Niente recupero di Bozen-Pergine. Vincono le Linci a tavolino

(com. stampa EV Bozen 84) – Apprendiamo con stupore dalla stampa che il Giudice Sportivo della Federazione Italiana Sport Ghiaccio in relazione al recupero della partita di A2 dell’11 novembre 2012, non disputata per la frana che aveva reso impossibile l’arrivo allo stadio della Sill per prelevare attrezzature, avrebbe decretato il 5:0 a tavolino a favore della società ASD Pergine. Fino a quest’ora, sono le 19:00 non è arrivata, infatti, nessuna comunicazione ufficiale a riguardo.
Quindi informare preventivamente la stampa già di per sé è di una gravità inaudita.
In relazione ai fatti ci permettiamo solo ricordare che in data 8 gennaio 2013 alla spettabile società del Pergine sono state proposte tre date: lunedì, 14.01, martedì, 15.01, martedì, 22.01 tutte rifiutate.
La data del 14 senza motivazione, il 15 evidentemente perché in data 16 era già previsto il recupero contro l’Appiano e il 22 perché l’allenatore sarebbe stato assente.

La risposta di rifiuto da parte del Pergine è arrivata in data 10.01 con proposta di giocare il 23.01 a Pergine.
Non essendo stata da parte del Pergine accettata nessuna data, la FISG in data 08.02 comunica di aver fissato il 13.02 come data per il recupero.
A tal punto la scrivente ha fatto presente alla FISG che
a) in tale data il Palaonda non era disponibile (la struttura deve essere prenotata con largo anticipo)
b) vi era in concomitanza una partita della squadra U20 dell’EV Bozen per cui non sarebbero stati a disposizione della squadra cinque giocatori.
Ricordiamo che nel frattempo la società aveva ceduto i propri stranieri, mentre sarebbero stati a disposizione nelle tre date inizialmente proposte. Quindi in ogni caso lo scontro, benché ininfluente sulla classifica, sarebbe stato sportivamente scorretto.
Lasciamo a chi legge ogni valutazione del caso