Vipiteno: 5 a 0 senza fatica

(da Broncos.it) – Dopo la partita intensa tra le prime due classificate di venerdì, stasera alla Weihenstephan Arena il menu è di pane e acqua. L’EV Bozen si fa pericoloso diverse volte, ma soltanto per qualche disattenzione di troppo da parte dei padroni di casa, i quale in terza e sottogiri riescono a combinare cinque reti e occasioni per altre cinque gol.

L’EV sembra una squadra che ha già chiuso la stagione, e i Broncos fanno giusto ciò che è strettamente necessario per portare a casa questa partita. Oly Hicks sorride: “Questi erano sessanta minuti di giocare-un-pochino-meglio-dell’avversario”.

La rete blitz di Derek Eastman, che su suggerimento di T.J. Caig scaglia un missile verso la rete, sul quale il disco s’infila sotto il gambale di Commisso, dà troppa fiducia ai Broncos. I padroni di casa infatti per l’intero primo tempo cercano la giocata d’effetto, e perciò la qualità della partita alla fine ne soffre. Gli arbitri che per una partita talmente “innocente” fischiano decisamente troppo, ne mettono del loro affinché la partita si faccia densa come la cioccolata calda. Accarino e Grandi da parte del Bolzano e Sottsas per i Broncos hanno le occasioni migliori.

Anche nel secondo tempo sono d’interesse sopratutto i primi minuti, quando Stofner sfrutta un buon suggerimento di Caig da un’angolazione abbastanza chiusa, e Braito al 23° minuto porta il parziale sul 3 a 0. Con ciò la partita è chiusa ed il resto del secondo drittel consiste in superiorità ed inferiorità numeriche, in cui le formazioni di powerplay dei Wipptaler sciupano diverse occasioni ghiotte, mentre il gioco in inferiorità in compenso annichilisce ogni accenno di powerplay da parte dell’EV.

Al 44° Patrick Mair conclude alla perfezione un 2-contro-1 giocato alla perfezione con Christian Sottsas e la partita si chiude qui. Felix Oberrauch in superiorità numerica con un tiro dal cerchio d’ingaggio mette il sigillo sul risultato finale, che dopo altre buone occasioni di Mair (2 volte) e Eastman, il quale si vede negato la rete fatta da un tuffo di Tesini, subentrato per Commisso, è meritato anche con uno scarto così netto.

 

Tags: