Serie A2: vincono Egna e Gherdeina

(da LIHG.IT)

Ev Bozen 84 Groupon – Egna Riwega 2-4 (1:1, 1:3, 0:0)

L´Ev Bozen 84 è al completo, mentre l`Egna, oltre a Kevin Zucal Giulio Bosetti e Matteo Peiti, deve rinunciare anche a Hannes Walter, costretto al forfait per un problema alla caviglia. La sfida si gioca alla Wurth Arena, per l`indisponibilità del Palaonda, dove è in programma lo spettacolo dell`attore Enrico Brignano. Partenza favorevole all`Egna, che passa a condurre grazie a Davide Stricker (powerplay). La partita è viva e i bolzanini, questa sera “padroni di casa” pareggiano i conti quattro minuti dopo, al 12.05. La firma è di Thomas Unterfrauner. Primo tempo che va in archivio sull`1:1. Grande equilibrio anche nel drittel centrale. L`Ev Bozen 84 pesca il primo vantaggio della serata con Dylan Stanley (28 reti in stagione). L`Egna non ci sta e si affida a uno dei suoi veterani, Flavio Faggioni, per riportare in equilibrio il match all`11.23. Dopo soli 22 secondi ancora Faggioni sugli scudi: è suo il 3:2, per la doppietta personale. L`Egna cambia marcia e in chiusura di tempo passa ancora, questa volta con Daniele Delladio (2:4)., Nel terzo tempo i bolzanini ci mettono il cuore, ma non trovano la forza per riaprire la sfida. Vince l`Egna, che ringrazia un grande Flavio Faggioni.

Ev Bozen Groupon: Thomas Commisso (Federico Tesini); Stanislav Jasecko, Luca Franza, Roland Battisti, Simon Obexer, Christian Fabbretti, Stefano Da Ponte; Oliver Schenk, Dylan Stanley, Thomas Unterfrauner, Philipp Grandi, Daniele Da Ponte, Hannes Hölzl, Franz Josef Plankl, Michele Volcan,  Alexander Pancheri, Manuel Accarino, Lorenzo Piccinelli, Paolo Widmann, Alex Tava, Christian Timpone. Coach: Fred Carroll

Egna Riwega: Alex Caffi (Martin Rizzi); Manuel Bertignoll, Christian Rainer, Alexander Sullmann, Moreno Lazzeri, Alessio Piroso, Piero Simoni; Michael Sullmann, Daniele Delladio, Markus Simonazzi, Rudi Locatin, Davide Stricker, Patrick Zambaldi, Martin Graf, Flavio Faggioni, Marian Zelger, Dominik Massar, Tobias Steiner, Alex Nagele. Coach: Joe West

Reti: Davide Stricker (8.45), 1:1 Thomas Unterfrauner (12:05), 2:1 Dylan Stanley (28.26), 2:2 Flavio Faggioni (31.23), 2:3 Flavio Faggioni (31.45), 2:4 Daniele Delladio (36.52)

Hc Gherdeina – HC Appiano Sarah 3-1 (2:1, 1:0, 0:0)

Nel Gherdeina fuori Fabrizio Senoner e Fabio Kostner. Coperta corta per l´Appiano, ma non è una novita: marcano visita  Patrick Wallenberg, Alex Rottensteiner e Luca Sartore. Rientra a roster Mathias Eisenstecken, dopo i problemi all`inguine che lo hanno costretto ai box mercoledì sera. Primo tempo di marca Gherdeina. I ladini fanno la partita e sfruttano l`arma del cinismo per passare. In powerplay ci pensa Ryan Gaucher dopo tre minuti a lanciare i suoi. E´ ancora l`import gardenese a timbrare il cartellino, sempre in powerplay: il 2:0 arriva all`11:41. Per l`Appiano avvio di gara in salita. Gli ospiti ritrovano morale al 19.11: Tobias Ebner riapre i conti. Primo tempo in archivio sul 2:1, con qualche “scintilla nel finale”: protagonisti Jake Newton, Marco Senoner e Rupert Stampfer. Nel secondo tempo il match si “raffredda” e vive una lunga fase di stallo. Il Gherdeina mantiene il vantaggio e allunga in chiusura di secondo drittel con Rupert Stampfer, che batte Demetz per il 3:1. Un gol importante nell`economia del match del Pranives. La partita non decolla nel terzo tempo: il Gherdeina difende a denti stretti vantaggio, l`Appiano ci prova, ma non ha fortuna. Finisce con i tre punti per i ladini, per i Pirati quinto ko nelle ultime sei gare.

HC Gherdeina: Florian Grossgasteiger (Giancarlo Kostner), Benjamin Bregenzer, Ryan Gaucher, Fabian Costa, Simone Vinatzer, Gabriel Lang, Marco Senoner, Rupert Stampfer, Joel Brugnoli, Mitch Stephens, Gabriel Vinatzer, Kevin Senoner, Ivan Demetz, Benjamin Kostner, Oliver Schenk, Davide Holzknecht, Gabriel Senoner, Aaron Pitschieler. Coach: Gary Prior

Appiano Sarah: Mark Demetz (Alex Tomasi), David Ceresa, Fabian Ebner, Lukas Martini, Jake Newton, Peter Stimpfl, Johannes Weger; Tobias Ebner, Tuomo Harjula, Jan Waldner, Stefan Unterkofler, Alex Jaitner, Philipp Jaitner, Daniel Peruzzo, Philipp Platter, Robert Raffeiner, Tobias Spitaler, Mathias Eisenstecken. Coach: Jarno Mensonen

Reti: 1:0 Ryan Gaucher (3.00), 2:0 Ryan Gaucher (11.41), 2:1 Tobias Ebner (19.11), 3:1 Rupert Stampfer (37.45)

 

Tags: