Il Fassa fa il bis

Pontebba – Fassa 0-2 (0-1; 0-0; 0-1;)

Dopo la sconfitta subita lo scorso martedì contro il Fassa, le Aquile dovranno fare del loro meglio per riportare la serie in parità. Nessun problema di formazione per il team allenato da Frycer; per quanto riguarda i padroni di casa, invece, è in forse la presenza di Giudice e Grieco, ma per dar man forte alla squadra riscenderà sul ghiaccio, dopo aver scontato due giornate di squalifica, David Urquart.

Primo parziale equilibrato con parecchie occasioni: le prime a favore dei padroni di casa, i quali, con Soravia e Skovira, impegnano Doyle; nell’altro fronte saranno, invece, Cartelli e Chelodi a rendersi pericolosi. Le conclusioni aumentano nella seconda metà del tempo: il Fassa prova ad approfittare di un powerplay con Turon, Kuznik e Margoni, ma tutte le azioni verranno neutralizzate da un attento Grieco. Al 14.45 salvataggio miracoloso dell’estremo difensore trentino, il quale a fatica riesce a respingere un tiro insidioso di Giugliano; poco dopo, al 18.12, arriva il tiro decisivo avversario messo a segno da Chelodi in inferiorità numerica.

Venti minuti centrali non certo dei migliori per i friulani, che dovranno accontentarsi di non avere subito marcature. Trentini in avanti già dai primi attimi con Sindel e Turon; poco dopo secca risposta bianco nera messa in atto da Giugliano e Rezzadore, ambedue i tentativi bloccati da Doyle. Ospiti alla riscossa con Marchetti, Margoni e Sindel, in qualche maniera, anche in questo caso, Grieco ne esce vincitore; ultimi assalti prima del suono della seconda sirena, attacchi azzardati da Sachl, Tartaglione e Skovira, nonostante gli sforzi il risultato rimarrà fisso sullo 0 a 1.

Ottima opportunità per i ragazzi di Capitan Rizzo, i quali, al 44.45, con Giugliano si avvicinano al pareggio; un minuto circa dopo Dantone, grazie a un errore bianco nero, dimostrerà la veridicità del detto “gol sbagliato gol subito”, allungando, così, le distanze. Le Aquile provano a decollare con Rizzo e Sachl, la loro grinta, però non sarà sufficiente per abbattere l’estremo difensore fassano. Risulteranno vani i tentativi azzardati dai due team alla fine del drittel, la conclusione più pericolosa quella di Guren, al 53.54, il quale sfiora d’un soffio la rete.

Pontebba – Fassa 0-2 (0-1; 0-0; 0-1;)
Reti: (0-1) 18.12 Chelodi (Castlunger); (0-2) 45.59 Dantone (Cartelli).