2ª fase: Il resoconto della sesta giornata

Di Max.

Nel sesto turno del Master Round spicca la larga vittoria del Valpellice contro il Bolzano mentre il Renon piega l’Alleghe all’overtime. Nel Relegation Round larga vittoria in extremis del Milano al Pala Vuerich mentre il Cortina spegne le speranze di playoff del Fassa violando il Gianmario Scola.

Master Round, riposa: Lupi Fiat Professional Val Pusteria

Alleghe Tegola Canadese – Renon Sport Renault Trucks 5:6 d.t.r. (2:2, 2:2, 1:1, 0:1 )

Sono occorsi 64 e 42 secondi per determinare chi tra Alleghe e Renon meritasse la vittoria. La partita é stata più agonisticamente combattuta che bella ma ha tenuto col fiato sospeso il pubblico presente. E’ passato in vantaggio il Renon all’ 11:06 con Emanuel Scelfo. L’attaccante, a sette secondi dalla conclusione del PP, ha centrato la gabbia con un tiro basso che é passato tra i pattini di Dennis. Al 13:00 hanno pareggiato le Civette Agordine con Jeff LoVecchio pronto a sfruttare un assist di Johansson. Poi sull’entusiasmo della precedente segnatura va in vantaggio l’Alleghe in PP con goal di Vincent Rocco su assist di Nic Fontanive, ma novanta secondi dopo pareggia Lorenz Daccordo. Nel secondo tempo ancora Scelfo si ripete segnando in PP. L’Alleghe al 10:42 improvvisamente pareggia: ancora in goal Jeff LoVecchio su passaggio di Waddel. Prima della fine del tempo segnano ancora: Daccordo ancora in PP. ed a 3:20 dalla conclusione in PP pareggia Nicola Fontanive. Nell’intervallo segnaliamo che la partita un po’ nervosa e che le penalità, per adesso, fanno la differenza. Nel terzo drittel vanno in goal prima Daccordo (Hat-trick per lui) ma poi pareggia Rocco. Si va all’overtime e l’incontro si decide a 18 secondi dai tiri di rigori, al 4:42 c’é una gran controfuga del Renon, disco a Kempe che, in 1 vs 0, segna il goal decisivo. L’Alleghe ha mostrato di aver buoni schemi offensivi ma una difesa un po’ troppo “allegra”; di contro i Lupetti dell’altopiano hanno confermato di essere formazione molto quadrata in fase difensiva.

Vai alla cronaca

Valpellice Bodino Engineering – HC Bolzano Foxes 5:2 (0:0, 2:1,3:1)

La Valpe ci ha preso gusto e dopo aver battuto per 4:2 il Renon sconfigge seccamente per 5:2 anche il Bolzano. Nei Campioni d’Italia debutta l’ex Renon Delmore mentre si registra il rientro di Marco Insam schierato in terza linea, nel Valpellice formazione confermata. Il primo tempo trascorre senza grandi scosse e resta l’equilibrio fra le due formazioni. All’apertura del secondo drittel, di scena la terza linea della Valpe, una linea tutta “made in Italy” con Pozzi Nicolau e Canale con tiro di quest’ultimo parato da Hell. poi, su situazione di PP, passa in vantaggio il Bolzano al 4:56 con McCutcheon, ma la Valpe non ci sta e pareggia quasi subito con Anthony Aquino su azione costruita da Tomko ed Inachack. Poi ancora lo scintillante Anthony Aquino porta avanti la Valpe su assist dalla sinistra di DiCasmirro. All’inizio del terzo drittel pareggia subito Insam poi si scatena Rob Sirianni con due reti una più bella dell’altra ed infine a tredici secondi dalla fine la firma sul successo dei Piemontesi la mette il giocatore che stasera è stato sicuramente il migliore in campo: Anthony Aquino che festeggia contemporaneamente vittoria e Hat-trick. Per la statistica si tratta, per la Valpe, dell’ottavo successo su cinquanta partite disputate contro il Bolzano, un successo che rilancia i rosso neri verso i play off e solleva qualche dubbio sulla presunta invincibilità delle volpi biancorosse.

Vai alla cronaca

Relegation Round, riposa: Migross Supermercati Asiago

Val di Fassa Ferrarini – Hafro Cortina 2:5 (0:2, 2:2, 0:1)

Il Cortina con una ottima prestazione spenge le ultime speranze del Fassa di poter evitare i Play Out ed esce vittorioso da Gianmario Scola di Alba di Canazei per 5:2. Già all’inizio le cose si erano messe male per i ladini che erano partiti lancia in resta all’assalto del Cortina e, dopo appena 2:15 avevano subito lo 0:1 di Gron su classica azione di contropiede. Fassa a testa bassa dalle parti di Levasseur, Kustnic non aggancia un assist ed il Cortina va in controfuga ed il lancio di De Bettin verso il centro trova prontissimo Stanislav Gron al’appuntamento con la rete. Poi sull’inerzia, al 3:40, raddoppia Felicetti con l’assistenza di Edwardson. Nel secondo drittel parte forte il Fassa cercando di accorciare le distanze, ma è il Cortina che segna una doppietta in 36 secondi tra il minuto 8:06 ed il minuto 8:43 ed i marcatori sono ancora gli stessi due del primo drittel: Stanislav Gron e Luca Felicetti. In azione di controfuga Turon accorcia le distanze con un tiro in rovescino, su passaggio di Margoni, poi Sindel fa il 2:4 in situazione di shorthand. Il Fassa a questo punto ci spera e nel drittel finale cinge d’assedio il terzo difensivo degli Scoiattoli. Il risultato però non cambia fino a 2 primi dal termine della partita quando, Paul Albers infila la porta vuota del Fassa e chiude definitivamente i conti. Fassa matematicamente ai Play-Out contro il Pontebba, Cortina lanciato verso i play off scudetto.

Vai alla cronaca

Aquile FVG Pontebba – Milano Rossoblu 1:5 (0:1, 1:0, 0:4)

Un Milano non spettacolare ma sicuramente cinico ha la meglio sul finale del Pontebba. I Friulani tengono testa ai più quotati giocatori meneghini per quasi 56 minuti salvo poi crollare subendo quattro segnature, negli altrettanti minuti finali dell’incontro. Nei primo tempo abbiamo assistito ad una partita abbastanza confusa con azioni non molto ben congegnate e senza un grande costrutto. Il Milano trova il vantaggio al 10:04. L’azione nasce dall’asse Iori- Esposito, disco a Migliore che, spostato sulla destra, infila al sette alla sinistra della gabbia di Fabris. Prima della sirena da segnalare l’incrocio dei pali di Knackstedt. Nel secondo drittel attacca il Pontebba ed il Milano soffre. All’11:16 pareggio di Andrea Gorza del Pontebba che, preso coraggio, si trova a farsi vedere con più frequenza dalle parti di Raycroft. Nel 3° drittel quando l’overtime comincia a paventarsi come la più probabile delle soluzioni, c’é azione offensiva, in PP, di Kinasewich che tira verso la gabbia di Fabris. Il portiere non trattiene e sul rebound c’é il goal di Ansoldi. Il Pontebba si scioglie e c’è da registrare ancora una doppietta di Kinasewich e goal di Lo Presti per il 5:1 finale.

Vai alla cronaca

Classifica Master Round: HC Bolzano Foxes 49, Lupi Fiat Professional Val Pusteria 45 *, Renon Sport Renault Trucks 44 , Valpellice Bodino Engineering 38, Alleghe Tegola Canadese 36.

Classifica Relegation Round: Migross Supermercati Asiago 37 *, Milano Rossoblu 35, Hafro Cortina 29, Val di Fassa Ferrarini 20, Aquile FVG Pontebba 6.

Prossimo turno in programma giovedì 31 gennaio 2013

Master Round, riposa: Valpellice Bodino Engineering –
Renon Sport Renault Trucks – Lupi Fiat Professional Val Pusteria
HC Bolzano Foxes – Alleghe Tegola Canadese

Relegation Round, riposa: Aquile FVG Pontebba
Hafro Cortina – Migross Supermercati Asiago
Milano Rossoblu – Val di Fassa Ferrarini

Tags: