Serie D: Pinerolo batte Real Torino

(Com. stampa HC Pinerolo – di Gianfranco Romano)

REAL TORINO – PINEROLO 1-4  (1-0, 0-3, 0-1)

Real Torino: Parella; D’Emiliano, Denardis ,Mau. Famà, Moro, Stefanati; Cohen, De Bona, Tarricone, Bortolotto, Svaicari, Di Fabio, Polastro, Quattrone. Ne: Di Girolamo. Coach: Chironna.

Pinerolo: Armand Pilon; Bianco, Buson, Mercurio, Rosso; Babolin, Bordignon, Chauvie, Davit, Frache, Gatti, Grossi, Masoero, Rota, Vicentini. Ne: Fossat. Coach: Grossi.

Reti: 18’02” (1-0) Quattrone (Stefanati), 26’49” (1-1 PP1) Rota (Rosso , Grossi), 27’02 (1-2) Gatti (Bordignon), 36’18” (1-3) Frache (Grossi), 47’12” (1-4 PP2) Frache (Bianco, Rosso).

Quindici giorni fa Grossi & C. al Tazzoli avevano sfiorato il colpaccio (6 a 5 per il Real), domenica 3 invece l’impresa è riuscita. Nel terzo derby stagionale le due compagini non sono al gran completo (mancano tra gli altri Marcello Famà e Matteo Brescia nel Real e Christian Pollazzon e Matteo Garbolino nel Pinerolo) mentre si registra tra i torinesi il rientro tra i pali di Marco Parella, goalie titolare. Primo tempo spettacolare ed equilibrato con azioni pericolose da entrambe le parti. Al 18° però è il Real ad andare in vantaggio sfruttando con Quattrone un rocambolesco ingaggio che si infila tra i gambali di Armand Pilon. Secondo tempo completamente di marca pinerolese. Il Pinerolo non ci sta al punteggio negativo e al 26° pareggia il conto in power play con Rota che trafigge un incolpevole Parella, il Real però accusa il colpo e il Pinerolo è abile a sfruttare l’occasione, impiega così solo tredici secondi per passare a condurre con Gatti, poi prima del secondo riposo allunga ancora con Frache e in pratica chiude la partita. Terzo drittel con i pinerolesi che con calma rintuzzano gli sterili attacchi a testa bassa del Real e contraccano chiudendo definitivamente i conti ancora con Frache in doppia superiorità. Il resto è pura accademia con i torinesi annicchiliti nel gioco e nel morale.

Domenica 10, a Pinerolo alle ore 18,30, altra partita di cartello. All’Olimpico arriva infatti l’Aosta, garanzia di spettacolo visto che nel primo girone d’andata la sfida finì con la vittoria ai rigori del Pinerolo.

Tags: