U18 – Altra goleada dell’Asiago: 17 reti al Bolzano

(dal sito dell’Asiago, Giulio Zallot) – La 20ª giornata del campionato nazionale under 18, ha visto i leoni di Peter Holaza imporsi con un risultato eclatante sui malcapitati altoatesini del Bolzano & B: 17 a 3 è il finale di una sfida dominata per tutti i sessanta minuti dalla nostra squadra. Doveroso, altresì dire, che la formazione farm-team con il Bozen 84 allenata dall’ex coach asiaghese Frank Zbontar, presentava nel roster molti giovani atleti che, pur combattendo con i più forti avversari, nulla hanno potuto fare per arginare la loro indiscussa supremazia territoriale.
L’Asiago, anche oggi scende sul ghiaccio privo di alcuni elementi di spicco come, Mario Hutka (molto lento il suo recupero), Simone Basso, Nicola Munari e Andrea Sambugaro.
Primo tempo che vede gli stellati non sforzarsi più di tanto per cercare il gol, gli ospiti contengono le nostre folate offensive per i primi dieci minuti poi, i ragazzi di Peter cambiano il passo e vanno in gol al 12 e 55” con Fabrizio Pace al termine di una bella giocata di Marco Magnabosco e Michele Basso. Passano solo venti secondi e arriva il raddoppio di Davide dal Sasso (disco che passa sotto i gambali del goalie) assistito da Simone Zallot e Andrea Raccanelli. A dieci secondi dalla prima sirena giunge la terza marcatura firmata da Marco Magnabosco servito da Michele Basso. Sul parziale di 3 a 0 si va negli spogliatoi.

Seconda frazione che, dopo soli 16”, vede la quarta realizzazione degli stellati frutto di una azione travolgente iniziata da Simone Olivero e conclusa da Fabrizio Pace. Il Bolzano è in panico e capitola nuovamente all’1 e 36”subendo il gol da Matteo Rossetto lesto sottoporta a depositare il puck in rete (assist di Luca Tagliaro e Davidino Dal Sasso). E’ ancora il nostro numero 14 Matteo Rossetto a ripetersi al 5 e 36” bucando l’estremo Andrea Cortese (assist di Andrea Raccanelli e Davide Dal Sasso). Coach Zbontar sostituisce il goalie Cortese con Jan Dal Bosco, ma la musica non cambia e al 10 e 41” colpiamo ancora con Marco Magnabosco (ben servito da Fabrizio Pace e Simone Zallot) il cui tiro, apparentemente innocuo, tradisce il fresco Dal Bosco terminando in rete. Prima del suono della seconda sirena è ancora il nostro numero 19 su ribattuta del portiere bolzanino a ripetersi al 15 e 10” con la collaborazione di Fabrizio Pace e Simone Olivero e, 31” dopo, arriva il gol numero 9 firmato da Fabrizio Pace ma con protagonisti Marco Magnabosco e Simone Olivero. Il tabellone luminoso segna 9 a 0 che è il parziale del secondo periodo.
Terzo drittel che sarà un monologo per i nostri leoni, cinici e spietati nel mettere a segno altre otto realizzazioni e, che con la prima linea sul ghiaccio (Michele Basso, Simone Zallot, Simone Olivero, Fabrizio Pace e Marco Magnabosco) si rende protagonista di ben sei centri in rapida successione. Il Bolzano sfrutta un errore difensivo per mettere a segno il primo gol al 3 e 45” con Alex Camper ma, la nostra corazzata reagisce immediatamente e, 37” secondi dopo, colpisce ancora con Fabrizio Pace (assist di Simone Olivero e del giovane Alessandro Stella). Gloria ancora per Marco Magnabosco al 7 e 41” autore di una bella fuga che non lascia scampo al portiere bolzanino. Una disattenzione della nostra difesa permette al 8 e 31” agli ospiti di portarsi sul 11 a 2 con Stephan Buratti (assist Emil Ferraris e Alex Camper) ma, sono nuovamente i giallorossi a trafiggere il goalie Dal Bosco al 10 e 26” con una giocata deliziosa di Fabrizio Pace e Simone Olivero conclusa da Marco Magnabosco. La nostra prima linea è incontenibile e castiga ancora i “Foxes” in completa balia dei nostri leoni all’undicesimo minuto ancora con Magnabosco che si ripete al 11 e 31” sempre assistito da Fabrizio e Simone. Gli stellati “tirano il fiato” e i bolzanini trovano la loro terza segnatura con Jonas Williet al 13 e 47” (assist Massimo Ziliani e Valentin Kaufmann). Nei cinque minuti finali la nostra squadra realizza ancora tre marcature con lo scatenato Fabrizio Pace (assist Olivero e Magnabosco) con Alessandro Stella bravo a mettere nella gabbia il disco passatogli da Davide Dal Sasso e Luca Tagliaro e con il 17° sigillo che archivia questa bella gara ad opera di Nicola Frigo ben assistito da Alberto Rigoni.
La classifica dopo questa 20° di campionato ci vede sempre in testa in compagnia del Val Pusteria a 34 punti, segue l’Egna a quota 30, il Vipiteno a 26 (ma con 2 partite in meno), il Pergine a 25, il Merano a 2, il Valpellice a 21 e il Cortina a 19. Le altre seguono staccate.
Prossimo impegno in trasferta a Cortina D’Ampezzo dove, all’Olimpico, affronteremo i padroni di casa domenica 13 gennaio. Certamente, non sarà facile come contro il Bolzano ma il buon momento di forma lascia presagire ad un altro risultato positivo!