Il 60° minuto: Selanne, Jagr e rookies protagonisti nella prima stagionale

Dopo 108 giorni da quel famoso 11 Ottobre 2012, in cui sarebbe dovuta partire la stagione regolare, 26 delle 30 squadre della lega più famosa al mondo sono scese sul ghiaccio per la disputa della prima giornata. Se i campioni in carica residenti a Los Angeles sono stati maltrattati dai Blackhawks, due esponenti della vecchia guardia si sono rivelati i veri mattatori nel terzo sabato del mese di Gennaio. Teemu Selanne e Jaromir Jagr, ambedue con 4 punti realizzati, hanno traghettato rispettivamente Ducks e Stars alla prima vittoria stagionale.
Giornata molto produttiva anche per quattro rookie : Jonathan Huberdeau ha aiutato i Panthers con un 1+2; Vladimir Tarasenko ha siglato due delle sei reti con cui i Blues hanno malmenato i Red Wings; Mikael Granlund ha insaccato il puck del 2-0 per i Wild; Cory Conacher è stata una spina nel fianco per i Capitals, e l’1+1 lo dimostra.

Oltre alla caduta dei Kings, sorprenditi anche le sontuose cadute di : Hurricanes (5-1 a Sunrise), Red Wings (6-0 a St.Louis) e Canucks (3-7 casalingo contro i Ducks).

_________________________________________________

Tampa Bay Lightning – Washington Capitals 6-3 (2-1; 1-2; 3-0)

Reti : 6:24 Eric Brewer (Carle, St.Louis); 8:25 PP Joel Ward (Poti, Ribeiro); 9:09 Vincent LeCavalier (Aulie); 21:59 Joel Ward (Chimera, Calrson); 25:11 PP Martin St. Louis (LeCavalier, Conacher); 38:15 Wojtek Wolski (Ribeiro, Hamrlik); 44:57 PP Martin St. Louis (Stamkos, Purcell);  53:24 Cory Conacher (Purcell); 56:42 PP Eric Brewer (Purcell, Stamkos)

Al Tampa Bay Times Forum, roster praticamente al completo. Se il problema all’inguine costringe Brooks Laich al forfait, l’assenza di Matthias Ohlund per i Bolts è cosa nota da anni. Per gli ospiti, 13:20 di minutaggio per Tom Poti, di ritorno dopo 2 anni di travagli fisici.
Inizio spumeggiante da parte delle linee guidate da Adam Oates, che grazie anche a delle penalità ricevute dai padroni di casa fanno circolare benissimo il disco e regalano uno spettacolo di un certo livello. Nonostante ciò, alla prima sortita offensiva i Lightning trovano la rete con un polso chirurgico dalla blu firmato Eric Brewer. Un tiro su cui Braden Holtby, alla prima uscita di sempre in regular season, non può fare nulla, come qualche minuto dopo su tiro del capitano avversario, arrivato dopo alcune carambole fortuite di fronte la gabbia del giovane goalie. Nel mezzo, la rete del pareggio siglata da Joel Ward, lesto a concretizzare un rebound.
Annullati i PK, i padroni di casa risultano più compatti e concedo molto di meno agli avversari. Al primo PP a favore, arrivata al 14:01, Stamkos & Co. non si presentano nemmeno una volta dalle parti del goalie della capitale. Il periodo si conclude con una tranquillità da prima partita stagionale e con un risultato non in grado di rispecchiare la realtà.

Tornati sul ghiaccio, i Capitals trovano la rete del pareggio con lo stesso Joel Ward : puck tra i gambali di Lindback, dopo aver sfruttato un ottimo blocco di Schultz.
L’andamento della gara sembra scontato : gli ospiti colpiscono e i padroni di casa rispondono. Infatti, al PP successivo arriva la prima rete di Martin St.Louis, dopo una serie di miracoli effettuati da Holtby nei tiri precedenti. La gara sembra girata a favore dei Bolts e a cavallo di metà periodo, Nate Thompson rischia di portare la gara sul 4-2. Gli ospiti non sono più quelli di inizio match e a 3’30” dalla sirena Teddy Purcell batte il goalie avversario ma il disco impatta sulla traversa.
Un 4vs4 a fine periodo, con 2′ per diving fischiati ad Alexander Ovechkin, permettono ai Caps di andare al riposo sul risultato di parità. A siglare la rete su rebound il polacco di turno, Wojtek Wolski, dopo un’ottima azione personale di Mike Ribeiro.

Gli ospiti non riescono a ritrovare le marce alte nemmeno nei 20′ finali e un 5vs3 permette a Martin St.Louis di trovare la seconda rete personale di serata. Nel successivo 5vs4, Steven Stamkos sbaglia clamorosamente a due passi dalla gabbia.
Backstrom e soci hanno la possibilità di impattare il risultato poco prima del giro di boa, ma utilizzano i 2′ di PP nel tentare di creare qualcosa. Risultato? Un tiro dalla blu, telecomandato. La leggerezza dei capitolini continua a persistere e una disattenzione nel terzo centrale, permette a Purcell di involarsi verso la gabbia e servire a Cory Conacher il puck per la prima rete in NHL del classe 1989.
Una rete che taglia definitivamente le gambe agli ospiti, che da qualche minuto stavano cercando di organizzarsi offensivamente parlando.A 3’18” dalla sirena finale arriva la seconda rete personale di Eric Brewer : altra botta dalla blu, probabilmente deviata dall’alternate St.Louis.

Tampa Bay tornerà sul ghiaccio domani, precisamente su quello del NVM Coliseum per sfidare gli Islanders. Washington, per rimediare al primo passo stagionale, cercherà di fare risultato martedì, quando al Verizon Center arriveranno i Jets.

_________________________________________________

Tutti i risultati delle giornata (19/01/2013)

Philadelphia Flyers – Pittsburgh Penguins 1-3 (0-2; 1-0; 0-1)
Winnipeg Jets – Ottawa Senators 4-1 (1-1; 0-1; 0-2)
Los Angeles Kings – Chicago Blackhawks 2-5 (0-3; 1-1; 1-1)
Boston Bruins – New York Rangers 3-1 (1-0; 1-1; 1-0)
Montreal Canadiens – Toronto Maple Leafs 1-2 (0-1; 0-1; 1-0)
New York Islanders – New Jersey Devils 1-2 (0-0; 0-1; 1-1)
Florida Panthers – Carolina Hurricanes 5-1 (4-0; 1-1; 0-0)
St.Louis Blues – Detroit Red Wings 6-0 (2-0; 2-0; 2-0)
Nashville Predators – Columbus Blue Jackets 2-3 SO (2-1; 1-0; 0-0; 0-0)
Dallas Stars – Phoenix Coyotes 4-3 (1-0; 1-2; 2-1)
Minnesota Wild – Colorado Avalanche 4-2 (0-1; 3-0; 1-1)
Vancouver Canucks – Anaheim Ducks 3-7 (2-2; 0-4; 1-1)