Il 60° minuto: goalie protagonisti, tre shutout nella notte NHL

Dodici match nella notte NHL, molti gol e ben tre shutout.
Washington centra la sesta vittoria stagionale in casa contro i Devils: 5 a 1 il risultato finale, con i padroni di casa che chiudono i giochi grazie a un gran terzo tempo, durante il quale vanno a segno quattro volte grazie alla doppietta di Ovechkin e le reti di Fehr e Brouwer. I Capitals restano comunque all’ultimo posto nella Southeast Division, mentre i Devils condividono il primo posto con i Pens nell’Atlantic.
Terzo tempo galeotto anche a Philadelphia, dove i Flyers piegano i Jets con il punteggio finale di 5 a 3: dopo aver chiuso in vantaggio la seconda frazione, i Jets soccombono nel terzo drittel condannati dai gol di Schenn, Simmonds e Rinaldo.

Si decide ai rigori invece la sfida di Edmonton tra Coyotes e Oilers: la spuntano i padroni di casa con il rigore decisivo di Jordan Eberle, dopo che i tempi regolamentari si erano chiusi sul 2 a 2.
Colorado cade a Los Angeles, dove i Kings centrano la vittoria con un 4 a 1 finale: si decide tutto in 40 minuti, con Lewis e Kopitar che chiudono la pratica dopo che Hejduk aveva cercato di accorciare le distanze.
Colpo degli Islanders a Buffalo: 4 a 0 il risultato finale e shutout per Nabokov. I gol nel secondo periodo di Streit e Grabner e quelli nell’ultimo drittel di Tavares e McDonald ammutoliscono il pubblico del First Niagara Center. I Sabres restano così abbondantemente ultimi nella Northeast Division, gli Isles invece recuperano terreno, ma restano comunque in ultima piazza, in una più combattuta Atlantic.
Secco 3 a 0 degli Habs ai danni dei Rangers: shutout per Price e match deciso nel secondo tempo con le reti di Cole, Galchenyuk ed Eller. Montreal resta così al comando della Northeast Division, al contrario di New York che viaggia invece nelle zone basse dell’Atlantic.
Sconfitta di misura per Toronto in quel di Ottawa: al cardiopalma il finale allo Scotiabank Place, con il gol a 24 secondi dalla fine di Colin Greening, che fissa così il risultato sul 3 a 2.
I Bolts piegano a domicilio gli Hurricanes con un 5 a 2: sei dei sette gol arrivano in un vibrante terzo tempo, durante il quale gli ospiti prendono le distanze grazie alle reti di Panik, Pyatt e Stamkos.
Shutout per Howard che trascina i suoi Red Wings a una netta vittoria contro Nashville: nel primo tempo apre Miller, nel secondo periodo impattano anche Tatar e Kronwall, mentre Cleary fissa il risultato al 51:48, in powerplay.
Vittoria di misura per i Blues in casa contro Columbus: dopo che le prime due frazioni si erano concluse sull’1 a 1, David Perron chiude il risultato sul 2 a 1 a metà del terzo tempo.
Dallas batte gli Sharks e li raggiunge al terzo posto della Pacific Division: 3 a 1 il risultato finale, con Jamie Benn che a due minuti dalla fine ferma ogni velleità di rimonta di San Jose.
Chiudiamo con i Flames che tra le mura di casa fermano i Wild: 3 a 1 il risultato finale, maturato nel terzo tempo grazie alla doppietta di Matt Stajan. Calgary rimane comunque ultima nella Northwest Division, al contrario di Minnesota che mantiene il secondo posto.

 

I risultati di sabato 23 febbraio 2013:

Devils@Washington 1 – 5 [0-0; 1-1; 0-4]

Jets@Philadelphia 3 – 5 [1-1; 2-1; 0-3]

Coyotes@Edmonton 2 – 3 SO [1-0; 1-1; 0-1; 0-0; 0-1]

Avalanche@Los Angeles 1 – 4 [0-2; 1-2; 0-0]

Isles@Buffalo 4 – 0 [0-0; 2-0; 2-0]

Rangers@Montreal 0 – 3 [0-0; 0-3; 0-0]

Maple Leafs@Ottawa 2 – 3 [1-1; 0-1; 1-1]

Bolts@Raleigh (Carolina) 5 – 2 [1-0; 0-0; 4-2]

Predators@Detroit 0 – 4 [0-1; 0-2; 0-1]

Blue Jackets@St.Louis 1 – 2 [0-1; 1-0; 0-1]

Sharks@Dallas 1 – 3 [0-0; 0-1; 1-2]

Wild@Calgary 1 – 3 [1-1; 0-0; 0-2]