Serie A2: Vipiteno ed Appiano in finale

Vipiteno vs Appiano è finale di quest’anno per il campionato di serie A2. Entrambe superano il proprio avversario in 5 gare e passano il turno.
Questa sera il Vipiteno sconfigge 4 a 1 il Gherdeina, mentre l’Appiano regola, all’overtime, l’Egna grazie alla rete partita di Daniel Peruzzo.

(da LIHG.IT)

HC Egna Riwega – HC Appiano Sarah 2-3 d.t.s (0:0, 2:2, 0:0, 0:1) [serie 1-4]

Roster al completo su ambo i fronti. L’Egna recupera in difesa Giulio Bosetti. Prima frazione con occasioni da una parte e dell’altra. L’equilibrio la fa da parone, gol non se ne vedono, ma i minuti di penalità fioccano come la neve d’inverno. Sono ben 30 i minuti fischiati dalla quaterna arbitrale, il gico è duro e non mancano i colpi proibiti. Dal punto di vista l’agonismo ha raggiunto un livello molto alto. Dopo la prima sirena, risultato ad occhiale ma tanto nervosismo e vista la posta in palio, c’era da aspettarselo. Nel secondo tempo, l’Egna parte con il piglio giusto. Protagonista la prima linea. Al 22.47 Dylan Stanley gonfia la rete dell’Appiano per l’1:0. Ancora primo blocco dei Wild Goose protagonista, questa volta è Mike Craig, al 24.58, a siglare il punto del 2:0. Uno-due pesante per l’Appiano, che non si fa scoraggiare e dopo tanto lavoro in zona d’attacco, accorcia al 24.25 con Patrick Wallenberg. Gol fondamentale, perché i Pirati sfruttano l’inerzia e dopo 103 secondi arriva l’acuto di Tobias Ebner per il 2:2. Partita bellissima alla Wuerth Arena, la seconda sirena manda le squadre negli spogliatoi sulla situazione di perfetta parità. La posta in palio è molto alta e allora il terzo tempo non decolla mai.Poco hockey, tanto nervosismo e penalità e partita che non offre grandi spunti. Nessuna delle due formazioni affonda il colpo e allora si va all’overtime. La serata della Wuert Arena è ancora lunga. All’overtime squadre molto accorte. Al 68.11 l’espisodio che decide la sfida: Daniel Peruzzo buca Caffi e manda l’Appiano in paradiso. I Pirati chiudono la serie e volano in finale. L’Egna, ancora una volta, chiude la sua marcia in semifinale e deve dire addio alla promozione.

Egna Riwega: Alex Caffi (Martin Rizzi); Manuel Bertignoll, Christian Rainer, Alexander Sullmann, Daniele Delladio, Giulio Bosetti, Kevin Zucal; Michael Sullmann, Paolo Bustreo, Matteo Peiti, Markus Simonazzi, Rudi Locatin, Davide Stricker, Flavio Faggioni, Marian Zelger, Patrick Zambaldi, Hannes Walter, Mike Craig, Dylan Stanley. Coach: Teppo Kivelä

HC Appiano Sarah: Mark Demetz (Alex Tomasi), David Ceresa, Jake Newton, Lukas Martini, Peter Stimpfl, Jonannes Weger, Tobias Ebner; Patrick Wallenberg, Alex Rottensteiner, Jan Waldner, Stefan Unterkofler, Philipp Jaitner, Daniel Peruzzo, Philipp Platter, Alex Jaitner, Tobias Spitaler, Robert Raffeiner, Fabian Ebner, Mathias Eisenstecken. Coach: Jarno Mensonen

Reti: 1:0 Dylan Stanley (22.47), 2:0 Mike Craig (24.58), 2:1 Patrick Wallenberger (34.25), 2:2 Tobias Ebner (36.08), Daniel Peruzzo (68.11)

 

Tags: