DEL: grandi cambiamenti in vetta

di Paolo Carbone

Doppio appuntamento con la DEL in questi giorni di fine anno: si è giocata infatti venerdì 28 la 32 giornata, caratterizzata da una grossa sorpresa.

Mentre la capolista Mannheim, impegnata nella Spengler Cup, salta il turno, la sfida di vertice tra Kolner Haie e Krefeld Pinguine, rispettivamente seconda e terza in graduatoria, si conclude con una rocambolesca vittoria di quest’ultima per 5-6.
Davanti a 16600 spettatori della Lanxess Arena di Colonia va in scena il “piccolo derby” della regione renana (quello storicamente più importante è tra Dusseldorf e Colonia). Ospiti del Krefeld che, nonostante importanti defezioni (su tutte il capitano Vasilijevs) partono a razzo e dopo cinque minuti sono già sul 2-0.
Il secondo quarto è tutto di marca del Colonia che arriva perfino a superare i cugini per 3-2, salvo arrendersi poi nell’ultimo periodo (parziale 1-2), per un finale di 5-6 che permette dunque ai Pinguini di superare il Colonia al secondo posto in classifica.
Negli altri incontri tonfo del Monaco sconfitto in casa per 5-1 dall’Amburgo e buone vittorie di Thomas Sabo contro il Wolfsburg (4-2) degli Eisbaren di Berlino contro Ingolstadt per 3-1 e dello Straubing sul derelitto Dusseldorf (4-1). Vince anche l’Hannover di misura per 4-5 in casa dell’Iserlohn.

Domenica 30 tutti di nuovo in campo (tranne il Mannheim che aveva già anticipato l’incontro con il Dusseldorf, regolato per 5-4) e pronto riscatto del Colonia che va a vincere 2-1 ad Hannover.
Match epico a Krefeld, dove i Pinguini sono riusciti ad avere ragione dei campioni in carica degli Eisbaren Berlino solo per 4-3 agli shoot-out; la vittoria è molto importante per i renani che riescono dunque a raggiungere in solitaria la vetta della classifica che ora guidano a 61 punti, ma con una partita in più rispetto a Mannheim, staccato di una lunghezza. Completa il terzetto di testa il Colonia, anch’esso a 60 punti.
Dietro però incalza l’Amburgo che, grazie ad un roboante 6-1 sull’Iserlohn, arriva a 59 punti e dimostra di avere le carte in regola per lottare strenuamente con le favorite.
Nuova sconfitta per Monaco per 4-2 sul puck del Wolfsburg, mentre gli altri bavaresi del Thomas Sabo vittoriosi per 3-5 ad Ingolstadt possono cominciare a sognare visto che in classifica con 49 punti si avvicinano alle prime sei di testa.
L’Augsburg si aggiudica infine l’incontro con Straubing per 5-4.

Risultati

Classifica

Tags: