2ª fase: Il resoconto della 1ª giornata

di Max

La pausa giunta alla fine della Regolar Season ha coinciso con il week end di Coppe che ha esaltato il Valpellice, vincitore della Coppa Italia ed ha mortificato il Bolzano nella pur prestigiosa esperienza della Continental Cup. Quindi, finita la prima fase del campionato, questo giovedì sono riprese le ostilità con l’inizio della seconda fase del torneo. Come noto, le dieci formazioni della massima serie sono state divise in due gironi di cinque squadre ciascuna. Le prime cinque della classe saranno chiamate a confrontarsi tra loro nel girone denominato Master Round che determinerà la griglia finale dei play-off, mentre le restanti formazioni si incontreranno nel cosiddetto Relegation Round, dal quale le prime tre qualificate, rientreranno nella disputa dei play-off mentre le ultime due se la dovranno vedere tra loro per evitare la retrocessione in serie A2.
Nel Master Round, la prima giornata ha visto la larghissima vittoria del Bolzano sulla Valpe ancora impegnata a smaltire i comprensibili festeggiamenti legati alla recente, storica, vittoria mentre il Renon ha piegato l’Alleghe alla distanza.

Nel Relegation Round vittoria sofferta per il Milano mentre il Cortina riesce a regolare il Fassa solamente ai tiri di rigore.

1° giornata del Master Round, Riposa: Lupi Fiat Professional Val Pusteria

HC Bolzano Foxes – Valpellice Bodino Engineering 7:2 (1:0, 3:1, 3:1)
Bolzano senza Insam e Walcher; Torresi senza Baier e Parise e risultato finale largamente a favore dei Campioni d’Italia. Nel Bolzano quella di questa sera è stata l’ultima partita del portiere Tomas Duba, destinato ad emigrare verso il prestigioso Campionato Finlandese. La partita è stato combattuta soltanto fino all’inizio del secondo drittel allorquando gli sforzi degli ospiti sono culminati con il pareggio a firma del top scorer Rob Sirianni. Raggiunto il pari, i piemontesi si sono spenti ed hanno lasciato mano libera ai padroni di casa, che hanno potuto concludere in goleada. Sicuramente gli ospiti hanno pagato più del previsto le fatiche ed i festeggiamenti legati alla meritata conquista della Coppa Italia: primo trofeo nazionale che entra nella loro bacheca. Anche il Bolzano, dopo gli straordinari di Coppa, è apparso un po’ stanco ma la quaterna di segnature di Ryan Flynn ha galvanizzato la formazione di Brian McCutcheon che con i tre punti di stasera ed approfittando della sosta del Val Pusteria, si porta, solitario, in testa alla Tabella generale.

Vai alla cronaca

Renon Sport Renault Trucks – Alleghe Tegola Canadese 5:3 (0:1, 2:2, 3:0)
Nella riedizione della semifinale di Coppa Italia di scena all’Arena Rittner di Collalbo i Lupetti dell’altopiano si sono presi una pronta rivincita ai danni delle Civette agordine. La gara è stata estremamente combattuta ed equilibrata e si è decisa soltanto ad un soffio dal fischio della sirena. L’Alleghe ha giocato con la rabbia derivante dalla infelice conclusione della finale di Coppa. Si é portata in vantaggio ed ha tenuto botta sulla rimonta dei padroni di casa recuperando e concludendo la seconda frazione, sul 3:2 a suo favore. Nel drittel finale il Renon, ha prima raggiunto il pareggio con Domenico Perna poi ha messo la testa avanti col goal di Emanuel Scelfo e, a trenta dal termine, ha festeggiato la vittoria con l’ENG di Lorenz Daccordo, lesto a depositare il puck nella porta ospite incustodita. Grazie a questi tre punti il Renon consolida la terza posizione e si avvicina ad una sola lunghezza dal Val Pusteria con il quale misurerà le stecche, sabato, nell’attesissimo derby in scena sul ghiaccio di Brunico.

Vai alla cronaca

1° giornata del Relegation Round, Riposa: Migross Supermercati Asiago

Hafro Cortina – Val di Fassa Ferrarini 3:2 dtr (1:0, 0;2, 1:0, 0:0, 1:0)
Un grande prestazione del portiere fassano Frankie Doyle ha costretto il Cortina a disputarsi la vittoria ai tiri di Rigore. Il Fassa voleva i tre punti allo scopo di accorciare le distanze sugli ampezzani ma l’impresa non gli è riuscita. Eppure i Ladini, oltre al portiere hanno messo in vetrina ottime individualità prima tra tutte quel Ryan O’Marra, canadese, ventiseienne, nato a Tokio, già 2 volte campione del mondo con la nazionale under venti del suo paese che si è distinto per classe, forza e gran tecnica. Il Cortina anche stasera si è aggrappato con tutte le sue forze a Stanislav Gron ed alle parate, decisive, negli shootout, di JP Levasseur. L’equilibrio non si è spezzato né dopo i sessanta minuti regolamentari né dopo i cinque di extra time. Siamo quindi arrivati all’epilogo dei tiri di rigore ed il Cortina ha segnato, consecutivamente i primi tre con Gron, Dingle e Felicetti, mentre il Fassa infilava un filotto di errori consecutivi con O’Marra, Plankesteiner e Chelodi che lo costringevano alla sconfitta. Con i due punti di questa sera gli Scoiattoli rafforzano il vantaggio sul Fassa e guardano con minor apprensione alla Classifica generale.

Milano Rossoblu – Aquile FVG Pontebba 3:1 (0:1, 2:0, 1:0)
La vittoria del Milano Rossoblu é stata molto più sofferta del previsto. I Friulani erano scesi a Milano in formazione largamente rimaneggiata ma, nel primo drittel, a dispetto delle molte assenze, erano addirittura riusciti a passare in vantaggio approfittando di un intervento non impeccabile del portiere meneghino. Nel secondo tempo il Milano, in situazione di power play, pareggiava con Kinasevich. Successivamente, approfittando di un comprensibile calo atletico degli ospiti, presentatisi sul ghiaccio di via dei Ciclamini con solo 14 uomini di movimento iscritti a referto, i Rossoblu andavano a segno con Luca Ansoldi. Nel terzo tempo la segnatura definitiva portava la firma di Liffiton. Festa sugli spalti dove, per un match di così modesto richiamo, giocato peraltro in una giornata feriale si sono sfiorate le 1900 presenze. Grande attesa tra i supporters locali per il prossimo arrivo dei Angelo Esposito, ventitreenne italo-canadese e prossimo prevedibile idolo della “torcida” rossoblu.

Vai alla cronaca

Classifica Master Round
HC Bolzano Foxes 41
Lupi Fiat Professional Val Pusteria 39 *
Renon Sport Renault Trucks 38
Alleghe Tegola Canadese 34
Valpellice Bodino Engineering 31

Classifica Relegation Round
Migross Supermercati Asiago 28 *
Milano Rossoblu 26
Hafro Cortina 23
Val di Fassa Ferrarini 14
Aquile FVG Pontebba 6
* una partita in meno.

2° turno in programma sabato 19 gennaio 2013
Master Round: riposa Valpellice Bodino Engineering
Lupi Fiat Professional Val Pusteria – Renon Sport Renault Trucks
Alleghe Tegola Canadese – HC Bolzano Foxes
Relegation Round: riposa Aquile FVG Pontebba
Migross Supermercati Asiago – Hafro Cortina
Val di Fassa Ferrarini – Milano Rossoblu

Tags: