Under 16: 6ª le qualificate ai playoff

di Lukas

Al termine della prima fase passano da sedici ad otto le squadre che si contenderanno il titolo nazionale, gli abbinamenti per i quarti sono:

  • Val Pusteria-Vipiteno
  • Pergine-Appiano
  • Asiago- JT Ora/Egna
  • Renon– Caldaro

con partite di andata, ritorno ed eventuale bella (12, 16 e 19 marzo).
Sabato 9 marzo si è conclusa la fase a gironi dei play off.

Girone A

Val Pusteria – Appiano 4-1 (2-1,0-0,2-0)
Visto che le posizioni del girone sono ormai decise (i due team sono già qualificati) i due allenatori lasciano riposare i top player schierando anche qualche ragazzo under 14; al termine di una partita sostanzialmente corretta, si impongono i pusteresi con i gol di Elias Thum, Zandegiacomo, Wieser e Gabriele mentre per i Pirati a rete Frometa.

Milano – Val di Sole 6-2 (1-0,3-2,2-0)
Meneghini che salutano con una larga vittoria il campionato, solandri che rimangono a zero punti in questi play off. Due reti di Marini ed una a testa di Leccardi, Traverso, Somaini e Tremolada danno la vittoria ai rossoblù mentre Valorz e Stetcu in powerplay limitano i danni per i trentini.
-> recap

Classifica: Val Pusteria p.11, Appiano p.7, Milano p.6, Val di Sole p.0

Girone B

Vipiteno – Pergine 1-2 (1-1,0-1,0-0)
Seconda sconfitta consecutiva per il Vipiteno. Dopo aver perso in settimana con il B&B Bolzano viene pure sconfitto in casa con il Pergine; Broncos comunque avanti con Stricker ma due situazioni di powerplay permettono ai trentini di pareggiare e sorpassare il Vipiteno. In rete per le linci Salomon e Pozzi.

Real Bolzano – B&B Bolzano 0-4 (0-3,0-0,0-1)
Dopo aver fermato il Pergine e battuto il Vipiteno, il team di Frank Zbontar passa pure a Torino ma la rincorsa ai play off si ferma ad un solo punto dal Vipiteno. B&B Bolzano che deve ricriminare alla scarsa convinzione con cui ha affrontato le prime gare (zero punti in tre partite); al Pala Tazzoli la partita è stata combattuta (36 minuti totali di penalità) con i padroni di casa per nulla rassegnati al ruolo di sparring partner, altoatesini però in forma e vittoriosi grazie al hat trick di Buratti ed alla rete di Polita.

Classifica: Pergine p.11, Vipiteno p.6, B&B Bolzano p.5, Real Torino p.2

Girone C

Asiago-Gherdeina 2-1 (1-0, 1-1, 0-0)
Ladini che a sorpresa lasciano i play off nonostante abbiano dimostrato in regular season forza e costanza. All’Odegar, i veneti passano in vantaggio con Dal Sasso e chiudono avanti il primo drittel per 1-0. Nel secondo tempo botta e risposta tra Moroder e Pesavento con l’Asiago sempre avanti di un gol; nel terzo tempo il forcing del Gherdeina non trova spazio nella difesa veneta e la vittoria rimane alla squadra di casa che termina questa prima fase a punteggio pieno.

Valpellice – Caldaro 2-6 (0-2, 0-1, 2-3)
I lucci di Caldaro passano anche a Torre Pellice e proseguono la stagione mentre i torresi , per nulla arrendevoli, incassano la sesta sconfitta in sei partite; ospiti in rete con un hat trick di Moling ed i gol di Merighi, De Donà e Mair, limitano il passivo Carfagno e Gardiol.

Classifica: Asiago p.12, Caldaro p.7, Gherdeina p.5, Valpellice p.0

Girone D

Varese – JT Ora/Egna 1-7 (0-2, 1-2, 0-3)
Missione compiuta per la squadra della Bassa Atesina che rispetta il pronostico e vince a Varese assicurandosi la prosecuzione della stagione. Ospiti in rete con Sbop (due), March, Bernard, Girardi, Zerbetto e Oberrauch, per i lombardi gol della bandiera di Pietro Borghi.

Fassa – Renon 4 -12 (1-8, 3-2, 0-2)
Allo “Scola” il Fassa vede brutalmente respinti i propri sogni di proseguire l’avventura nazionale sbattendo contro la corazzata Renon (71 gol fatti in 6 partite); primo drittel a senso unico con i gol ospiti di Fink, Vigl, Quinz (due gol a testa), Markus e Stefan Spinell a cui risponde il solo Paolinetti. Gli altri due tempi sono più equilibrati ma la partita è già segnata; completano il tabelloni marcatori per il Renon, Fink con altri due gol, Max Prast e Peter Quinz mentre per il Fassa vanno in rete Marzolini, Iori ed ancora Paolinetti.

Classifica: Renon p.12, Ora p.7, Fassa p.5, Varese p.0

Giudice sportivo

NOCKER PATRICK (Gherdeina) ammonizione con diffida
Al minuto 57,06 protestava animatamente nei confronti del direttore di gara per non aver fischiato una penalità a suo favore. Veniva cosi punito con 10 minuti di p.c.c.