Il resoconto della 36ª giornata

di Max

Dalla trentaseiesima giornata si attendeva un solo ultimo verdetto relativo al nome della squadra che avrebbe chiuso la Regolar Season al terzo posto dietro a Val Pusteria e Bolzano. Questo verdetto è puntualmente arrivato: con la vittoria casalinga contro Milano il Renon si appropria definitivamente di questa ambita poltrona e completa il “filotto” delle formazioni Alto Atesine che si dividono i primi tre scranni della tabella generale. Tra gli altri risultati fa sensazione l’ampia vittoria del Cortina sul Val Pusteria e quelle di Fassa ed Asiago su Alleghe e Pontebba. Il Bolzano in attesa della fase finale di Continental Cup, per la quale tutti noi gli facciamo i migliori auguri, aveva anticipato martedì scorso, violando il ghiaccio di Torre Pellice.

Valpellice Bodino Engineering – HC Bolzano Foxes 1:2 ot (1:0, 0:0, 0:1, 0:1)
Nella gara anticipata al martedì per i ravvicinati impegni europei del Bolzano, le Volpi bianco rosse hanno vinto ai tempi supplementari, al Cotta Morandini, per 2:1. E’ stato un incontro equilibratissimo e, ad una manciata di secondi dalla sirena, il Bolzano pareva sconfitto. Poi Mark McCutcheon, è riuscito a pareggiare il goal iniziale di Alex Silva. portando in tal modo i Piemontesi all’overtime. Sull’onda dell’entusiasmo, dopo appena ventisette secondi dall’inizio del tempo supplementare, i campioni d’Italia hanno siglato il goal-vittoria (sudden death goal) ancora con McCutcheon. Con questa vittoria, il Bolzano chiude la stagione regolamentare a 76 punti in seconda posizione mentre la Valpe rimane quinta a 62.

Hafro Cortina – Lupi Fiat Professional Val Pusteria 5:2 (0:0, 1:2, 4:0)
Il Cortina con la convincente ed ampia vittoria riportata sul Val Pusteria, conclude positivamente un campionato iniziato con più ombre che squarci di luce e trae nuove speranze per la prossima fase del torneo. Di contro il Val Pusteria, dopo aver cozzato un paio di giornate fa, contro, Adam Dennis, trasformatosi al Lungo Rienza in una vera e propria saracinesca, si è trovata contro un ritrovato JP Levasseur che, dopo un periodo di prestazioni altalenanti, ha esibito stasera una serie di interventi veramente decisivi. Nel Cortina mancavano Matt Siddall (per lui stagione finita) Derek Edwardson e Christian Menardi ma anche il Val Pusteria si era presentato sul ghiaccio in formazione largamente rimaneggiata per le assenze di JS Aubin, Benno Obermaier, Ben Guité e, Patrick Bona. Particolarmente dolorosa quest’ultima poiché è arrivata la conferma che per l’attaccante Giallo Nero la vittoriosa gara casalinga contro il Fassa è stata l’ultima della stagione. Il numero 13 pusterese durante quel match in uno scontro alla balaustra ha infatti subito la rottura dei legamenti della spalla e per lui sarà necessario un intervento chirurgico che, unitamente al periodo necessario per la riabilitazione lo terrà lontano dal ghiaccio fino alla prossima ripresa del campionato. Nel primo drittel di quest’ultimo match della Regolar Season le due squadre sul ghiaccio si sono soprattutto studiate senza troppo affondare i colpi. Nel secondo tempo dopo una certa pressione degli ospiti sono gli ampezzani, con Luca Felicetti a trovare il vantaggio. Subito dopo Levasseur dice no a Jensen lanciato in 1 vs 1. Poi, con l’uomo in meno, pareggia Lukas Crepaz e sullo slancio Joe Jensen porta avanti i suoi. La gara è comunque nervosa e combattuta e fioccano gli interventi duri e le penalità. Nel terzo drittel dopo un paio di interventi alla grande del goalie canadese, il Cortina opera il sorpasso con una doppietta di De Bettin (sempre in PP); fa il 4:2 con Albers (in PP) per poi festeggiare il 5:2 finale con l’empty-net-goal di Ryan Dingle. Il Val Pusteria resta primo a 78 punti mentre il Cortina chiude il campionato all’ottavo posto con 43 punti.
Marcatori: 1:0 FELICETTI L. (Gron S., Zanatta M.) 26:39, 1:1 (SH) CREPAZ L. (Erlacher T., Helfer A.) 31:32, 1:2 JENSEN J. (Oberrauch M.) 37:32, 2:2 (PP) DE BETTIN G. (Gron S.) 42:34, 3:2 (PP) DE BETTIN G. (Gron S.) 46:59, 4:2 (PP) ALBERS P. (Adami F., Hay D.) 50:42, 5:2 (ENG) DINGLE R. (Felicetti L., De Bettin G.) 59:03; spettatori: 1.250.

Renon Sport Renault Trucks – Milano Rossoblu 4:1 (0:0, 1:0, 3:1)
Dopo aver giocato alla pari con l’avversario per oltre metà gara, il Milano Rossoblu è poi crollato nel finale subendo il pesante punteggio di 4:1. Eppure, incredibile dirlo, la partita è stata per larghi tratti combattuta ed equilibrata. Nel Renon, oltre a Eisath e Frei, è assente l’influenzato Dan Tudin mentre tra gli ospiti è ancora fuori Iori. Il Milano giocando raccolto a protezione del suo goalie e cercando di sfruttare al massimo le veloci ripartenze, è uscito indenne dai primi venti minuti di gara. A circa metà del secondo tempo in situazione di power play, con un micidiale slap dalla blu, Mitchell segna il goal dell’1:0. Prima del secondo intervallo si registra un infortunio a Knackstedt che esce per un colpo al ginocchio. Nel periodo finale dopo un paio di situazioni favorevoli non sfruttate adeguatamente, il Renon va sul 2:0 con Domenico Perna svelto a ribattere in goal da distanza ravvicinatissima. Il 3:0 di Greg Jacina è da applausi: l’attaccante locale si allunga il disco e pare perderne il contatto dal bastone, poi si allarga, gira dietro alla porta e con un gancio da dietro la gabbia beffa l’estremo difensore milanese. Per la cronaca arriva anche il 4:0 di Chris Durno e sul finire “il punto della bandiera” per i meneghini a firma Kinasewich. Il Milano resta settimo a 46 punti, mentre il Renon mantiene il terzo posto a quota 71.

Vai alla cronaca

Migross Supermercati Asiago – Aquile FVG Pontebba 5:1 (1:0, 1:0, 3:1)
Le differenze tecniche e tattiche tra le due formazioni viste sul ghiaccio stasera sono parse evidentissime. L’Asiago, in grande stato di forma, ha dato l’impressione di giocare l’intero match sul velluto, il Pontebba, d’altro canto, aveva una lista di assenti che avrebbero fatto tremare i polsi a qualsiasi formazioni e che per il roster un po’ corto della formazione di Pajic sono risultate ben presto fatali. Per i giallo rossi sono andati a segno Ulmer, Zanette, Bentivoglio (doppietta) e Borrelli, il Pontebba ha sporcato il tabellino del neo acquisto Plante con la segnatura a sessanta secondi dalla fine, in power play, di Rizzo. L’Asiago conclude, sesta, a 57 punti mentre i friulani restano a 13, soli soletti in coda alla tabella.

Vai alla cronaca

Val di Fassa Ferrarini – Alleghe Tegola Canadese 6:3 (3:0, 0:2, 3:1) 
Con una gara tutta coraggio e forza di volontà il val di Fassa vince il derby del Fedaia strapazzando (6:3) il più quotato Alleghe. Tra le civette, senza nulla togliere al suo giovane sostituto, si è sicuramente avvertita la pesante assenza del portierone Adam Dennis che è stato lasciato a riposo in vista dei prossimi impegni di coppa. In realtà l’Alleghe aveva pochissimo da chiedere alla partita, mentre il Fassa, dopo l’innesto di O’Marra pare aver trovato maggiori stimoli soprattutto in attacco. Con queste premesse, l’incontro si è poi sviluppato di conseguenza: sono passati 10 secondi e gli ospiti hanno già dovuto raccogliere il puck dentro la loro gabbia (goal di O’Marra) proseguendo con questo ritmo il primo tempo è stato di netta marca Fassana ed i Ladini lo hanno chiuso sul rassicurante vantaggio di 3 reti a 0 (Marchetti e Sindel). Nel secondo drittel l’Alleghe ha fatto vedere di quale pasta sia fatta e, prima in power play con Vince Rocco e poi sul finire con McMonagle ha sembrato poter riaprire la partita. Ma nel terzo tempo sono state le motivazioni a determinare il risultato e, stasera, quelle del Fassa erano, senza dubbio, di più. Sono andati quindi ancora a bersaglio Sindel e O’Marra, ha accorciato le distanze Manuel De Toni e Michele Marchetti ha poi fissato il risultato sul definitivo 6:3 con l’empty net goal. Alleghe resta meritatamente quarto con 67 punti ed il Fassa pur in ripresa di gioco e risultati resta sempre penultimo a quota 27.

Vai alla cronaca

Classifica di Serie A dopo la 36° giornata (fine della Regolar Season):
Lupi Fiat Professional Val Pusteria 78
HC Bolzano Foxes 76
Renon Sport Renault Trucks 71
Alleghe Tegola Canadese 67
Valpellice Bodino Engineering 61
Migross Supermercati Asiago 57
Milano Rossoblu 46
Hafro Cortina 43
Val di Fassa Ferrarini 27
Aquile FVG Pontebba 13

Tags: