Playoff FG4: All’Odegar non si passa, Asiago sul 3 a 1

Migross Supermercati Asiago – Valpellice Bodino Engineering 4-2 (1-0, 1-1, 2-1)

di Davide Trevisan

Vittoria sofferta ma meritatissima quella colta questa sera all’Odegar dalla Supermercati Migross Asiago contro il Valpellice Bodino Engineering in gara 4 di finale scudetto. I ragazzi di coach John Parco si portano dunque sul 3 a 1 nella serie ed hanno ora a disposizione ben tre match per conquistare lo scudetto.
In casa Migross tutti a referto ma Dan Sullivan non è sceso sul ghiaccio. Valpellice con Spelda e Davenport in tribuna per turnover e che rinuncia all’infortunato Canale.

Si gioca in un ambiente incandescente, Odegar che fa registrare il secondo sold-out in queste finali; presenti anche un centinaio di tifosi giunti da Torre Pellice. Inizio scoppiettante con Ulmer ed Intranuovo a sollecitare subito i portieri che rispondono presente. Al 2° prima penalità della partita sanzionata ad Aquino ma lo special team giallorosso non punge; Valpe che prende coraggio giocando meglio e creando più di qualche pericolo ad un Plante che si conferma attento e sicuro, Asiago in difficoltà non riesce a ripartire subendo il pressing molto alto attuato dagli ospiti. Al 15°, con Tomko in panca puniti, la Migross passa in vantaggio: tiro di Rebek dalla blu Parise respinge e Bentivoglio da posizione defilata raccoglie ed insacca. Ospiti che accusano il colpo rischiando di capitolare pochi istanti dopo sull’azione Zanette-Borrelli con il tiro del capitano bloccato da Parise.

Al 23° Ulmer, a secco per il secondo match di fila, trova la pronta parata di Parise mentre sull’altro fronte Intranuovo fallisce di un soffio il disco del pareggio. Penalty box che iniziano a riempirsi ed in situazione di quattro contro quattro l’Asiago raddoppia: Rebek se ne va in contropiede con DiDomenico (appena uscito dalla panca puniti) e chiude la triangolazione con il raso ghiaccio vincente. Rabbiosa reazione della Valpe che riapre la partita al termine di un powerplay ben giocato con il tocco in mischia di Anderson. Match che si fa più nervoso, Johnson commette fallo su Plante e sul powerplay che ne scaturisce Rebek dalla blu sorprende Parise mandando in visibilio l’Odegar. Finale di frazione con il portiere stellato protagonista con un grande intervento su Pozzi.
Ultimo drittel in cui Ulmer sfiora subito il poker ma Parise c’è. Poi match che prosegue equilibrato con l’Asiago che riesce a gestire bene il doppio vantaggio sino al 54° quando Sirianni è abile a liberarsi ed a trafiggere Plante con un preciso raso ghiaccio. Ospiti che ci sperano ma i giallorossi, sospinti dal pubblico dell’Odegar, siglano il 4 a 2: Zanette sradica disco nel terzo difensivo e s’invola sulla sinistra battendo di potenza Parise sul palo lontano. E’ la rete che chiude la partita nonostante coach Flanagan  nel finale tenti la carta del sesto uomo di movimento.

Odegar che si conferma dunque fortino inespugnabile in questi playoff grazie alla settima vittoria in sette partite. Ora la serie si sposta in Piemonte dove sabato sera il Valpellice non potrà più fallire.

Reti:  15.57 (1-0, PP) Bentivoglio (Rebek, Ulmer); 28.49(2-0) Rebek (Didomenico, Strazzabosco); 29.37 (2-1, PP) Anderson  (Inahcack, Intranuovo); 31.22 (3-1, PP) Rebek (Zanette, Bentivoglio); 54.44 (3-2) Sirianni (Anderson, Johnson); 57.24 (4-2) Zanette (Borrelli, Benetti).
Supermercati Migross Asiago: Plante (Tura); Strazzabosco M. “A”, Marchetti; Bentivoglio, Ulmer, DiDomenico; Rebek, Miglioranzi;  Tessari M., Borrelli”C”, Zanette; Casetti; Rigoni, Presti, Benetti”A”; Tessari N.; Pesavento; Stevan; Sullivan. Allenatore: John Parco
Hc Valpellice Bodino Engineering: Parise (Rivoira); Johnson”C”, Tomko; Dupont, Sirianni, DiCasmirro; Runer, Baier; Intranuovo, Anderson, Ihnacak; Schina, Mondon Marin; Pozzi, Aquino, Silva”A”; Coco; Durand Varese. Allenatore Mike Flanagan
Arbitri: Karel Metrelka e Daniel Gamper (M. Lorengo e C. Unterweger)
Tiri: 30-27 (7-10, 9-9, 14-8)
Penalità: 18-44
Spettatori: 2500

httpvh://www.youtube.com/watch?v=TfZrAWhZSHA

Tags: