U20 – Prestazione maiuscola dell’Asiago col Gerdeina

(dal sito dell’Asiago, Giulio Zallot) – La nostra under 20, giovedì 27 dicembre, si è imposta sul ghiaccio dello “Scola ” in Val Di Fassa, opposta ai pari età del h.c. Gherdeina, col punteggio tennistico di 6 a 1.Va detto che, per motivi tecnici, non è stato possibile giocare la partita a Selva Di Val Gardena per la non disponibilità dello stadio e, di conseguenza, il pullman della nostra società, è stato costretto ad affrontare i tornanti a tratti innevati verso il Passo Sella posto a metri 2240, e poi scendere verso la Val Di Fassa. Un plauso va dato all’autista della ditta “Girardi Viaggi” signor Egidio, per la professionalità dimostrata alla guida del mezzo.
La nostra squadra,giunge quindi ad Alba Di Canazei alle 12,15 dopo cinque ore di viaggio; il tempo stretto necessario a raggiungere gli spogliatoi e, coach Peter Holaza dà ai nostri ragazzi le disposizioni per indossare subito i pattini e vestirsi poichè alle 13 si deve iniziare la partita.

La pattuglia stellata anche oggi è priva di nuovi elementi: ai già indisponibili Mario Hutka e Simone Basso, si aggiungono le defezioni di Matteo Segafredo,Matteo Rossetto e dulcis in fondo di Nicola Munari.
Veniamo alla breve cronaca dell’incontro che, vede i nostri leoni, scatenarsi appena entrati sul ghiaccio dello “Scola” aggredendo gli altoatesini che, sorpresi dal nostro bruciante avvio di gara, subiscono la nostra pressione e capitolano dopo pochi minuti ad opera di Fabrizio Pace che si ripete poco dopo. Sul 2 a 0 ci si aspetta la reazione dei gardenesi che peraltro non giunge anzi, sono ancora i ragazzi di Peter ad allungare portandosi con le doppiette dello scatenato Marco Magnabosco sullo 0 a 4  parziale questo del primo periodo che come citato premia la nostra formazione per le numerose occasioni create, anche se talune non sfruttate al meglio, ma che hanno letteralmente spiazzato la pur forte compagine gardenese inconcludente in fase offensiva.
Nel secondo e terzo drittel i nostri leoni intelligentemente forti del risultato saldamente a loro favore, controllano il gioco e incrementano il bottino all’inizio del secondo periodo con Gabri Radovan. I padroni di casa trovano il classico gol della bandiera, ma a pochi minuti dalla sirena finale è Matteo Joyeusaz a chiudere il conto con la sesta rete. A fine gara l’abbraccio ormai diventato per la nostra under sempre più una costante è doveroso attorno al nostro goalie.

Ora nel proseguo del campionato incroceremo le stecche il 5 gennaio 2013 ospitando la formazione dell’Appiano che, non ci dovrebbe creare grossi grattacapi, il match clou, sarà quello che ci vedrà sempre all’Odegar sabato 12 gennaio impegnati con la fortissima formazione capolista del Ritten Sport Renon, candidata anch’essa alla vittoria di questo emozionante e combattuto torneo under 20.

Tags: