Playoff SG2: il resoconto

Asiago e Valpellice, anche stasera, proseguono nel loro cammino e bissando le vittorie di giovedì sera, portano le rispettive serie sul medesimo, rotondo, risultato di 2:0. Per Val Pusteria e Cortina, dopo la seconda sconfitta consecutiva, suonano a distesa le sirene di allarme e, per entrambe, sarà decisiva gara tre. Un altro passo falso e, per Lupi e Scoiattoli, l’eliminazione, si profila dietro l’angolo.

Migross Supermercati Asiago – Lupi Fiat Professional Val Pusteria 6:3 (3:0, 1:2, 2:1)
[serie sul risultato di 2:0 per l’Asiago]

Con un primo drittel giocato benissimo e largamente dominato, l’Asiago chiude i conti e mette al sicuro il risultato di Gara 2. Segna subito al minuto 3:04 Layne Ulmer poi gli stellati trovano il goal del raddoppio (12:19), in situazione di penalty killing con un’azione di Chris DiDomenico che, dopo essersi liberato di un paio di difensori giallo neri, serve Federico Benetti per una facile trasformazione. Il Val Pusteria continua a giocare molto contratto e nervoso e su una situazione di power play (Joe Jensen in panca puniti) Sean Bentivoglio (19:42) trova il punto del 3:0. La situazione tattica del match non cambia nei primi cinque minuti del secondo drittel, poi, successivamente, gli ospiti cercano di alzare i ritmi del loro gioco ma non riescono ad essere particolarmente pericolosi. La maggior pressione del Val Pusteria trova comunque il meritato premio al minuto 11:52 allorquando, in situazione di 4 contro 4, (Tauber e Bentivoglio in penalty box) gli ospiti accorciano le distanze con una gran botta dalla blu di Pat Iannone con Taylor Plant apparso, nell’occasione, un po’ incerto. Poi al 13:22 il goal di Joe Cullen, in power play, con una conclusione ravvicinata nello slot sembra riaprire la partita ma dopo nemmeno un minuto (14:15) con una azione personale, Chris DiDomenico approfittando di un banale errore di un difensore ospite, riporta i suoi sul più rassicurante vantaggio di 4:2. Il Val Pusteria soffre poi una difficile situazione di 5 contro 3 (Jensen e Makela sul pancone dei puniti) e riesce anche a resistere sul successivo power play dei vicentini. Al 6:11 del terzo tempo un “cortese regalo” di un terzino pusterese offre a Dave Borrelli la più facile occasione, il capitano ringrazia e sigla il 5:3. Al minuto 8:10 ancora Pat Iannone realizza in un’azione di mischia sotto porta, dando l’impressione di poter riaprire i giochi ma i sogni dei Pusteresi durano appena ventisei secondi poiché al minuto 8:36 Sean Bentivoglio mette il risultato in ghiaccio. L’Asiago ha mostrato anche stasera una invidiabile condizione psico-fisica e, come in gara uno, ha largamente meritato la vittoria. Con la sconfitta di stasera il Val Pusteria é adesso di fronte alle proprie responsabilità: ai ragazzi di Paul Adey si chiede un veloce cambio di rotta sin dalla prossima gara altrimenti la serie avrà un ben preciso e meritato vincitore.

Migross Supermercati Asiago: Tyler Plante (Alessandro Tura); Daniel Sullivan, Enrico Miglioranzi, Jeremy Rebek, Stefano Marchetti, Michele Strazzabosco, Lorenzo Casetti, Michele Stevan, Enrico Pesavento; Chris DiDomenico, Layne Ulmer, Sean Bentivoglio, Matteo Tessari, Dave Borrelli, Federico Benetti, Nicola Tessari, Luca Rigoni, Mirko Presti.
Coach: John Parco
Lupi Fiat Professional: Jean Sebastien Aubin (Hannes Hopfgartner), Tuuka Mäkelä, Christian Willeit, Christian Mair, Armin Hofer, Armin Helfer, Daniel Glira; Max Oberrauch, Pat Iannone, Joe Jensen, Joe Cullen, Rok Pajic, Ben Guitè, Patrick Bona, Benno Obermair, Lukas Crepaz, Thomas Erlacher, Lukas Tauber, Viktor Schweitzer, Alex Obermair.
Coach: Paul Adey
Marcatori: 1:0 Layne ULMER (Sullivan D., DiDomenico C.) 3:04, 2:0 (SH) Federico BENETTI (DiDomenico C.) 12:19, 3:0 (PP) Sean BENTIVOGLIO (DiDomenico C., Ulmer L.) 19:42, 3:1 Pat IANNONE. (Pajic R., Mair C.) 31:52, 3:2 (PP) Joe CULLEN (Helfer A., Oberrauch M.) 33:22, 4:2 Chris DIDOMENICO (Borrelli D., Tessari M.) 34:15, 5:2 David BORRELLI (Tessari M., Strazzabosco M.) 46:11, 5:3 Pat IANNONE (Oberrauch M., Helfer A.) 48:10, 6:3 Sean BENTIVOGLIO (Marchetti S., Ulmer L.) 48:36;
Tiri in porta: Asiago 22 (8,6,8) – Val Pusteria 31 (6,13,12)
Penalità: Asiago 12 (4, 4, 4) – Val Pusteria 16 (4, 10, 2)
Spettatori: 1.650

Vai alla cronaca

Hafro Cortina – Valpellice Bodino Engineering 2:3 (1:2, 1:1,0:0)
[serie sul risultato di 2:0 per il Valpellice]
Il Valpellice sbanca per la prima volta in questa stagione l’Olimpico di Cortina e porta la serie sul 2:0. Gli Scoiattoli vanno in vantaggio al 3:20 con Luca Felicetti poi, sul secondo power play della serata, gli ospiti pareggiano al 9:59, con Brian Inhacack. I Bulldogs continuano ad attaccare e trovano il meritato vantaggio al 14:39 con Nate DiCasmirro. Nel secondo drittel la gara prosegue sul filo dell’equilibrio, e la Valpe non concretizza un power play venutosi a creare per la penalità somministrata a Stanislav Gron. Anche il Cortina non si dimostra cinico sotto porta e non riesce a sfruttare né una lunga serie di periodi con l’uomo in più né un doppio power play. Il pareggio arriva in prossimità dello scadere di tempo grazie a Stanilsav Gron che, finalmente verrebbe quasi da dire, sfrutta positivamente l’ennesima situazione di uomo in più. Ma subito dopo, al 38:46 Giorgio De Bettin va in panca puniti ed il Power play dei Torresi impiega meno di cinquanta secondi per trovare la via del vantaggio che poi sarà decisivo ai fini del risultato finale. L’azione parte da Brodie DuPont, passa attraverso la stecca di Nate DiCasmirro ed è concretizzato dal sempre decisivo Rob Sirianni. Nel terzo tempo ancora sugli scudi la seconda linea del Cortina con Edwardson Dingle e Felicetti, ma i Piemontesi non mollano e portano in salvo un prezioso risultato che consentirà loro di giocherà sul velluto sin dal prossimo match di martedì nella “Bombonera” del Cotta Morandini.
Hafro Cortina: J.P Levasseur (Renè Baur); Paul Albers, Darrell Hay, Luca Zandonella, David Bowman, Michele Zanatta, Luca Zanatta; Giorgio De Bettin, Luca Felicetti, Erik Weissmann, Derek Edwardson, Ryan Dingle, Stanislav Gron, Andrea Moser, Francesco Adami, Christian Menardi
Coach: Clayton Beddoes
Valpellice Bodino Engineering: Jordan Parise (Andrea Rivoira), Florian Runer, Slavomir Tomko, Trevor Johnson, Andrea Schina, Nick Anderson, Paul Baier; Rob Sirianni, Nate DiCasmirro, Brian Ihnacak, Anthony Aquino, Ralph Intranuovo, Brodie Dupont, Alex Silva, Marco Pozzi, Pietro Canale, Matteo Mondon Marin, Stefano Coco, Martino Durand Varese
Coach: Mike Flanagan
Marcatori: 1:0 Luca FELICETTI (D. Edwarson) (3.20), 1:1 (PP) Brian IHNACACK (B. Dupont, T. Johnson) (9.59), 1:2 Nate DICASMIRRO (T. Johnson, R. Sirianni) (14.39), 2:2 (PP) Stanislav GRON (G. DeBettin, P.Albers) (37.38), 2:3 (PP) Rob SIRIANNI (N.DiCasmirro, B.Dupont) (39.33)
Tiri in porta: Cortina 34 (9, 14, 11) – Valpellice 32 (15, 9, 8)
Penalità: Cortina 10 (4, 3, 3) – Valpellice 12 (3, 5, 4)
Spettatori: 1.150

Vai alla cronaca

Tags: