Serie A2: l’Appiano vede il terzo posto

Serata di verdetti in serie A2: consolidano la posizione in classifica il Vipiteno e l’Egna, vittoriosi rispettivamente contro Pergine e Caldaro, mentre nello scontro diretto che vale il terzo posto l’Appiano conquista un’importante vittoria contro il Merano e si porta a -1 dalla certezza matematica della piazza d’onore. Tutto facile per il Gherdeina che supera l’EV Bozen.

HC Appiano Sarah – HC Merano Pircher 3:0 (2:0, 0:0, 1:0)
La formazione di casa, a 4 punti dalla certezza matematica del terzo posto, scendono sul ghiaccio determinati ed intenzionati a sfruttare appieno lo scontro diretto con il favore del fattore campo: la pressione dei padroni è notevole, e la difesa ospite deve cedere il passo a Unterkofler, bravo a violare la difesa di Marozzi. Il raddoppio è cosa fatta 3 minuti più tardi, quando Ebner finalizza una doppia superiorità numerica e fissa il risultato sul 2-0. Con la gara in discesa, l’Appiano cala i ritmi e si fa avanti il Merano, ma Demetz è insuperabile. In avvio di terzo periodo Jaitner in superiorità segna la rete del 3-0 che spezza ogni speranza delle aquile, ed il risultato rimane invariato fino al sessantesimo.

SSI Vipiteno Weihenstephan – Hockey Pergine Sapiens 5:3 (3:0, 2:2, 0:1)
Solo Vipiteno nella prima frazione, con i trentini impegnati a difendersi strenuamente ma costretti a cedere il passo a Braito, che segna la prima marcatura di serata. Sul finale di periodo le linci hanno un calo di tensione e il Vipiteno ne approfitta per ben 2 volte, con Stofner e Sottsass che in 23 secondi portano gli altoatesini sul 3-0. Nel secondo periodo la storia non cambia e il Vipiteno segna anche la quarta rete con il solito Caig. La formazione trentina non ci sta, e accorcia con Deanesi, ma la gioia dura solo 19 secondi, fino alla rete del 5-1 di Wieser. A risultato acquisito, la formazione di casa tira i remi in barca e concede 2 marcature ai trentini, sulle stecche di Piva nel finale di secondo drittel e di Moren nel terzo.

HC Egna Riwega – SV Caldaro Rothoblaas 5:1 (0:1, 3:0, 2:0)
Nonostante abbia il pronostico a sfavore, la formazione ospite trova la via del vantaggio al giro di boa del primo periodo con Felderer, bravo a bucare Rizzi. Nel secondo periodo però sale in cattedra la prima linea delle oche selvagge con Craig, Locatin e Stanley e prende il possesso del ghiaccio ed in 5 minuti ribalta il risultato: prima giunge al pareggio con Stanley in superiorità, poi passa in vantaggio con Peiti (al rientro dopo l’infortunio) e Craig. Bastano poi 45” del terzo periodo per vedere la quarta marcatura dell’Egna sulla stecca di Craig, mentre a chiudere i giochi ci pensa ancora Stanley che fissa il risultato sul 5-1 finale.

HC Gherdeina – EV Bozen 84 Groupon 6:1 (1:0, 2:0, 3:1)
Subito Gherdeina in avvio: la formazione ladina fa subito sua la partita con la rete di Stephens. L’EV Bozen si difende con ordine senza mai riuscire ad impensierire Kostner (24 tiri a 3 in favore dei ladini). Nel secondo periodo la formazione di casa è più concreta e il solito Stephens (inferiorità numerica) e Bregenzer  portano i ladini sul 3-0. A risultato acquisito però la formazione di casa non cala i ritmi ed impone il proprio gioco anche nel terzo periodo chiudendo di fatto il match con le reti di Stampfer e Vinatzer. Gioia anche per i bolzanini, che segnano la rete della bandiera con Timpone su tiro di rigore, nell’unico tiro in porta del terzo periodo. Sul finale, Kostner fissa il risultato sul 6-1 finale.

Classifica al termine della 40esima giornata:
1. Vipiteno Weihenstephan 88 punti
2. Egna Riwega 78
3. Appiano Sarah 68
4. HC Merano Pircher 62
5. Caldaro Rothoblaas 60
6. HC Gherdeina 59
7. Hockey Pergine Sapiens 33 *
8. Ev Bozen 84 Groupon 29 *
Pergine ed EV Bozen una partita in meno

Tags: