
Pergine-Asiago 4-3 (1-0, 2-2, 1-1)
Pergine più concreto che si porta avanti 3-0 (Salomon e doppietta di Rivis) e contiene la rimonta dei veneti che con le reti di Stona e Dumitran vedono avvicinarsi il pareggio.L’hat trick di Rivis al 41.29 riporta a due le reti di vantaggio e rende vano l’assalto finale dei veneti ; il secondo gol di giornata di Stona non riesce a colmare lo svantaggio.

Finale 1-2 posto:
Vipiteno-Renon 4-1 (1-1, 1-0,-2-0)
prevarrà la compatezza del Vipiteno o le forti individualità del Renon? Questa era la domanda chiave da risolvere per trovare il vincitore del titolo nazionale.
I Broncos hanno dato in campo la risposta giusta nonostante a metà del primo drittel il titolo nazionale avesse preso la strada di Collalbo con la rete di Vigl al 10.39. Ci impiega poco però Gschnitzer, risolvendo una situazione di powerplay in soli 16 secondi , pareggiando al 14.45.
Il secondo drittel vede il Vipiteno concretizzare la propria supremazia territoriale con la rete di Eisendle al 24.24 mentre il Renon non riesce a trovare la via della rete. A rendere ancora più vero e vicino il titolo nazionale per i Broncos ci pensano prima Pitschieler al 42.24 e cinque minuti dopo Tschimben poi al Vipiteno basta rintuzzare gli attacchi dei Rittner ed aspettare il 60° per dare il via alla festa scudetto.

Quarti di finale
freccia recap

Gironi intermedi
freccia 1ª giornata
freccia 2ª giornata
freccia 3ª giornata
freccia 4ª giornata
freccia 5ª giornata
freccia 6ª giornata