Serie A2: vincono Egna e Caldaro

(da LIHG.IT)

HC Egna Riwega – HC Appiano Sarah 7-2 (3:1, 2:1, 2:0)

I padroni di casa si presentano all’ingaggio iniziale al gran completo. Nell’Appiano tornano a roster, dopo mesi di assenza, gli attaccanti Patrick Wallenberg e Alex Rottensteiner: in vista del derby di domenica contro il Caldaro, Jarno Mensonen concede un turno di riposo Jake Newton e David Ceresa e manca all’appello pure Alex Jaitner. Partita subito in salita per i Pirati, che sono costretti ad inseguire già dopo 5 minuti, colpiti da Mike Craig. La formazione della Bassa Atesina non si accontenta e a metà frazione raddoppia, grazie a Rudi Locatin (sia questo che il primo gol sono arrivati in superiorità). I ragazzi di Kivelä non arrestano la loro pressione e al 13.02 calano il tris con Michael Sullmann. In finale di tempo si concretizza la prima reazione convinta dei gialloblù, che insaccano con Philipp Jaitner. Al 29.18, però, nuovo allungo da parte dell’Egna, che sfrutta l’uomo di movimento in più, calando il poker con Flavio Faggioni. Qualche istante dopo altro powerplay e altro sigillo per i padroni di casa, che, nella circostanza, si affidano a Matteo Peiti. Le difese rimangono allegre e al 35.34 segna anche l’Appiano con Daniel Peruzzo. Decisamente meno scoppiettanti gli ultimi 20 minuti, che si aprono con Alex Tomasi a difesa della porta ospite. Il nuovo entrato regge sino al 54.24, quando Davide Stricker porta i suoi a quota sei. Il settimo centro è opera di Dylan Stanley.

Egna Riwega: Alex Caffi (Martin Rizzi); Manuel Bertignoll, Christian Rainer, Giulio Bosetti, Alexander Sullmann, Daniele Delladio, Kevin Zucal, Piero Simoni; Michael Sullmann. Paolo Bustreo, Matteo Peiti, Markus Simonazzi, Rudi Locatin, Davide Stricker, Flavio Faggioni, Marian Zelger, Patrick Zambaldi, Hannes Walter, Mike Craig, Dylan Stanley. Coach: Teppo Kivelä

HC Appiano Sarah: Mark Demetz (dal 40.00 Alex Tomasi), Lukas Martini, Peter Stimpfl, Christian Tröger, Jonannes Weger, Tobias Ebner, Tuomo Harjula, Patrick Wallenberg, Alex Rottensteiner, Jan Waldner, Stefan Unterkofler, Philipp Jaitner, Daniel Peruzzo, Philipp Platter, Robert Raffeiner, Fabian Ebner, Mathias Eisenstecken. Coach: Jarno Mensonen

Reti: 1:0 Mike Craig (5.13), 2:0 Rudi Locatin (10.43), 3:0 Michael Sullmann (13.02), 3:1 Philipp Jaitner (16.51), 4:1 Flavio Faggioni (29.18), 5:1 Matteo Peiti (33.04), 5:2 Daniel Peruzzo (35.34), 6:2 Davide Stricker (54.24), 7:2 Dylan Stanley (56.57)

Sv Caldaro Rothoblaas – Ev Bozen 84 Groupon 6-1 (3:0, 2:0, 1:1)

I Lucci recuperano Thomas Waldthaler, mentre risulta sempre assente Alex Tauferer. La formazione ospite, invece, si presenta all’appuntamento decimata: mancano Daniele e Michele Da Ponte, Luca Franza, Lorenzo Piccinelli e Christian Timpone. I padroni di casa fanno immediatamente valere la loro superiorità, passando già al quarto con Steve Pelletier e raddoppiando, all”8.30, in situazione di powerplay, con Matias Loppi. Nella seconda metà della frazione, poi, c’è pure il tempo per il tris del Caldaro, opera ancora di Steve Pelletier, autore così di una doppietta. La musica non cambia nemmeno nel corso del periodo centrale, che si apre con il poker bianconero, opera di Patrick Thomaser. Successivamente, con l’uomo di movimento in più, anche Matias Loppi fa doppietta. Nelle prime battute del terzo tempo c’è gloria pure per gli ospiti, che si sbloccano grazie a Manuel Graziosi, il quale segna così il suo primo gol in Serie A2. Poco dopo, però, i ragazzi di Sandlin salgono a quota sei, a referto pure Lorenz R?ggl, che di fatto chiude la contesa.

SV Caldaro Rothoblaas: Daniel Morandell (Martino Valle Da Rin); Adrian Marzoner, Daniel Spinell, Markus Siller, Steve Pelletier, Markus Kofler, Leonhard Rainer; Thomas Waldthaler, Matias Loppi, Brian Belcastro, Raphael Andergassen, Alex Andergassen, Thomas Pichler, Patrick Thomaser, Lorenz R?ggl, Patrick Gius, Hannes Clementi, Michael Felderer, Manuel Gamper, Lukas Schweigkofler. Coach: Thomas Sandlin

Ev Bozen Groupon: Thomas Commisso (Federico Tesini); Christian Fabbretti, Roland Battisti, Simon Obexer, Michele Volcan; Thomas Unterfrauner, Philipp Grandi, Hannes Hölzl, Franz Josef Plankl, Alexander Pancheri, Matteo Lotti, Oliver Schenk, Paolo Widmann, Alex Tava, Manuel Graziosi. Coach: Fred Carroll

Reti: 1:0 Steve Pelletier (4.06), 2:0 Matias Loppi (8.30), 3:0 Steve Pelletier (16.28), 4:0 Patrick Thomaser (22.30), 5:0 Matias Loppi (26.12), 5:1 Manuel Graziosi (45.05), 6:1 Lorenz R?ggl (47.42)

Tags: